Cosa è più importante nel nuovo anno?

Quale qualità ispira come vivi?

Se qualcuno ti ha fatto questa domanda, come risponderesti? Questa domanda non riguarda le risoluzioni di Capodanno; si tratta di qualcosa di più profondo – qualche valore, punto di vista o prospettiva filosofica che ti ispira.

Tre giorni prima di Capodanno, il New York Times pubblicò un articolo intitolato “Vuoi essere felice? Pensa come una persona anziana. “L’autrice aveva intervistato sei newyorkesi per un periodo di tre anni. Ha trovato alcune rivelazioni sorprendenti:

  • Gli anziani avevano livelli più alti di soddisfazione e benessere rispetto ai più giovani.
  • Stabilirono obiettivi realistici che li tenevano impegnati nella vita anche verso la fine degli anni ’90.
  • Ognuno di loro ha mostrato capacità di recupero che “vergognerebbe la maggior parte dei venticinquenni”.

Torna alla domanda iniziale: quale qualità ispira il modo in cui vivi? Ecco alcune possibilità: resilienza, entusiasmo, gentilezza, contentezza, determinazione, equilibrio. Poiché viviamo in un’epoca in cui tutti noi siamo bombardati da enormi quantità di informazioni e altre richieste sulla nostra attenzione, è prezioso – forse salvavita – riflettere su come gestire le sfide a volte travolgenti della vita, specialmente se noi “. re anziani.

Il mio libro recentemente pubblicato, Aging with Wisdom , affronta proprio questi problemi. Ecco cinque linee guida su come gestire non solo le sfide dell’invecchiamento, ma anche le esigenze della vita stessa. Li considero pratiche o atteggiamenti, qualcosa che si coltiva intenzionalmente:

1) Onorare la tua vita interiore : alcune forme di orientamento spirituale possono fornire una struttura per contenere le complessità e le sfide della vita. Questo di solito comporta una pratica come la meditazione, la preghiera, la consapevolezza, il tai chi e così via, che ci mostra che qualcosa oltre il nostro sé limitato offre sia ispirazione che riparo. Quando mettiamo da parte il tempo – anche pochi minuti – per qualche forma di contemplazione, porta l’equilibrio interiore e una maggiore capacità di recupero ai nostri giorni.

olivia hoblitzelle

Fonte: olivia hoblitzelle

2) La pratica di fermarsi : interrompere lo slancio senza cervello che può prendere il sopravvento nei nostri giorni. Fermati a guardare le formazioni nuvolose nel cielo, osserva la complessità di un fiore, guarda nel volto aperto, esuberante di un bambino, ecc. Atti così semplici, eppure quanto spesso rallentiamo, fermiamo e guardiamo veramente?

3) La pratica della consapevolezza : questa è diventata una parola dominante, ma il promemoria per attirare l’attenzione puntata sulle attività ordinarie può trasformare i momenti più piccoli di un giorno. Contrariamente al multi-tasking, si tratta di fare una cosa alla volta con piena, amorevole attenzione. È sorprendente quanto siano meravigliose le cose più semplici! Basta guardare le tue mani in azione e apprezzare tutto quello che fanno per te – costantemente – eppure quanto spesso ci accorgiamo?

4) Coltivare la leggerezza e l’umorismo : il potere sorprendente viene rilasciato quando scegliamo una risposta spensierata a una situazione difficile o tesa. In quella frazione di secondo tra reagire e rispondere, vedi se riesci ad aprirti al possibile umorismo in quello che si sta svolgendo. Osserva come il corpo si rilassa, il respiro si approfondisce e un senso di liberazione e sollievo ti inonda. È una pratica semplice che contiene la sua magia.

5) La pratica della gratitudine : le nostre percezioni – nel bene o nel male – controllano gran parte delle nostre vite. Ad esempio, possiamo fissare gli aspetti difficili della nostra vita, dimenticando di essere grati per quanto è davvero OK. La gratitudine può diventare una pratica; ci fermiamo ad apprezzare ciò che è giusto con le nostre vite, non la litania di ciò che è sbagliato. La gratitudine è un delicato movimento del cuore, una pausa nel flusso della vita in cui sentiamo o diciamo grazie per la buona salute, per la gentilezza o per la bellezza dell’alba.

Le pratiche di cui sopra sono alcuni suggerimenti possibili su come si potrebbe coltivare un atteggiamento più riflessivo e consapevole verso la vita – questa vita preziosa che ci viene data. Rifletti su ciò che ti tocca e guarda quale ispirazione silenziosa puoi portare a questo nuovo anno che si sta svolgendo.

Benedizioni e amore, Olivia.

Solutions Collecting From Web of "Cosa è più importante nel nuovo anno?"