Cosa ti sta vivendo?

Free Images/Carlos Casu
Fonte: immagini gratis / Carlos Casu

Cosa ti sta vivendo?

La pratica:
Dare il meglio.

Perché?

In ogni momento, tu ed io e tutti e tutto il resto – dalla schiuma quantica ai pensieri fugaci, alle relazioni intime, agli ecosistemi della foresta pluviale e alle stelle stesse – siamo ciascuna una specie di onda stazionaria, come il modello mutevole, per quanto persistente di acqua che sale sopra un masso in un fiume.

Siamo il risultato di molteplici cause che ci attraversano. Come ha detto famoso Buckminster Fuller, "Mi sembra di essere un verbo".

Questo fatto è sorprendente, ma è corroborato sia dalla fisica moderna che dall'ecologia profonda. Possiamo ottenere sciocchezze cosmiche (fatto questo io stesso – non solo come studente del college!), Ma le implicazioni sono molto concrete.

Come onde stazionarie uniche, tu ed io siamo costruiti ogni momento dalle correnti – le forze e i fattori, sia interni che esterni, fluiscono attraverso di noi. Non abbiamo scelta di essere vissuti da queste correnti, continuamente ceduti a loro.

Ma possiamo scegliere di donarci ai buoni .

Con "bene" intendo ciò che porta alla felicità e al beneficio per te e gli altri; "Cattivo" significa il contrario. (Naturalmente, l'onestà su ciò che in realtà si sta rivelando veramente buono è importante, la storia contiene molti racconti di ammonimento sulla gente che si concede alle cose che pensavano fossero buone – ad esempio il nazismo – ma non lo era.)

Rinunciare al bene significa rilassarsi, aprirsi, essere sostenuti e guidati da cose come il proprio cuore naturalmente buono, l'impulso di prendere la strada maestra, l'amore, la compassione, la vitalità, il coraggio, il desiderio di giustizia, e la saggezza e il sostegno di buoni amici.

Allora l'onda della tua vita diventa più semplice, più felice e più vantaggiosa.

Come?

Ci sono due passaggi: sapere cosa è il "bene" per te e poi concederti.

Quindi, primo passo: qual è il bene che ti servirebbe per abbandonarti a questi giorni? Ad esempio, come ho scritto negli ultimi due JOT, recentemente ho avuto uno spavento di salute che sembra (incrociato le dita) di essere andato benissimo, ma mi ha spinto a ricordare le grandi cose che contano e svuotare coppa delle cose che non lo fanno

Nella tua mente, sulla carta o parlando con un amico, crea una lista per te stesso. Probabilmente non sarà lungo. Ascolta la tua conoscenza interiore di ciò che il bene è per te. Se appropriato, apriti al consiglio degli altri (ad es. Genitore, amico, terapeuta, I Ching, preghiera), ma non lasciare che nessuno ti veda.

La tua lista potrebbe includere: auto-nutrimento, la tranquillità della natura, più autoespressione, un sogno a lungo differito, sobrietà, forza interiore, certe pratiche di salute, meditazione, i bisogni del tuo temperamento, la semplice verità che un particolare lavoro / carriera / relazione non è giusto per te, o la saggezza del tuo corpo che sa quando è pieno e non ha bisogno di più cibo per ora.

Per quello che vale, questi "beni" sono stati importanti per me personalmente da cedere ultimamente: la necessità di un vero e proprio tempo morto. . . auto-calmante. . . l'amore e la lealtà degli amici. . . un profondo sentimento profondamente pacifico di essere veramente nient'altro che un'onda stazionaria e va bene. . .

Quindi, il secondo passo: scegli una delle buone correnti che hai identificato e aprila ad essa nella tua mente e nel tuo corpo. Rilassarsi, ricevere, arrendersi ad esso. . . nota come ci si sente. Cerca di trovare piacere, facilità e conforto in questa corrente. Osserva ogni riluttanza a essere portato da questa forza per sempre nella tua vita, e poi vedi se puoi lasciare che quella riluttanza svanisca.

Immagina di farti vivere bene. . . come sarebbe? Cosa potrebbe cambiare in meglio – per te e per gli altri? Lascia che l'impatto di quei cambiamenti positivi arrivi nella tua mente; lasciati intuire le loro ricompense; lasciati diventare più motivato ad inclinarsi verso di loro.

Quindi, per il minuto, l'ora o il giorno successivo, concentrati su questa sola cosa buona e concedendoti. In effetti, la "forza di volontà" viene ridefinita come resa: come resa al meglio dentro di te e intorno a te.

Lascia che questo sia il tuo principio guida, la tua stella polare. Lascia che sia quello che ti tira fuori dal letto al mattino, ti riempie, ti respira, ti anima. Goditi la contentezza, il sollievo e il senso di integrità che si gonfiano nel tuo cuore attraverso la vita da e come questo buono. Fatti sapere che sai cosa è buono. Sentiti più impegnato in questo bene. Sentiti diventare così bravo.

Se vuoi, ripeti questo processo con altre cose buone.

Adoro l'onda!

Rick Hanson, Ph.D. , è uno psicologo, Senior Fellow del Greater Good Science Center di UC Berkeley, e autore del best-seller del New York Times . I suoi libri sono disponibili in 26 lingue e includono Hardwiring Happiness , Buddha's Brain , Just One Thing e Mother Nurture . Edita il Wise Brain Bulletin e ha numerosi programmi audio. Laureato con lode alla UCLA e fondatore del Wellspring Institute for Neuroscience e Contemplative Wisdom, è stato invitato come relatore alla NASA, Oxford, Stanford, Harvard e altre importanti università e ha insegnato nei centri di meditazione in tutto il mondo. Il suo lavoro è stato presentato su BBC, CBS e NPR, e offre la newsletter gratuita di Just One Thing con oltre 115.000 abbonati, oltre al programma online Foundations of Well-Being in neuroplasticità positiva che chiunque abbia esigenze finanziarie può fare gratuitamente.

Solutions Collecting From Web of "Cosa ti sta vivendo?"