Depressione clinica importante: una causa di nutrizione inadeguata?

Abbiamo invitato un amico a cena a cui è stata recentemente diagnosticata una grave depressione. Un'infezione alle ossa che non sarebbe andata via per mesi, uno spiacevole cambiamento nel mondo del lavoro e l'isolamento l'hanno spinta a una grave depressione. Viveva da sola e pensavamo che non prestasse molta attenzione a quello che stava mangiando, soprattutto perché normalmente odiava cucinare per se stessa. Stava sempre cercando di perdere peso, ma negli anni in cui la conoscevamo, non sembrava mai più magro. Questo è il motivo per cui non eravamo preparati per la donna quasi scarna che apparve alla nostra porta. Aveva perso circa 20 sterline da quando l'avevamo vista circa sei settimane prima. La ragione è diventata evidente una volta che ci siamo seduti a cena. Si servì una quantità ragionevole di cibo, ma poi si sedette senza alzare la forchetta. Era un po 'imbarazzante perché volevamo mangiare, ma non volevamo attirare l'attenzione sul fatto che non lo fosse. Alla fine lei sollevò la forchetta, spostò il cibo attorno al piatto e mangiò un po '. Ha rifiutato il dessert dicendo che era piena.

La sua depressione aveva cancellato il suo appetito e causato la sua rapida perdita di peso. E sembrava che il suo non-mangiare passasse inosservato ai suoi assistenti sanitari. Quando ho chiesto se qualcuno dei suoi medici avesse suggerito che lei bevesse un integratore liquido contenente proteine ​​e una varietà di vitamine e minerali per assicurarsi che fosse adeguatamente nutrita, fu sorpresa. "Nessuno mi ha parlato di quello che sto mangiando", ha risposto.

Che il suo modo di mangiare, o di non mangiare come era il caso, debba essere trascurato è una sorpresa perché il suo aspetto è cambiato in modo significativo. Ma gli psichiatri generalmente non pesano i loro pazienti; la perdita di peso può passare inosservata come l'aumento di peso comunemente sperimentato causato da molti antidepressivi. Ma la sua perdita di peso avrebbe dovuto essere contrassegnata per indagare se la sua generale mancanza di appetito le impedisse di ottenere i nutrienti di cui aveva bisogno giornalmente per una buona salute e il recupero dalla sua malattia.

I pazienti depressi, anche quelli che non hanno perso peso, possono essere a rischio di carenze nutrizionali se le loro scelte alimentari sono sbilanciate e / o la loro depressione impedisce loro di svolgere i compiti necessari per preparare pasti nutrizionalmente adeguati.

Nel 2015 un rapporto in BioMed International di Kane, Soylu, Yuksel e altri ha rilevato che lo stato nutrizionale degli adulti affetti da grave depressione era compromesso. Se confrontati con un gruppo non depressivo, quelli con depressione presentavano livelli inferiori di vitamine A, C, tiamina, riboflavina B6 e folato, oltre a quantità inferiori di potassio, magnesio, ferro, zinco e calcio.

Il livello più basso di calcio è preoccupante perché altri studi hanno dimostrato una riduzione della massa ossea tra i pazienti trattati con la classe di antidepressivi noti come gli SSRI (Prozac, Zoloft, Effexor e molti altri). Il trattamento prolungato con questi farmaci senza aumento compensativo di calcio e vitamina D può lasciare il paziente vulnerabile alla rottura ossea dall'osteoporosi, anche dopo che il trattamento si è fermato.

Ci si chiede se il suo amico avrebbe ricevuto consigli nutrizionali dai suoi medici, o si sarebbe riferito a un dietologo clinico se le fosse stato diagnosticato un cancro, una malattia cardiaca o altre malattie con sintomi fisici piuttosto che mentali. La sua rapida perdita di peso avrebbe generato una conversazione su ciò che stava mangiando, quali integratori di proteine ​​o vitamine / minerali lei avrebbe potuto prendere, anche se ci fossero persone che potevano portarle i pasti fatti in casa e mangiare con lei, così non avrebbe mangiato solo. Un altro amico la cui piaga dalla chemioterapia le ha impedito di mangiare cibo solido per diverse settimane è stato detto dalla sua squadra antitumorale di bere Garantire, assumere integratori vitaminici e minerali, ei suoi buoni vicini l'hanno tenuta rifornita di cibi morbidi come zuppe e creme.

Quindi, perché il nostro amico depresso non ha ricevuto lo stesso consiglio o supervisione nutrizionale riguardo al suo consumo di cibo, come ha fatto il nostro amico con il cancro? Ciò che rende ancora più sconcertante questa esclusione è la decennale consapevolezza che le carenze nutrizionali possono promuovere o esacerbare problemi mentali e cognitivi.

Perché non ha anche dato una consulenza con un fisioterapista per prevenire la perdita muscolare dalla sua inerzia e per motivarla a fare attività fisica ogni giorno per aumentare il flusso di sangue al cervello e l'utilizzo delle calorie? Queste semplici misure potrebbero aver migliorato il suo umore e il suo appetito.

Fino a quando tali servizi non saranno disponibili come parte della terapia della salute mentale (forse sono già in altri ospedali e cliniche), dovrebbero essere richiesti dalla famiglia di un paziente o dal portavoce designato.

La depressione è una malattia dolorosa. Semplici misure secondarie come buona alimentazione, attività fisica e, naturalmente, compagnia possono affrettare il suo sollievo.

Solutions Collecting From Web of "Depressione clinica importante: una causa di nutrizione inadeguata?"