Dando animali domestici come regali

Una delle scene più caratteristiche del Natale è un adorabile cucciolo che salta fuori da una scatola avvolta in colori vivaci sotto l'albero di Natale, inviando un bambino vestito di pigiama in parossismi di gioia. Eppure, nonostante la calda impiallacciatura, questa scena fa raffreddare molti amanti degli animali.

Le organizzazioni per il benessere degli animali sono, per la maggior parte, fermamente convinte che gli animali non dovrebbero mai essere regalati (qui, per esempio, la posizione di PETA sugli animali domestici come regali). Questa "regola" si basa su diverse osservazioni di buon senso: avere un animale da compagnia è un impegno enorme e dovrebbe essere preso molto sul serio; solo tu, e non un amico o un familiare, puoi decidere se sei pronto ad assumerti l'impegno; prendersi cura di un animale è una responsabilità finanziaria significativa; hai bisogno di incontrare qualsiasi animale specifico che stai considerando di adottare, per assicurarti di essere compatibile; hai bisogno di avere il giusto tipo di stile di vita, con abbastanza tempo per cura e compagnia; devi avere il giusto tipo di ambiente domestico, con abbastanza spazio e con un'apertura al "danno" animale (sei disposto ad avere la pelliccia sui tuoi divani? Graffi sul pavimento in legno?); e infine, le vacanze – in genere un momento di trambusto, viaggi, visitatori, feste – non sono il momento ideale per chiunque possa portare un nuovo animale nella casa. Un regalo animale indesiderato può creare una cattiva situazione per il destinatario del regalo, che può sentirsi sopraffatto dalla responsabilità e quindi terribilmente colpevole se decide che non può vivere con l'animale. E, soprattutto, un regalo animale indesiderato può finire male per l'animale stesso.

Tuttavia, come per molti aspetti del benessere degli animali, le ipotesi comuni non sono sempre supportate dalla ricerca, e talvolta nuove ricerche contraddicono la saggezza popolare. L'ASPCA, ad esempio, ha recentemente ammorbidito la sua posizione sugli animali domestici come regali. (Puoi trovare la dichiarazione di posizione dell'ASPCA sugli animali come regali qui.) Uno studio pubblicato sulla rivista Animals ha esplorato la questione se ricevere un animale come dono fosse associato ad un aumento o diminuzione dell'amore o dell'attaccamento all'animale. I risultati dello studio non mostrano alcuna relazione significativa tra la ricezione di un animale come dono e il livello di attaccamento all'animale. Infatti, a volte le persone provano un ancor maggiore attaccamento a un animale ricevuto in dono proprio perché l'animale è stato dato loro da una persona amata. Lo studio ha anche rilevato che il 75% delle persone che hanno ricevuto un animale come regalo a sorpresa erano a posto con la sorpresa e erano molto attaccati all'animale; alcuni hanno anche riferito che ricevere l'animale come sorpresa ha aumentato il loro senso di attaccamento.

Diversi studi precedenti hanno esaminato la questione se i gatti e i cani ricevuti in dono abbiano una maggiore possibilità di essere ceduti a un rifugio rispetto agli animali "non regali". Il problema dell'abbandono è enorme: l'American Humane Associate stima che circa la metà di tutti i cani e gatti siano stati catturati, in un modo o nell'altro, poiché gli animali domestici finiscono per essere ceduti a un rifugio. Ma, ancora una volta, contrariamente alla saggezza popolare, la ricerca suggerisce che gli animali donati come regali hanno un rischio significativamente inferiore di essere ceduti rispetto a cani e gatti che sono stati acquistati o adottati. I cani e i gatti abbandonati provengono più frequentemente da amici, rifugi e allevatori.

Nel riassumere il loro lavoro, gli autori sostengono che una rigida regola "niente animali da regalare" può minare l'obiettivo generale di aumentare le adozioni e ridurre la popolazione di animali senzatetto nei rifugi.

Lo studio non ha esaminato il destino di specie animali diverse da cani e gatti. Tendiamo a prestare meno attenzione ai milioni di piccoli critters che vengono venduti nei negozi di animali ogni anno. A mio parere, il "non animali come regali" dovrebbe forse ancora contenere per queste specie animali, finché non avremo qualche ricerca per indicare se il benessere di queste creature è messo a rischio se viene dato come dono. Come società, tendiamo ad accordare roditori, rettili e pesci di minor valore rispetto ai cani e ai gatti, ed è molto probabile che molte di queste creature fornite in dono, in particolare ai bambini, finiscano in situazioni non ideali.

Dal mio punto di vista, tutto si riduce a come comprendiamo il concetto di "dono". Se pensiamo alla donazione in termini consumistici, allora gli animali non dovrebbero mai essere regalati. L'acquisto e la vendita di animali rafforza l'atteggiamento che essi sono oggetti di commercio appropriati e che sono usa e getta, se decidiamo che non ci piacciono o non li vogliamo più. Troppe persone vedono il rifugio per animali come una sorta di negozio di buona volontà: donate i vostri oggetti indesiderati, supponendo che qualcun altro li comprerà a buon mercato.

D'altra parte, possiamo comprendere gli animali da compagnia come "doni" in un senso più profondo. Per coloro che stabiliscono una relazione profonda e duratura di amore reciproco, i compagni animali sono un dono che continua a dare, nel modo migliore. Sono doni che possono trasformarci, arricchirci e darci gioia più grande di qualsiasi oggetto acquistato in negozio.

Se stai pensando di dare un animale a qualcuno come dono, usa il buon senso e considera alcune semplici domande.

1. La persona ha un interesse serio e sostenuto nel possedere e nel prendersi cura di un animale?

2. Hanno le conoscenze e le risorse per prendersi cura dell'animale correttamente?

3. Sei sicuro che l'animale non sarà sentito come un peso personale o finanziario?

4. La scelta delle specie e della razza è appropriata per il ricevente?

Dare animali come regali ai bambini è difficile perché i bambini non sono generalmente in grado di avere la responsabilità per il benessere degli animali nelle loro mani. Gli animali non dovrebbero mai essere dati a un bambino con l'aspettativa che il bambino sia pienamente responsabile delle cure. L'adulto che acquisisce l'animale dovrebbe considerarsi come il principale custode. Ho conosciuto genitori che stanno cercando di infondere un senso di responsabilità nei loro figli che lasceranno il cane affamato, perché è il piccolo lavoro di Johnny nel dare da mangiare al cane e Johnny non sta facendo le sue faccende. Questo è crudele per il cane e insegna a Johnny il peggior tipo di lezione. Il benessere dell'animale dovrebbe essere il primo nella mente di tutti, posto ben al di sopra del desiderio di "insegnare responsabilità".

Si prega di riflettere attentamente su dove si acquisisce un animale. Se decidi che devi avere un cane o gatto di razza, assicurati di fare i compiti e scegliere un allevatore responsabile. Ma ricorda: se si adottano da un centro di accoglienza o da un'organizzazione di soccorso, si dà all'animale se stesso il dono di una seconda possibilità. E chi non lo vorrebbe?

Riferimenti:

Weiss, Emily; Dolan, Emily D .; Garrison, Laurie; Hong, Julie; Slater, Margaret. 2013. "I cani e i gatti dovrebbero essere dati come regali?" Animali 3, n. 4: 995-1001.

Solutions Collecting From Web of "Dando animali domestici come regali"