Cosa consideri un 'killer dell'amicizia'?

Non è facile sapere quando tracciare la linea e rinunciare a un'amicizia. C'è una naturale tendenza a trascurare e ignorare i piccoli segni che qualcosa è storto finché la tua pazienza non è consumata da quella proverbiale ultima goccia: il tuo frenesia ha fatto qualcosa di veramente doloroso che non puoi dimenticare o perdonare.

DOMANDA

Ciao Irene,

Spero davvero che tu possa darmi consigli perché mi sento così basso. In breve, ho avuto un'amicizia con una ragazza negli ultimi 5 o 6 anni e abbiamo passato dei bei momenti insieme. Abbiamo due bambini più o meno della stessa età, i più giovani dei quali in entrambi i casi hanno bisogni speciali, quindi abbiamo molto in comune.

Ci sono state volte in passato in cui mi sono sentito deluso da questa persona – cancellando le cose all'ultimo momento, non i favori reciproci di tutti i tipi – ma ho sempre deciso che avrei preso il buono con il cattivo.

Recentemente, avevamo un accordo che avrei raccolto i bambini più piccoli da scuola alle 13:30 e lei avrebbe raccolto i due più grandi alle 14:30. Questo è stato per facilitare un incontro che ha avuto a scuola sul suo bambino più piccolo. Ho raccolto i più piccoli, come concordato, e poi ho ricevuto una telefonata alle 2:45 di un altro genitore che è riuscito a vedere mio figlio nel cortile della scuola da solo. Nessuno lo aveva raccolto. Corsi a scuola, provando sempre a chiamare il mio amico perché pensavo che qualcosa dovesse essere sbagliato, ma non potevo prendere suo marito (che era anche alla riunione).

Ad ogni modo, si è scoperto che l'incontro si è svolto tardi e che né suo figlio né il mio sono stati raccolti (suo figlio è stato portato a casa da un'altra mamma). Quando alla fine il mio amico arrivò a scuola, non ci furono scuse o indagini su se mio figlio stesse bene. Quando ho chiesto cosa è successo, ho avuto un casuale "Oh, l'incontro è andato avanti tardi." Quando ho poi detto che mio figlio, che ha solo 7 anni, è rimasto in piedi da solo, ho avuto una mano messa di fronte a Io e lei abbiamo detto "Non ora". Le ho detto che mi aspettavo almeno delle scuse, ho avuto un sarcastico "Beh, va da sé che mi dispiace." A questo punto ero così sconvolto che me ne andai .

Ad ogni modo, mi aspettavo completamente delle scuse in qualche modo quando aveva avuto il tempo di riflettere, ma quello che è successo è che mi ha accusato di aver gestito male la situazione e di non aver valutato la nostra amicizia. SHE è stata delusa da ME. Come questo è stato girato è oltre me ma semplicemente non so cosa fare ora. Sento che non posso vincere con lei se le dico come mi sento. Quando ho provato a ritirarmi, mi ha chiesto: "Non ti interessa più incontrarti?"

È una situazione molto imbarazzante visto che la vedo tutti i giorni a scuola ei nostri bambini sono amici. Dovrei solo cercare di mantenere le cose civili e ignorare il dolore che provo? Aiuto!

Grazie,
Anna

RISPOSTA

Cara Anna,

Posso immaginare quanto fosse sconvolgente aspettare che tuo figlio tornasse a casa e non sapere cosa gli fosse successo. Chiaramente, era irresponsabile che il tuo amico lo lasciasse da solo; se la riunione fosse finita, lei o il marito avrebbero potuto andare a prendere tuo figlio o uno di loro avrebbe potuto chiamarti.

Concedendole il beneficio del dubbio, le sue responsabilità nei tuoi confronti potrebbero averle completamente sfuggito di mente o presumere che i due ragazzi fossero insieme. Anche così, avrebbe dovuto scusarsi. Che lei ha respinto i tuoi sentimenti e ha sostenuto che hai gestito male la situazione è stata probabilmente una grande delusione.

A volte prendiamo indennità per i nostri amici, specialmente quando sono genitori degli amici dei nostri figli. Forse hai stretto un legame più forte con questo amico a causa delle circostanze piuttosto che perché sei un'anima gemella.

La domanda che devi porsi è se questo incidente e le sue conseguenze si sentano o meno un killer di amicizia per te. Sapevi che il tuo amico era un po 'egocentrico e un "prenditatore", ma prima hai trascurato questi tratti perché valutavi l'amicizia nel complesso. Se ti senti ancora in quel modo, lascia andare il rancore e accetta i suoi limiti. Cerca quanto puoi, non puoi cambiare la personalità di nessuno.

Se decidi che non puoi accettare il tuo amico così com'è, è il momento di declassare l'amicizia e trattarla come una vicina / conoscente. Certo, vuoi mantenere le cose civili per il bene dei bambini.

Spero che questo ti aiuti.

Migliore,
Irene

Post precedenti su The Friendship Blog:

Amicizia per il bene dei bambini

Perché rompere è così difficile da fare

Hai una domanda / problema riguardante un'amicizia? Invialo a The Friendship Doctor.

Solutions Collecting From Web of "Cosa consideri un 'killer dell'amicizia'?"