Cosa fare se ti stai laureando senza lavoro

È di nuovo tempo di laurea. I mezzi di informazione sono pieni di articoli sui posti di lavoro o sulla loro mancanza.

Ti diranno che cosa dovresti avere se avessi saputo dove sarebbe stata l'economia nel 2011 quando eri un liceale nel 2007 (o prima).

C'è un tono aspro nei commenti degli articoli on-line che implicano che si è incolpati per aver scelto un maggiore "irrilevante", ignorando il fatto che se tutti si specializzassero in particolari major legati alla carriera, quei campi sarebbero presto saturati troppo. Non si tratta del vostro maggiore: si tratta delle opportunità che sono carenti in quasi tutti i campi. La colpa è del mercato del lavoro, non delle persone che stanno cercando di trovare lavoro. Mi è stato persino chiesto di scrivere un post per gli ospiti (per l'eccellente blog sull'educazione al noleggio del Wall Street Journal) sugli studenti che hanno fatto tutto bene nella ricerca di lavoro ma non hanno ancora un lavoro.

Secondo alcuni sondaggi, ben l'85% di voi tornerà a casa dopo la laurea. E a meno che tu non abbia selezionato un diploma pre-professionale che ti indirizza verso una specifica carriera (e che il campo di carriera ha delle aperture lavorative), è probabile che trascorrerai del tempo a vagabondare nei prossimi anni. L'economia praticamente lo richiede al momento.

Se hai letto il mio libro o i miei blog Psych Today sul valore di un'educazione alle arti liberali, sai che attribuisco un grande valore al vagabondaggio come strategia di carriera.

La tua mente errante non è senza meta, ma quello che mi piace chiamare "Wise Wandering".

Wise Wanderers sa che il povero mercato del lavoro è una spiegazione, ma non è una scusa. Wise Wanderers sviluppa un piano. Iniziano impostando obiettivi. Mantengono una mente aperta. Si concentrano su ciò che stanno imparando, non su standard arbitrari di successo o fallimento.

Dove vorresti essere un anno da adesso? Non lo so? Allora questo è il tuo nuovo obiettivo.

Sai quale carriera ti piacerebbe perseguire? Puoi iniziare domani? In caso contrario, quindi identificare i passaggi necessari.

Hai bisogno di ispirazione? Guarda questo bellissimo video.

Quindi sei pronto a vagare? Ecco alcuni passaggi rapidi per iniziare:

1. Ricorda che la tua situazione è temporanea. So che sembra che tutto quello che fai adesso sia in qualche modo permanente – che se non trovi quel lavoro ideale che sei destinato a restare indietro, o se non sai cosa vuoi fare, non lo saprai mai cosa vuoi fare. Sembra proprio in questo modo. I periodi di attesa sono sempre impegnativi: dai un'occhiata al mio post sull'inferno nel corridoio.

2. Sii aperto alle opportunità. Riconoscere che un primo lavoro è proprio questo: un primo lavoro. Potrebbe trasformarsi nella carriera dei tuoi sogni, o potrebbe solo fornire le informazioni di cui avevi bisogno per sapere che il campo della carriera non è per te. Il mio primo impiego nella gestione della vendita al dettaglio è durato tutti e sei mesi prima che mi licenziassero per assumere un lavoro in un'organizzazione senza scopo di lucro e una riduzione del 20%. La migliore decisione che abbia mai preso. Questo non significa che sia giusto per te- cerca solo di mantenere una mente aperta. Concentrati su se le tue decisioni ti spingono in avanti.

3. Metti l'accento sull'apprendimento, non sugli standard arbitrari di successo o fallimento. Che cosa imparerai perseguendo questa opportunità? Quali nuove abilità potresti sviluppare? Chi potresti incontrare? Cosa potresti sapere tra un anno che non conosci al momento?

4. I teorici del caos amano parlare dell'emergenza. Emergono eventi nuovi e imprevedibili. C'è un adesivo per il paraurti che lo dice meno eloquentemente – come in "cose ​​che accadono". Non puoi prevedere quando e dove qualcosa emergerà nella tua vita che porterà ad un nuovo futuro, quindi il meglio che puoi fare è tenere d'occhio per questo. Dì di si. Mettiti nei luoghi in cui è più probabile che le cose possano emergere.

5. Cosa vorresti avere sul tuo curriculum tra un anno e come puoi crearlo, anche in modo non tradizionale? Prendi in considerazione la creazione di un'esperienza "gap". Le esperienze di Gap sono più comuni in Inghilterra che negli Stati Uniti, ma fondamentalmente sono esperienze a breve termine pensate per darti una pausa tra college e carriera: un'opportunità per imparare di più su di te. Le esperienze Gap ti consentono di dedicare un anno a concentrarti su qualcosa di unico: insegnare l'inglese all'estero, svolgere una missione, fare volontariato in un paese straniero, ecc. Non devi lasciare il paese, o anche la tua città, per creare il tuo " gap "esperienza. Pensa a cosa ti interessa: quali cause sono importanti per te? C'è un modo per lavorare su questo tema quest'anno?

6. Crea il tuo marchio online. Se non lo hai già fatto, è il momento di creare una pagina di LinkedIn che ti presenterà nella migliore luce possibile ai potenziali datori di lavoro. Assicurati che il tuo titolo includa parole chiave correlate al tuo campo di carriera desiderato o alle abilità di cui sei più orgoglioso. Avvia un feed Twitter con tweet professionali. La gente inizierà a seguirti, forse anche le persone che possono aiutarti a trovare un lavoro.

Quindi, nel caso in cui leggessi questo blog senza guardare il video, ecco di nuovo il link. Ti sfido a non sentirti almeno un po 'ispirato.

© Katharine Brooks, 2011. Tutti i diritti riservati. Seguimi su Twitter e Facebook. Diritti d'autore della foto.

Post-sceneggiatura: non posso terminare questo post senza un grido ai miei superiori del College of Liberal Arts dell'Università del Texas ad Austin che, ogni anno, mi insegna molto di più sulla ricerca di lavoro di quanto non insegni loro. Uncino, corno, tutto. E vaghi saggiamente.

Solutions Collecting From Web of "Cosa fare se ti stai laureando senza lavoro"