Cosa insegnano gli zoo sulla biodiversità e cosa conta?

Gli zoo (compresi gli acquari) esistono in tutto il mondo e sono visitati da milioni di persone ogni anno. Indipendentemente dal fatto che forniscano o meno un'esperienza educativa significativa è stato a lungo dibattuto nonostante le affermazioni dei sostenitori dello zoo, dei lavoratori e degli amministratori. La recente uccisione di una giovane e sana giraffa di nome Marius allo Zoo di Copenaghen ha portato molta attenzione a queste imprese – io chiamo questo "Effetto Marius" – e molte persone che non hanno mai parlato attivamente o criticamente del agli zoo sono stati coinvolti a causa della loro repulsione per l'uccisione inutile e senza cuore di questo giovane che era visto come un oggetto usa e getta perché non poteva essere usato come macchina da riproduzione.

Cosa fanno gli zoo?

Questa settimana un certo numero di persone mi ha avvisato di un nuovo studio internazionale intitolato "Una valutazione globale dell'alfabetizzazione della biodiversità nei visitatori di zoo e acquari". È importante notare che il rapporto non è stato pubblicato in una rivista professionale peer-reviewed, ma piuttosto all'interno della World Association of Zoos and Aquariums (WAZA). Non sorprende che abbia ricevuto molta attenzione nei media e sia recensito in un saggio dal titolo "Gli zoo, ci insegnano gli acquari sulla biodiversità, dimostra il più grande studio internazionale" con la seguente sintesi:

Gli zoo e gli acquari insegnano al pubblico il delicato equilibrio tra le specie animali ei loro habitat, come dimostra un nuovo studio internazionale. Più di 6.000 visitatori di oltre 30 zoo e acquari di tutto il mondo hanno preso parte a questo studio storico. I partecipanti hanno compilato sondaggi pre e post visita per valutare la loro comprensione della biodiversità e le conoscenze su come aiutare a proteggere la biodiversità. Lo studio ha rilevato un aumento da pre-visita (69,8%) a post-visita (75,1%) negli intervistati che dimostravano alcune prove positive della comprensione della biodiversità.

Cosa significa "qualche prova positiva della comprensione della biodiversità"?

La "prova" fornita da questo studio è una borsa mista. Molte persone hanno saltato sul carrozzone affermando qualcosa del tipo: "Vedi, avevamo ragione e i critici dello zoo erano sbagliati, gli zoo fanno educare le persone". Tuttavia, l'aumento "degli intervistati che dimostrano alcune prove positive della comprensione della biodiversità", come osservato nel rapporto (la mia enfasi sulla parola "alcuni") è stato solo poco più del 5% di un campione molto ampio e in nessun modo dimostra che ciò che le persone apprendono sulla biodiversità in realtà significa assolutamente qualcosa su come poi contribuiscono ai futuri sforzi di conservazione.

È molto importante esaminare attentamente questo studio, perché è fin troppo facile affermare che i dati forniscono l'ultima parola – il tanto necessario ma finora privo di prove – sul valore degli zoo. Vi sono molte variazioni nei dati e solo perché le percentuali prima e dopo sono statisticamente significativamente diverse non significa che siano significative nel senso di qualcosa di benefico per gli animali tenuti in cattività. E, nella loro discussione su cosa significano i loro risultati, scrivono gli autori (pagina 31):

"'Alcune prove positive' in questo caso indicherebbero che la biodiversità è legata a fenomeni biologici senza alcuna prova di comprensione dell'ampiezza o varietà delle specie animali e vegetali, l'interdipendenza delle specie, il valore genetico della biodiversità, l'importanza della biodiversità per umani o il bisogno di conservazione della biodiversità. " (Ho posto l'accento sulla parola" no ").

Quindi, ciò che le persone apprendono è molto limitato in termini di ciò che la nuova conoscenza significa in ogni senso pratico. Sono tutto per conoscenza per amore della conoscenza e sono contento che alcune persone abbiano sentito di aver imparato che "la biodiversità è legata ai fenomeni biologici". Tuttavia, conoscere la biodiversità e forse alcune delle vite degli animali che sono rinchiusi nelle gabbie senza conoscere il "bisogno di conservazione della biodiversità" non mi convince del fatto che gli zoo facciano davvero molto.

I dati giustificano il mantenimento degli animali in cattività e il loro utilizzo come macchine da riproduzione? No. I dati giustificano ciò che i lavoratori dello zoo chiamano "eutanasia di gestione" – quella che chiamo "zoothanasia" piuttosto che eutanasia – dei numerosi individui chiamati "animali in eccedenza" che non rientrano nel programma di allevamento di uno zoo? No. I dati giustificano la conservazione degli animali negli zoo, anche quelli accreditati dall'Associazione degli zoo e acquari degli Stati Uniti (AZA) o da altre organizzazioni? No. Le persone potrebbero ottenere le stesse conoscenze in altri modi invece che a spese degli animali che sono tenuti negli zoo? Non lo sappiamo, ma sembra probabile che esistano modi migliori non solo per mostrare loro che "la biodiversità è legata ai fenomeni biologici", ma anche che c'è un bisogno urgente e terribile di conservazione della biodiversità e che devono fare qualcosa al momento. Hanno bisogno di mettere le loro nuove conoscenze al lavoro.

Sono contento di vedere uno sforzo, in questo caso uno studio su larga scala, per capire cosa fanno effettivamente gli zoo, ma questo studio lascia aperte molte domande e dobbiamo attendere una valutazione imparziale dei risultati e la loro pubblicazione in un diario revisionato da pari Abbiamo anche bisogno di vedere se le nuove conoscenze acquisite da alcuni visitatori vengono utilizzate per conto di altri animali e delle loro case.

Gli ultimi libri di Marc Bekoff sono la storia di Jasper: salvare gli orsi della luna ( con Jill Robinson, vedi anche), ignorare la natura non di più: il caso della conservazione compassionevole (vedi anche) , e perché i cani gobba e api si deprimono (vedi anche). Rinnegare i nostri cuori: Costruire percorsi di compassione e convivenza saranno pubblicati nell'autunno 2014.

Solutions Collecting From Web of "Cosa insegnano gli zoo sulla biodiversità e cosa conta?"