Daddy Brain

La paternità – a lungo trascurata come campo di indagine – è recentemente diventata un'importante area di ricerca tra i sociologi e gli altri nelle scienze sociali. La ricerca più all'avanguardia relativa alla paternità, tuttavia, è chiaramente quella associata alle neuroscienze. Nonostante tutte le prove che suggeriscono tanto, gli uomini non passano la maggior parte del tempo a pensare a dormire, ciambelle e birra, almeno quando diventano papà. "Quando gli uomini si trasformano in padri, sperimentano un risveglio neurale che avvantaggia i loro figli", ha spiegato Brian Mossop in Scientific American Mind, con il cervello di entrambi i bambini e il papà alterato per sempre nei giorni successivi alla nascita. Un legame biochimico si stabilisce rapidamente tra i padri e i loro figli, analogo a quello forgiato tra le madri ei loro feti durante la gravidanza. I cervelli di papà sono programmati per rispondere a qualsiasi minaccia per il benessere e la sopravvivenza dei loro bambini, ad esempio, questo è solo un modo in cui l'ossitocina (l '"ormone dell'amore") influenza il comportamento paterno precoce. Il cervello dei padri e dei bambini funziona in modo simbiotico, i neuroscienziati stanno scoprendo che ogni parte beneficia in qualche modo della reciproca influenza cognitiva. Gli uomini diventano persino nuovi, altri neuroni dopo essere diventati padri, gli studi hanno dimostrato, il modo naturale di stabilire una connessione emotiva che ripagherà i dividendi durante la vita del bambino.

Se l'idea di una sorta di simbiosi cognitiva in atto non è abbastanza sorprendente, il cervello di un padre altererà i suoi effetti ormonali e l'attività neurale a seconda delle sue particolari responsabilità genitoriali. I cervelli di papà possono passare da una rete orientata al legame e alla vigilanza sociale e uno progettato per pianificare e pensare, secondo uno studio del 2014 pubblicato in Proceedings of the National Academy of Sciences, cambiando il proprio output in base alla situazione. La cura è certamente importante nella genitorialità ma, come in un numero crescente di altre attività, è la natura che i ricercatori stanno scoprendo predispone un individuo verso determinati comportamenti. Essere un genitore "buono" è quindi fortemente determinato dal cablaggio del cervello, questa ricerca suggerisce, facendoci ripensare a gran parte di ciò che abbiamo assunto sulla pratica della paternità. Sebbene la paternità sia esistita da un po 'fino agli esseri umani, stiamo chiaramente iniziando una nuova frontiera per comprenderlo, con molte avventure emozionanti che senza dubbio si profilano per il futuro.

Solutions Collecting From Web of "Daddy Brain"