Cosa può la psicologia contribuire alle nostre vite lavorative?

Sono felice di entrare in questo mondo di blog; Spero che la mia passione per l'esplorazione psicologica del lavoro sia intrigante per alcuni di voi e, idealmente, utile. In questo blog, presenterò alcune delle mie idee e le collegherò alle sfide che gli individui affrontano nel mondo del lavoro e alle sfide affrontate dai datori di lavoro e dalle organizzazioni.

Ho recentemente scritto un libro intitolato "La psicologia del lavoro" che ha presentato il mio pensiero sul lavoro. Nel corso delle prossime voci, delineerò la mia prospettiva concentrandomi su varie questioni che tutti noi affrontiamo. Per ora, voglio rispondere alla domanda che ho posto: che cosa può fare la psicologia per noi quando affrontiamo la Grande Recessione, un contesto di lavoro che cambia radicalmente e aumenta l'insicurezza? Prima di pensare a come la psicologia può aiutare, vorrei innanzitutto riassumere ciò che già sappiamo: il mondo del lavoro sta cambiando rapidamente e si sta trasformando in qualcosa che non possiamo neppure prevedere.

Mentre è stato comune scrivere del mutevole mondo del lavoro per molti decenni, questa volta non stiamo piangendo lupo. L'attuale recessione, anche se stressante e dolorosa per tutti noi, prefigura anche un cambiamento nel mercato del lavoro che si farà sentire negli anni a venire. L'aumento del tasso di disoccupazione è un segnale che le cose sono davvero serie; inoltre, la maggior parte degli economisti suggerisce che potremmo sperimentare una ripresa senza significativi miglioramenti dell'occupazione. Scriverò di più su questa sfida nei prossimi mesi; per ora, voglio preparare il terreno per la mia proposta che la psicologia può aiutarci individualmente, organizzativamente e socialmente. In questo post, mi concentrerò sui bisogni individuali, con le esigenze organizzative e più sistemiche / sociali che seguiranno nelle voci future.

A livello individuale, ho proposto che il lavoro abbia il potenziale per soddisfare tre bisogni umani fondamentali: bisogno di sopravvivenza, bisogno di connessione sociale e bisogno di autodeterminazione. Il bisogno di sopravvivenza si riferisce ai problemi di fondo: soldi per sostenere noi stessi e le nostre famiglie. Il bisogno di connessione sociale si riferisce alle relazioni che stabiliamo al lavoro; include anche la connessione che abbiamo al mondo sociale globale. Il terzo bisogno è l'autodeterminazione, che si riferisce alla speranza che il lavoro possa fornire un mezzo per l'espressione di noi stessi nel mondo – un modo per noi di determinare il corso delle nostre vite. Senza lavoro, queste esigenze non sono soddisfatte o frustrate. Uno degli elementi chiave della psicologia del lavoro è che il lavoro è essenziale per la salute psicologica e fisica.

Cosa può fare la psicologia? In primo luogo, possiamo fornire un mezzo per approfondire l'importanza del lavoro nella vita delle persone in modo che i responsabili politici possano capire chiaramente che la piena occupazione deve essere un obiettivo centrale per una società sana. In secondo luogo, la psicologia può fornire gli strumenti per far fronte ai drammatici cambiamenti nel mondo del lavoro. In terzo luogo, la psicologia può informare lo sviluppo della consulenza professionale e della terapia basata sul lavoro che può affrontare i problemi più sostanziali che sorgono nel ciclo di occupazione-disoccupazione.

Vorrei chiederti di commentare ciò che pensi che la psicologia possa contribuire alla nostra comprensione del lavoro. Avrò altro da dire nei prossimi post del blog, ma voglio sentirti. Scriverò anche su come la psicologia del lavoro può aiutare organizzazioni e datori di lavoro a gestire i lavoratori e migliorare la produttività e la soddisfazione della propria forza lavoro. Come puoi intuire, penso che la psicologia abbia molto a che fare con la creazione della conoscenza che aiuta individui e organizzazioni non solo a sopravvivere a questa crisi, ma a pianificare il mondo post-recessione.

risorse

Blustein, DL (2006). La psicologia del lavoro: una nuova prospettiva per la consulenza, lo sviluppo della carriera e le politiche pubbliche. NY: Routledge.

Solutions Collecting From Web of "Cosa può la psicologia contribuire alle nostre vite lavorative?"