Cosa sanno gli adolescenti della bellezza

Margot Fonteyn

"Che cosa è bello di te?"
Difficile dire, giusto?
Nessuna parte del corpo ("Ho grandi rotule!"). Nessuna affermazione di ampia personalità ("Sono gentile!") Che potrebbe applicarsi a chiunque. Sii onesto e specifico. È abbastanza difficile per gli adulti, ma facciamo il check-in con gli adolescenti, che combattono per identità ogni giorno.
Per la Settimana della Consapevolezza dei Disturbi Alimentari, il Centro Risorse dei Disordini Alimentari della Silicon Valley ha offerto premi in denaro a ragazze e ragazzi delle scuole superiori che hanno risposto al meglio a questa domanda. Ho avuto modo di giudicare i cinque finalisti (tutte ragazze, sorpresa!) E sono rimasto stupito dalla profondità delle loro risposte.
In 500 parole o meno, i partecipanti scrivono ciò che amano di se stessi, perché gli altri dovrebbero amare e accettare se stessi e come i media influenzano la loro immagine corporea.
Di seguito sono riportati alcuni estratti. Di quali speranze, sogni e paure ti rapportano maggiormente?
Una ragazza ha sempre voluto essere un'attrice. Decise all'ottavo anno, il che significava che doveva essere magra:
"Avevo solo tredici anni, avrei dovuto mangiare bene e lasciare che il mio corpo si sviluppasse in modo naturale, ma ho cercato tra le riviste e sono diventato maniacale su quanto magro fosse ogni celebrità o modello. Ho smesso di mangiare pasti regolari e prima che me ne accorgessi ho iniziato a usare le dita spingendole in gola a vomitare. "
Un'altra ragazza ama il balletto:
"Come ballerina che passa ore a ballare davanti a uno specchio a figura intera in una calzamaglia, sono ancora più intimamente informato della costante pressione di essere più magro, leggero e presumibilmente più bello. Quanto di questo posso prendere prima di iniziare a vedere il mio frame 5'6, 130 sterline come sotto standard? "
Per molti, lo specchio, i media e il marketing sono uno stufato tossico:
"Quando guardo nello specchio, non posso fare a meno di aggrottare le sopracciglia. Con brufoli in vista chiara,
ciocche di capelli fuori posto, e un sorriso tutt'altro che perfetto, è stato reso evidente che l'unica cosa che posso fare è sognare di abbinare le donne che vedo nelle pubblicità e nelle sfilate di moda. Forse, se uso il trucco, la crema anti-acne e il lavaggio del viso, se indosso abiti e gonne, se mangio di meno, diventerò bella e fiduciosa. Chi sto prendendo in giro?"
"Sono una ragazza con gli occhi dalle palpebre pesanti, una faccia rotonda e una carnagione chiara. I media
circondami di immagini di presunta perfezione, con persone che sono considerate stupende e
desiderabile – e chi non somiglia a me. Non sono un muscolo cesellato, non sono chilometri di gamba, e non sono così magro che potrei scomparire girandomi di lato. A meno che non sia un colpo di magia, non crescerò mai più di cinque pollici, i miei denti saranno sostituiti da quadrati di gomma da masticare brillantemente bianca, o improvvisamente svilupperò un BMI pericolosamente basso. "

Eppure tutti hanno trovato un modo per valutare la propria bellezza:
"Il mio sorriso era ciò che stimavo di più di me stesso. Era l'unica cosa che io
il pensiero era carino per me. La gente ha adorato il mio sorriso e mi ha fatto i complimenti per il bianco
i miei denti erano o dritti, e io ero lusingato dal momento che non avevo le parentesi graffe. io
avevo paura e nella mia mente mi sentivo solo e isolato. Tra qualche anno se dovessi continuare
binging e purging, vorrei perdere il mio sorriso. "
La ballerina ha allargato la sua attenzione:
"Quello che ho scoperto è che la bellezza non consiste nel forzare il tuo corpo nelle muffe della società; chiunque possa accettare il proprio corpo naturale e indossarlo con orgoglio ha una bellezza innata tutto da solo. L'ho imparato personalmente anche attraverso il balletto: i ballerini più amati di tutti i tempi, come Margot Fonteyn, non erano quelli con
il fisico più sottile o la migliore abilità – erano quelli con uno stile individuale, la cui auto-
la certezza e l'attitudine personale hanno affascinato il pubblico molto più di quanto possa fare qualsiasi dieta e fame. Sapere questo mi ha permesso di sentirmi a mio agio nella mia pelle e ballare come solo io posso, a prescindere da come mi confronto alle altre piccole e snelle ballerine. Anche nel balletto, una così prestigiosa lotta per la perfezione fisica, la bellezza interiore della fiducia e dell'orgoglio si manifesta più dello standard imperfetto della società per l'attrazione estetica ".
Un'altra realtà separata dalla fantasia, mettendo in contrasto i suoi amici con le attrici
in TV e nei film "che oltre a essere carini, bizzarri e pratici, sono anche sottili come i capelli".
"Quando sono con i miei amici, a volte sono sopraffatto dalle loro personalità – come, per qualche strana alchimia, i loro tratti e tratti distintivi si fondono in qualcosa di radioso, scintillante e unico per loro solo. Possono essere incoerenti e potrebbero mancare in alcune aree, ma ciò non diminuisce la loro identità: si aggiunge ad essa. Lentamente, ho imparato che il riconoscimento che ho della bellezza – la vera bellezza – degli altri può anche essere applicato a me stesso. Anch'io posseggo la bellezza dell'imperfezione.
Non sono una dimensione zero. A volte la mia pelle divampa. Non sembro una ragazza di copertura su a
rivista. E sto bene con quello. Sono anche intelligente, divertente, creativo e persistente. io ho
convinzioni. Ho degli obiettivi per il mio futuro. So che a volte colpisco i posti di blocco, ma ho fiducia in me stesso per tornare sulla giusta strada. Quindi cosa succede se non sembro una foto in una rivista? Cosa sono quelli, comunque? Sono piatti, bidimensionali e insignificanti. Mancano la terza dimensione che rende una persona reale, quella che crea la vera bellezza – i difetti ".
Come madre, amo particolarmente questo:
"Guardo verso mia madre. Anche se breve, semplice e forse anche un po '
esigente, lei è, per me, l'epitome della bellezza. Non è una super modella, una celebrità o qualcuno famoso. Non sa nemmeno parlare inglese, eppure è la persona più gentile e premurosa che conosca. Quando cucina, pulisce e fa i negozi, lei praticamente si illumina. "
Leggere questi saggi mi ha fatto molto piacere essere a lungo finito con la scuola superiore, ma anche molto fiducioso sui punti di forza di questa generazione.

Solutions Collecting From Web of "Cosa sanno gli adolescenti della bellezza"