Cosa fare quando il bambino dice: "I'm Gay!"

Hai appena saputo che tuo figlio è gay, lesbico o transgender. Stai vivendo la colpa di te stesso ("Ho fatto qualcosa di sbagliato?"), Dolore ("Il bambino che pensavo di conoscere e amare non esiste più!"), Preoccupati ("Mio figlio sarà picchiato? Discriminato contro? Prendi l'AIDS ? ") Confusione religiosa (" Mio figlio è dannato a passare l'eternità all'inferno? " ) E lo stigma (" Cosa penserà la gente di mio figlio? ")

Viceversa, potresti anche provare sollievo ("Ora so cosa sta dando fastidio a mio figlio per tutti questi mesi / anni!")

O – come la maggior parte dei genitori – qualche combinazione di questi sentimenti.

Quindi ora cosa dovresti fare?

Bene, prima, fai un respiro profondo … (Un buon consiglio quando affronti una situazione difficile, giusto?)

Secondo, dì a te stesso che supererai tutto questo. E tu lo farai. È un dato di fatto che un giorno potresti guardare indietro e scoprire di essere grato per l'esperienza di avere un figlio gay o lesbico.

Sì, hai letto bene, grato .

Come lo so? Bene, nel mio studio su 65 famiglie di giovani gay e lesbiche per il libro, Coming Out, Coming Home: aiutare le famiglie ad adattarsi ad un bambino gay o lesbico, (www.comingoutcominghome.com) ho scoperto che alcuni genitori arrivano al punto in cui credono che l'esperienza di avere un figlio gay li abbia effettivamente resi una persona migliore, più aperta e sensibile ai bisogni degli altri, in particolare di quelli di altri gruppi minoritari. Altri sono diventati orgogliosi dell'orientamento sessuale dei loro figli. Eppure altri hanno scoperto che i loro rapporti con i loro figli sono diventati più vicini, più forti e più onesti che mai.

Se hai appena scoperto che tuo figlio è gay o lesbico, o anche bisessuale o transgender, probabilmente stai pensando che tali idee siano assurde, giusto? Beh, basandomi sulla mia ricerca e sull'esperienza clinica con i genitori come te, ecco alcuni passaggi che potresti trovare utili:

1) Trova qualcuno con cui parlare – ma non solo chiunque Come dichiaro nel libro e anche in un post precedente, i genitori nel mio studio sono stati aiutati parlando con un amico fidato, un parente, un collega o anche un conoscente occasionale. Questi fidati confidenti li lasciano sfogare, ma chi ha anche corretto alcune delle idee sbagliate che hanno assorbito dalla società, come gli omosessuali sono soli, infelici, promiscui, non orientati alla famiglia, incapaci di avere figli e destinati a una vita infelice. Hanno anche rassicurato i genitori che loro e il loro bambino sarebbero stati d'accordo. Quindi, cerca qualcuno con cui condividere sentimenti dolorosi, assicurati che siano di mentalità aperta, progressisti e che accettino le persone LGBT.

2) Se non si ha a portata di mano qualcuno del genere, si consideri un terapeuta professionista come un assistente sociale, uno psicologo o uno psichiatra. I membri di ciascuna di queste professioni seguono un codice etico che impone loro di essere consapevoli, rispettosi e tolleranti nei confronti delle persone LGBT. Tuttavia, per buona misura, prima di iniziare a chiedere al terapeuta le sue opinioni sulle persone LGBT e sugli stili di vita.

3) Contatta i genitori, la famiglia e gli amici di lesbiche e gay (PFLAG). Questo è un gruppo nazionale di sostegno e sostegno principalmente per i genitori di persone LGBT che ha centinaia di capitoli locali, quindi è probabile che ce ne sia uno vicino a voi. Per le famiglie nel mio studio, nulla ha aiutato a lenire la loro colpa, tristezza e preoccupazione come parlare con altri genitori, che erano tutti nei loro panni e sono riusciti a superare i momenti difficili. (www.pflag.org)

4) Ottieni istruzione. Il sito web PFLAG ha collegamenti a libri di letteratura e articoli che dicono la verità sulle persone LGBT. Ci sono anche un sacco di altre buone risorse / libri che elencherò di seguito che puoi acquistare, incluso il mio.

5) Lascia che il tuo bambino ti insegni. Sappi che tuo figlio o tua figlia è venuto fuori da te, molto probabilmente perché ti amano e cercano una relazione più aperta e onesta. Potrebbero avere qualcosa da insegnarti sulle persone LGBT e anche sull'accettazione e l'amore. (Come le idee sociali su sesso, genere e relazioni sono sbagliate, ma ne parleremo più avanti).

Il fatto che tu abbia letto fino a questo punto significa che sei disposto a fare il primo passo per raggiungere e ottenere informazioni da te stesso – e questa è una buona indicazione che non importa quanto ti senti male ora, alla fine ti sentirai meglio. Tieni presente che hai iniziato un viaggio e come tutti i viaggi, è importante continuare a muoverti. Godspeed.

** Elenco di libri utili per genitori di bambini gay e lesbiche .

Genitori eterosessuali Bambini gay: mantenere insieme le famiglie (edizione riveduta). (Bernstein, RA, 2007.) New York: Thunder's Mouth Press.

Love Ellen, A Mother Daughter Journey (DeGeneres, B., 1999), New York: Ross Weisbach Books.

Oltre l'accettazione: i genitori di lesbiche e gay parlano delle loro esperienze. (edizione aggiornata) (Griffin, CW, Wirth, MJ, & Wirth, AG, 1996). New York: St. Martin's Press.

Qualcosa da dirti: le famiglie su strada viaggiano quando un bambino è gay. (Herdt, G. e Koff, B. 2000.) New York: Columbia University Press.

Uscire, tornare a casa: aiutare le famiglie ad adattarsi ad un bambino gay o lesbico. (LaSala, MC, 2010) New York: Columbia University Press.

Famiglie fortunate: famiglie cattoliche con figlie lesbiche e figli gay. (Lopata ME, 2003) Victoria, BC, Canada, Trafford

Mamma, papà, sono gay: come le famiglie negoziano uscendo. (Savin-Williams, RC, 2001.) Washington DC: American Psychological Association.

Emergenza transgender: linee guida terapeutiche per lavorare con i giovani di genere e le loro famiglie. (Lev AI 2004). New York: Haworth

Solutions Collecting From Web of "Cosa fare quando il bambino dice: "I'm Gay!""