Depressione e perdita di energia: un gioco in attesa

Depressione e perdita di energia – è l'inizio di un gioco di attesa che non finisce bene.

A volte la depressione nasce dalla perdita di risultati, dalla perdita di obiettivi e dalla perdita di sentimenti positivi nei confronti di se stessi. Quando una bassa energia gioca un ruolo, una persona che non è benedetta con una grande energia motrice e fisica può vedere una spirale in depressione iniziare rapidamente. Ma anche le persone con più energia la perdono mentre sopportano il peso delle perdite. E, senza molta energia, le persone iniziano ad aspettare che le cose migliorino, piuttosto che agire per fare il cambiamento.

Spirale – la parola fa sembrare un modo gentile di scendere, ma quando si tratta di depressione, scendere è difficile da fermare, e una volta in basso, invertendo la spirale si prende l'intenzione e il supporto. Ne ho sentito parlare spesso dai miei clienti più giovani e depressi – quegli adulti che hanno iniziato il liceo o il college pronti per avere successo, ma chi ha trovato il mondo non ha realizzato la visione che avevano.

Jeremy (non il suo vero nome) era un uomo così giovane. Non ha mai dovuto lavorare troppo per ottenere un punteggio accettabile ed era abbastanza popolare da avere una solida relazione romantica. Era pronto felice della sua vita. Ma, come comunemente accade, la storia d'amore del college non è durata, il che lo ha fatto sentire giù nelle discariche. Poi la compagnia per cui lavorava, affrontando tempi duri, ha tagliato le sue ore. Ora non guadagnava abbastanza per sopravvivere, ma si aspettava che la compagnia, non se stesso, cambiasse e lui non intervenne. Ha aspettato che il lavoro aumentasse le sue ore, ma nel frattempo si sentiva come un fallimento, e l'attesa lo aveva indebolito. La sua autostima, che già soffriva di essere single di nuovo, ha preso un altro colpo quando ha visto i suoi soldi ridursi a nulla. Ha iniziato a isolarsi dagli amici senza fondi per divertimento e senza una data da seguire. L'attesa era il suo nemico. Senza un'attività significativa oltre le ore di lavoro limitate, quell'isolamento aumentava il suo umore depresso.

L'attesa ha anche intensificato la stanchezza mentale e fisica, così ha dormito più tardi al mattino, dal momento che non doveva andare al lavoro presto. Cominciò a pensare di avere un sacco di tempo ogni giorno per lavorare sulla sua situazione, quindi non iniziò a cercare lavoro e, mentre il giorno si scioglieva, era troppo facile lasciarsi decidere che il giorno dopo era una buona giornata inizia fresco. Ma quell'attesa aumentò anche la sua paura che nulla potesse cambiare e il suo umore divenne molto depresso. Quella depressione e la sua situazione lo privarono delle stesse cose di cui aveva bisogno per invertire la spirale: lavoro significativo (scopo, oltre al denaro), interazioni positive con gli altri, orgoglio per i suoi risultati, senso di competenza e sensazione di essere amato.

Dreamstime
Fonte: Dreamstime

Questa spirale è quella che ho visto ripetutamente nei giovani adulti che non hanno avuto un facile successo al liceo o all'università. Spesso non dovevano lavorare in questi anni per ottenere telefoni, automobili, vestiti o attività costose, come assistere a concerti o eventi sportivi. Un giovane uomo con cui ho finito il liceo, Casen (di nuovo, uno pseudonimo), si è letteralmente terrorizzato di fare domanda per un lavoro part time in modo da poter iniziare a sviluppare capacità lavorative e curriculum e avere qualche soldo in più. Senza le richieste della classe, si mise in attesa: aspettando di rivolgersi al college della comunità, in attesa di un lavoro che potesse cadere nelle sue ginocchia. (Il lavoro che un amico avrebbe fornito non che Casen sarebbe andato a cercare, dal momento che l'amico ha detto che poteva convincere il suo capo ad assumere Casen). Aspettare non gli portò il lavoro o la lettera di accettazione del college, e si sentì ancora più spaventato e più depresso. E si giudicò piuttosto spietato: credendo che non avrebbe mai avuto successo. Quella mentalità negativa lo derubava di ancora più energia, e più tempo passava a guardare spettacoli sul suo laptop, meno energia aveva per invertire la spirale verso la depressione.

Cosa si può fare a riguardo? È tipico che una forza esterna possa aiutare. Se stai leggendo questo, potresti dire a te stesso frasi come "Sì, la forza esterna di essere sfrattati o affamati! Funzionerebbe! "Se così fosse, dovresti identificare correttamente i motivatori! A volte, però, una persona in una spirale discendente finisce per vivere con la famiglia o gli amici che sono utili a loro per evitare il disastro, ma il modello di aspettare qualcosa al di fuori di se stessi non cambia fino a quando la motivazione non può riprendere.

Come è possibile invertire la spirale? Aumentare l'energia è un obiettivo iniziale primario, con o senza motivazione. Per iniziare la spirale su una tendenza al rialzo, semplicemente:

Smetti di raccontarti cose negative: rinforzi solo la credenza che siano vere. Interferire con la negatività, dicendo: "Stop! Scelgo di credere che risolverò questo! "

Smettere di isolare Mettiti in contatto con le persone, qualsiasi interazione con gli altri ti aiuterà anche a superare i tuoi pensieri o stati d'animo negativi.

Smetti di parlare della tua stessa vita per un po '. Quando rimugini solo sui tuoi problemi, sembrano più grandi. Chiedi a qualcun altro sulla sua vita. Sentendo parlare della vita di un altro, puoi guardare le tue reazioni. Amo il detto che i problemi condivisi sono dimezzati e le gioie condivise sono raddoppiate.

Quindi avviare la spirale ascendente con attenzione allo sviluppo di un senso di scopo. Non dare per scontato che questa sia una ricerca spirituale profonda. In realtà, può essere inizialmente semplice come pianificare la giornata e rispettare alcuni impegni regolari. Un importante cambiamento del cervello verso uno stato d'animo meno depresso è il risultato dell'attività intenzionale. Si ottiene un blip di glutammato, un neurochimico attivante e uno di dopamina, il neurochimico di benessere, e la combinazione è energizzante. Più grande è il passo che fai, più ottieni. E ogni azione fornirà abbastanza energia per fare un po 'di più.

Prova quanto segue:

Se sei sottoccupato – imposta un programma giornaliero che inizia con un ragionevole orario di sveglia.

Dai uno schema al giorno che notizie ti mostrano di ascoltare o guardare, quando hai il caffè, quando dai da mangiare ad un animale domestico o incontra un amico per il tè.

Abbandona la casa – potresti dover iniziare lasciando la tua stanza e interagendo con gli altri nella tua casa- ma costringerti a un minor isolamento è importante.

Al lavoro, assicurati di parlare con i tuoi colleghi e chiedere loro come stanno; Migliora la possibilità di uno scambio sociale positivo che può aumentare un po 'la tua autostima e spostare la spirale verso l'alto di una frazione.

Imposta piccoli obiettivi – come camminare il cane per altri 5 minuti – e notare che li hai raggiunti. C'è un po 'più di glutammato e dopamina!

Fai qualcosa di fisico. Quando muovi il tuo corpo depresso, guadagni energia invece di perderla, quindi anche solo pochi minuti di riordino possono generare abbastanza energia per fare un po 'di più.

Le idee di cui sopra tendono a funzionare meglio quando stai lavorando con un'altra persona che ti supporta, come un terapista, uno sponsor in 12 fasi o un buon amico che conosce i tuoi obiettivi e ti aiuterà a tenere traccia di loro.

Pexels
Fonte: Pexels

Mentre fermi il gioco in attesa – quella passiva in attesa che la vita cambi senza che tu faccia qualcosa per cambiarla – la spirale si inverte. Sarai sorpreso dal fatto che sentirai lentamente la tua energia aumentare così sarai più capace di fare i passi successivi verso il successo.

Solutions Collecting From Web of "Depressione e perdita di energia: un gioco in attesa"