Curare l'obesità: essere o non essere?

Alla fine di febbraio un comitato consultivo della FDA ha raccomandato a gran voce l'approvazione di Qnexa per il trattamento dell'obesità. Gli studi hanno dimostrato che i partecipanti hanno perso circa il dieci percento del loro peso corporeo dopo un anno sul farmaco, anche se un certo peso è stato riguadagnato durante il secondo anno.

Qnexa è una combinazione di due farmaci che sono attualmente disponibili su prescrizione: fentermina, uno stimolante approvato per soppressione dell'appetito a breve termine (12 settimane) e topiramato, un anticonvulsivo usato per trattare l'epilessia e il mal di testa migrane.

Attualmente phentermine è ampiamente usato nelle cliniche di perdita di peso. Era la parte benigna della droga combinazione fen-fen che fu ritirata nel 1997 a causa di problemi alle valvole cardiache che risultavano dalla terapia combinata.

La raccomandazione del comitato consultivo positivo è stata sorprendente perché un precedente gruppo consultivo aveva esaminato Qnexa nel 2010 e ha votato 10 – 6 contro l'approvazione. Il pannello precedente lo ha respinto a causa dei maggiori rischi di difetti alla nascita e problemi cardiovascolari associati al farmaco. La FDA ha seguito il consiglio del panel e ha respinto la droga, ma rivedrà Qnexa e prenderà la sua decisione entro il 17 aprile. Questa volta è probabile che Qnexa sarà approvato poiché la FDA di solito, ma non sempre, segue la raccomandazione del gruppo di esperti. Per ridurre al minimo i rischi per la salute è probabile che ci saranno delle restrizioni volte a impedire alle donne in gravidanza di assumere il farmaco.

Non sarà una decisione facile per la FDA. Dal momento che Meridia è stata ritirata dal mercato nell'ottobre 2010, l'unico farmaco attualmente approvato per il trattamento a lungo termine dell'obesità è Xenical. Non è molto utilizzato a causa della minima perdita di peso e di problemi digestivi molto spiacevoli. Con due terzi della popolazione obesa o in sovrappeso, e l'unica altra alternativa a un regime di dieta ed esercizio fisico è la chirurgia bariatrica, un farmaco efficace per perdere peso sarebbe ampiamente prescritto.

Cosa dovrebbe fare la FDA? Mentre i cambiamenti dello stile di vita possono produrre la perdita di peso, la sfortunata realtà è che viviamo in un ambiente obesigenico. Con tutti gli spunti alimentari, la prevalenza di alimenti caloricamente densi e le porzioni di porzioni sempre maggiori (anche a casa – non solo a McDonald's) è difficile per la maggior parte delle persone perdere peso. Qualsiasi farmaco che produce una significativa perdita di peso sarebbe gradito. Inoltre, poiché phentermine e topiramato sono attualmente disponibili, non c'è nulla che impedisca ai medici di prescriverli anche se Qnexa non è approvato.

Oltre alle preoccupazioni riguardo ai possibili effetti collaterali, specialmente per le donne in gravidanza, le prove finora suggeriscono che il peso perso con Qnexa viene riguadagnato dopo essere uscito dal farmaco. Piuttosto che riguadagnare il peso è probabile che le persone continueranno a usare il farmaco a tempo indeterminato. Tuttavia ci sono molti farmaci che sono prescritti per uso indefinito. Ad esempio, i farmaci per la pressione sanguigna sono ampiamente prescritti anche se la pressione sanguigna di solito potrebbe essere ridotta dai cambiamenti dello stile di vita (perdere peso, ridurre l'assunzione di sodio, ecc.) Invece di prendere una pillola.

Sfortunatamente non ci sono dati sugli effetti dell'uso a lungo termine di Qnexa, ma si potrebbe sostenere che gli effetti dell'obesità a lungo termine sono ben stabiliti: aumento del rischio di diabete, malattie cardiovascolari e alcuni tipi di cancro. Che sia approvato o rifiutato, la decisione della FDA sarà controversa. Sfortunatamente, non esiste una risposta facile al problema dell'obesità della nazione.

Solutions Collecting From Web of "Curare l'obesità: essere o non essere?"