Cyberbullismo contro bullismo tradizionale

Quanto è diverso il bullismo tradizionale dal cyberbullismo? Gli studi stanno iniziando a dimostrare che il modo in cui i giovani fanno il prepotente online è molto diverso dal bullismo tradizionale del cortile. Gli adolescenti possono pensare che quello che stanno postando o mandare sms è solo uno scherzo, ma se sei dalla parte del destinatario potrebbe non essere poi così divertente. Infatti, se lo "scherzo" è ripetitivo, potrebbe passare al bullismo, in particolare al cyberbullismo. Secondo l'American Academy of Pediatrics il cyberbullismo è il "rischio online più comune per tutti gli adolescenti ed è un rischio peer to peer".

Secondo uno studio pubblicato dall'Università della British Columbia, il cyberbullismo è un grosso problema, ancora più comune del bullismo tradizionale. Circa il 25-30% dei giovani intervistati ha ammesso di aver vissuto o preso parte al cyberbullismo, ma solo il 12% ha detto lo stesso sul bullismo tradizionale. Per finire, il 95% dei giovani ha affermato che ciò che è accaduto online è stato pensato per essere uno scherzo e circa il 5% era in realtà destinato a danneggiare qualcuno. Quindi, cosa rende il cyberbullismo così diverso dal bullismo tradizionale?

Nel bullismo tradizionale di solito lavori con un bullo, una vittima o uno spettatore, ma non è questo il caso del cyberbullismo. In effetti, non è raro interpretare ruoli multipli come cyberbullo, bersaglio e testimone. Ricerche precedenti indicano che il cyberbullismo è raramente pre-meditato come il bullismo tradizionale, in cui il bullo progetta la sua linea di attacco. In molti casi il cyberbullismo viene fatto impulsivamente e non pianificato come nel bullismo tradizionale dove il bullo predomina il prossimo attacco. Inoltre, il bullismo tradizionale ha le seguenti caratteristiche che potrebbero non essere presenti nei casi di cyberbullismo:

• necessità di alimentazione e controllo

• targeting proattivo della vittima

•aggressione

Quindi, cos'è il cyberbullismo? Per definizione, è il danno intenzionale e ripetuto inflitto attraverso l'uso di telefoni cellulari / smartphone, computer / tablet e altri dispositivi elettronici (inclusi i dispositivi di gioco Wi-Fi). È un modo più semplice di fare il prepotente perché a differenza del bullismo tradizionale non implica l'interazione faccia a faccia. Gli adolescenti possono diventare desensibili allo schermo di un computer e dire o fare cose che non farebbero a una persona. Il computer desensibilizza gli adolescenti e riduce il livello di empatia che provano verso la vittima. Inoltre, quando non riescono a vedere la reazione della persona a ciò che pubblicano o scrivono, potrebbero non sapere se sono andati troppo oltre.

Sembra che i giovani di oggi non si azzardino a scherzare con il bullismo. Anche se lo fanno scherzosamente, può tagliare profondamente il ricevitore. Per definizione uno scherzo è qualcosa che si suppone ma qui c'è la domanda magica "chi ride?", Chiedi a qualsiasi adolescente che sia stato cyberbullato e probabilmente non vedranno l'umorismo nella situazione. Inoltre, quando qualcosa è pubblicato online, può essere umiliante. Quel vecchio detto "www" significa che "tutto il mondo sta guardando" è vero e le vittime del cyberbullismo lo sanno. La linea di fondo è che fa male il cyberbullismo.

Basta immaginare…

Ottieni un messaggio da un amico per controllare la pagina di qualcuno, vai lì e vedi i post degradanti e una foto grezza di te in un costume da bagno che è stato Photoshop. Seguendo i post ci sono una serie di commenti osceni. Cominci a ricevere messaggi di testo da persone, alcuni che non conosci nemmeno, dicendo cose cattive sul post. Sembra che il mondo stia ridendo di te solo che non stai ridendo. Hai paura di andare a scuola il giorno dopo perché devi affrontare tutte queste persone. Il tuo stomaco sta agitando e la tua testa sta martellando. Pregherai che se ne vada, come se non fosse mai successo. "FALLA FERMA, Falla smettere, falla smettere" urla nella tua mente. Sei appena entrato nel mondo di una vittima. Quello che potrebbe essere iniziato come uno scherzo significava attraversare la linea in qualcosa di più grave, il cyberbullismo. Scenari come questo sono solo un esempio di come alcuni adolescenti stanno abusando della tecnologia.

I giovani possono diffondere rapidamente una voce attraverso l'invio di SMS, registrare un incidente imbarazzante e pubblicarlo su YouTube, o caricare foto o commenti poco gentili sui siti di social networking. Ci sono molte strade diverse che possono essere usate per il cyberbullo. La chiave per ridurre il cyberbullismo è educare i giovani di oggi a pensare prima di fare clic. Un clic sbagliato ha il potere di cambiare la vita di qualcuno per sempre.

Insegnare ai ragazzi a proteggersi online è molto importante. Paragono imparando come guidare una macchina per insegnare agli adolescenti come utilizzare la tecnologia. Ecco la mia logica, le probabilità sono che non si sposteranno i tuoi ragazzi con le chiavi della macchina se non sono stati adeguatamente formati o istruiti per far funzionare un veicolo. Perché? Perché è pericoloso! Potrebbe uccidere se stesso o qualcun altro. Bene, dovremmo renderci conto che il meraviglioso mondo cibernetico possiede anche dei pericoli. L'autostrada di Internet può essere pericolosa se gli adolescenti pubblicano materiale inappropriato, prepotente, distribuiscono informazioni personali a estranei, ecc. Quindi abbiamo davvero bisogno di educare i nostri ragazzi su come usare la tecnologia in modo appropriato. Proprio come probabilmente non avresti gettato le chiavi della macchina a un adolescente inesperto e gli diresti di fare un giro, non dovresti mettere uno smartphone o qualsiasi altro dispositivo elettronico con funzionalità internet nelle sue mani senza essere sicuro che lui sappia come usalo correttamente

Aiutiamo i nostri ragazzi a rendersi conto che i sentimenti esistono nel mondo cibernetico, i modi sono importanti e, soprattutto, c'è una persona che vive sulla vita dei messaggi … Una persona che ride, piange e fa male, proprio come noi. Aiutate a insegnare ai nostri giovani che quello che fanno e dicono l'un l'altro o online fa la differenza.

Gli adolescenti possono usare questi suggerimenti per proteggersi online.

• Informa un adulto di fiducia se sei sottoposto a cyber-bullismo.

• Se conosci qualcuno che è un cyberbullo, digli di farlo cadere, se non lo denuncia.

• Contattare i fornitori di host / sito se il materiale inappropriato viene pubblicato sul proprio sito.

• Salva tutte le prove se sei vittima di bullismo online. Non eliminare senza conservare una copia per te.

• Non rispondere ai messaggi scortesi.

• Se qualcuno ti fa arrabbiare, aspetta, non sparare a una brutta rimonta. Farà solo peggiorare le cose.

• Non condividere informazioni personali online.

• Proteggi il tuo nome utente e password. Non condividerlo con gli amici.

• Non aprire nulla da qualcuno che non conosci.

• Mantieni le impostazioni sulla privacy sul tuo computer. Proteggi le tue informazioni.

• Scegli saggiamente i tuoi amici.

• Accetta solo amici intimi sui tuoi siti di social network.

• Non pubblicare nulla online che non ti dispiacerebbe vedere i tuoi genitori.

• Soprattutto, tratta gli altri come vuoi essere trattato. Pensa prima di cliccare. Guarda che cosa stai postando o caricando e chiedi "Vorrei che qualcuno lo dica o me lo metta online?" Se la risposta è "No", allora non farlo.

Mentre Internet può essere divertente e super cool, viene fornito con responsabilità. Divertiti con la tecnologia, fai attenzione e presta attenzione quando lo utilizzi. Uno scherzo è pensato per essere divertente ma non a scapito dei sentimenti di un'altra persona. I giovani che scherzano sono a un clic dal cyberbullismo.

Solutions Collecting From Web of "Cyberbullismo contro bullismo tradizionale"