Cultura popolare: chi è il responsabile delle persone comuni?

Parlare di colpire un uomo quando è giù, letteralmente e figurativamente. Avete letto l'articolo del New York Times di venerdì sull'impennata degli attacchi ai senzatetto, molti dei cosiddetti "delinquenti"? C'è persino un genere di intrattenimento on line chiamato "bum fight" che viene pubblicato su Internet. In altre parole, i giovani hanno picchiato e dato fuoco a queste vittime indifese per divertimento e profitto. Se non fossi una persona così civilizzata, suggerirei una fustigazione pubblica a tutti i condannati e il loro essere costretti a indossare una maglietta che recita: "Sono cattivo e sono stupido".

L'articolo mi ha ricordato un'apparizione che ho fatto su Fox News alcuni anni fa, dove mi è stato chiesto di commentare un caso in cui due adolescenti si sono ripresi mentre portavano il loro nipote di cinque anni in alto sulla marijuana mentre la madre del bambino dormiva la prossima stanza Come gli assalti ai senzatetto, una tale profonda e sfrenata irresponsabilità, insensibilità e stupidità mi ha fatto davvero chiedermi come sia realmente civile la nostra società.

Durante la mia apparizione su Fox News, ho sottolineato che gli autori dei reati dovrebbero essere perseguiti nella misura massima consentita dalla legge. Allo stesso tempo, ho suggerito che tali atti sconsiderati non si verificano nel vuoto. In qualche modo, questi giovani uomini – e sono quasi sempre giovani – hanno ricevuto il messaggio che non è solo ok, ma decisamente divertente prendere preda di persone che non sono in grado di reagire. Ho aggiunto che la nostra società ha anche una certa responsabilità per queste azioni. L'esperto legale dello show mi ha immediatamente sfidato, chiedendo a chi o cosa nella nostra società ha detto a quei due ragazzi di far alzare il nipotino. Ma stava vedendo gli alberi, ma mancava la foresta. Naturalmente, la nostra società non ha insegnato a questi giovani quei comportamenti specifici, ma invia messaggi potenti, attraverso genitori, colleghi e media, su ciò che è accettabile e ciò che non lo è. Questi ragazzi, e quelli che hanno picchiato i senzatetto, in qualche modo "hanno mancato la lezione" in cui hanno soggetto erano la responsabilità, la compassione, l'empatia e il processo decisionale.

Ci sono probabilmente una varietà di contributori a questo comportamento antisociale. La scarsa istruzione, la mancanza di speranza economica, la mancanza di una famiglia intatta e il senso di privazione del diritto di voto tra i giovani possono "innescare la pompa" da cui versa questa insensata violenza. Aggiungi una cultura popolare che adora la violenza e molti modelli di ruolo malsani a cui rivolgersi per film, musica e videogiochi, e hai un calderone bollente di frustrazione e rabbia senza sbocco.

Quindi la domanda è: come possiamo convincere questi e altri giovani a ricevere il messaggio? Sì, è necessaria una punizione appropriata per coloro che agiscono in modo così stupido e crudele. Ma il deterrente non ha dimostrato di essere efficace. Dobbiamo capire le cause di questo comportamento e sviluppare interventi che attaccano le cause alla radice. Ma prima che ciò possa accadere, dobbiamo ottenere lo stesso messaggio che vogliamo che questi giovani uomini ottengano, che noi come società siamo in parte colpevoli delle loro azioni. Una volta accettata questa responsabilità, avremo il potere di istituire il cambiamento. Dobbiamo guardare noi stessi come una società allo specchio, valutare onestamente quale tipo di cultura abbiamo creato e chiederci se questa è la cultura in cui vogliamo vivere e crescere i nostri figli.

Sono ottimista sul cambiare la nostra cultura in meglio? A livello macro, purtroppo, no. Ci sono troppe forze là fuori che sono troppo potenti, principalmente una cultura popolare che non si preoccupa delle persone e solo di fare soldi. Tuttavia conservo la speranza a livello micro, con famiglie, scuole e luoghi di culto. La mia più grande speranza è che un numero sufficiente di persone "penserà globalmente, ma agirà localmente" finché la marea non si volgerà verso una società in cui valori ovvi come responsabilità e compassione sono l'assunzione, non l'eccezione.

Solutions Collecting From Web of "Cultura popolare: chi è il responsabile delle persone comuni?"