Cosa fa una rivoluzione

Buon anno e Viva La Revolution!

Se sei ebreo come me, forse hai già alzato il bicchiere e abbattuto le palle di matzo. Se non lo sei, ti invito a goderti questa possibilità di ricominciare. Trovo Rosh Hashanah e Yom Kippur ringiovanenti e fiduciosi su così tanti livelli. Sono sempre pronto a premere RESET e scrivere un elenco di obiettivi e cose da fare.

Ma quest'anno, invece di una grande risoluzione, devo unirmi alla rivoluzione.

No, sono troppo vecchio e nevrotico per arruolarsi nell'esercito, anche se ho un enorme rispetto per coloro che servono e proteggono questa terra.

Quello di cui sto parlando si sta impegnando in uno sconvolgimento personale.

Ho sentito poche parole sagge di recente che hanno guidato questa casa per me …

La prima è stata un'analisi delle notizie sulla possibilità o meno che l'America intervenisse in Siria. Non farò finta di capire tutti gli strati puzzolenti di quella cipolla. Sono intrinsecamente un pacifista passivo-aggressivo che ha paura della maggior parte delle sostanze chimiche. Ma apprezzo anche che Obama sta cercando di mantenere una promessa e promuovere la responsabilità globale e il numero delle vittime e la crudeltà non possono essere ignorate. Almeno, questo è quello che penso sia questo.

L'argomento che ha continuato a risuonarmi di più è stato il modo in cui Obama non promette di porre fine a tutta la tirannia o di reinventare la Siria con archi dorati. La rivoluzione in corso – come molte rivoluzioni nella primavera araba – è in corso. Nessuno può rovesciare una statua o sparare un cannone e chiamarlo un giorno. Non è mai come funziona. Ci vorranno anni, vite e molte bozze di We the people … per arrivare al prossimo regime. Una volta che la crisi della guerra finisce, il vero lavoro inizia veramente.

È così difficile per me essere paziente. E non sono nemmeno in uniforme o in attesa che qualcuno torni a casa dal servizio. Per me, le battaglie sono per lo più interne, con Dictator Fearescu che pronuncia editti di "Ripeti venticinque volte!" O "Re-igienizza tutte le mani visibili immediatamente!" Sì, è ossessivo, compulsivo, ei suoi baffi al manubrio hanno bit di stantio pane e senape incrostati all'interno. Non carino. E il mio lavoro come Rebel Rouser è riconoscerlo e sfidarlo apertamente.

Buttando via tutte le salviettine igienizzanti e gli spray della mia famiglia. Impostando un timer per le mie preghiere quotidiane e fermandomi quando la campana si spegne. Mangiando quelle palle di matzo, specialmente quando sono densi di ingredienti gustosi e spaventosi come olio e uova.

***

La seconda chiamata alle armi che ho sentito è stata una nota di un caro amico, Lee (nome cambiato per proteggere i guerrieri). Lee sta attraversando un'intensa terapia mentre si occupa della ricaduta di orribili abusi sull'infanzia. Ho un tale rispetto per tutto il lavoro che fa per amare e perdonare se stessa. Amare e perdonare anche i suoi abusatori.

Lee mi ha scritto una lettera sulle sue esperienze mentre lascia il suo passato e cerca di fare un nuovo regalo e un nuovo futuro. Una nuova casa piena di fiori del mercato contadino e travi rivestite di libri. Era una lunga lettera su carta a righe. La sua penna scavata così profondamente da sembrare irregolare al tatto.

La linea che mi ha particolarmente colpito: le rivoluzioni richiedono tempo .

Sentivo che quelle parole si allungavano e mi schiaffeggiavano in faccia. Ero così arrabbiato per lei. Non sapevo perché, dopo tutto quello che aveva passato, doveva "prendersi del tempo" per liberarsi della sua pelle sfregiata. Perché non poteva infuriare il castello, lanciare tutti i suoi demoni e andare avanti?

Fortunatamente, Lee ha grandi sistemi di supporto diversi da me. Consiglieri e amici che sanno come camminare con lei attraverso la tempesta. Di nuovo, sto imparando che anche un grido di battaglia può essere solo un passo in un lungo processo. Ogni giorno cerco di controllare con lei e vedere se il cielo si sente un po 'più chiaro. Se forse c'è qualcosa di oggi che sembra possibile. Ricordando anche a me che non importa quanto stia provando a lottare con i miei demoni, non può mai essere affrettato.

***

Il che mi porta al terzo messaggio rivoluzionario che ho ricevuto di recente. Era letteralmente, sui piccoli passi. I passi del mio bambino.

Mia figlia sta per avere cinque anni. La scorsa settimana, per la prima volta, ha indossato il suo nuovo maglione e cardigan e ha riempito il suo zaino di matite e cerotti (il bambino è sempre pronto per un'emergenza). Poi scoppiò in lacrime e disse che non c'era modo di andare all'asilo. Sempre nella storia di tutti i tempi.

Ogni giorno, nelle ultime due settimane, ha singhiozzato fieramente per la maggior parte della mattinata, inzuppando la sua cialda e pugnalandomi nel cuore finché non la lascio a scuola. Poi cerco di andare al lavoro e giocare con il suo fratellino e comprare spuntini che magicamente la renderanno felice quando la prenderò alla fine della giornata. Gioco sempre un flusso costante di stazioni radio in ogni momento per distrarmi dalla visione del suo lamento mentre mi allontano.

Quindi, le parole di saggezza?

Un testo a una riga dal suo insegnante. È arrivato lo scorso venerdì mattina. Quando ne avevo più bisogno, dopo una lunga settimana di addii lacrimosi e in secondo luogo indovinando la mia capacità di madre. Diceva: tua figlia sta sorridendo – la signora H.

È così grande come deve essere la rivoluzione, davvero. Solo un sorriso. Un respiro profondo. Un momento di speranza impegnata. Poiché le rivoluzioni sono in corso, richiedono tempo e le armi più grandi che dovremmo mai usare sono le palle di matzo.

Solutions Collecting From Web of "Cosa fa una rivoluzione"