Cosa aspettarsi dal dolore

Ho perso la testa? Sto impazzendo? Mentre questi sono frequenti commenti fatti dai familiari del defunto, la risposta è no. Solo perché senti che stai perdendo la tua mente non significa che lo sei. Stai soffrendo. Il dolore è un processo interamente naturale. Non è un disturbo mentale. È sufficiente avere a che fare con la perdita di una persona cara senza pensare che si sta avendo un esaurimento nervoso. Questo può solo aggiungere allo stress già sperimentato. Uno degli obiettivi iniziali nella terapia del dolore è correggere la disinformazione. Fornire informazioni sul dolore può aiutare ad alleviare alcuni dolori e offrire conforto. Due fatti importanti da tenere a mente sono: (1) È importante sapere che non c'è un modo per addolorarsi. Le persone si addolorano in modo diverso. Un marito e una moglie che hanno perso un figlio spesso non si rattristano allo stesso modo. Alcune persone sono molto espressive con i loro pensieri e sentimenti, mentre alcuni sono più silenziosi e ritirati. In nessun caso è una misura dell'amore o del dolore del lutto. (2) Il dolore dura finché dura. Non c'è tempo per terminare.

Abigail Keenan/Unsplash
Fonte: Abigail Keenan / Unsplash

Quando pensiamo al dolore, generalmente pensiamo al suo bilancio emotivo. Tuttavia, il dolore ci colpisce su più livelli. Implica le nostre emozioni e pensieri, i nostri pensieri e comportamenti, il benessere fisico, le interazioni sociali e le credenze spirituali. Ci sono alcune esperienze di dolore comune per ciascuna di queste aree.

Nel dolore, può sembrare che le nostre emozioni si siano scatenate. A volte sembra che possiamo provare l'intera gamma di sentimenti nell'arco di pochi minuti. In effetti, spesso sembra che siamo stati dirottati dalle nostre emozioni. Non sappiamo cosa o quando aspettarci il prossimo sentimento. Tristezza, rabbia, panico, rimpianti, risentimento e gelosia sono i nostri frequenti compagni. Potresti sentire intorpidimento e incredulità. Indipendentemente dalle circostanze della morte, la colpa è parte della matrice emotiva. Anche se hai fatto tutto il possibile, c'è il senso di colpa. Anche se è difficile ammetterlo, molti si sentono sollevati dopo la morte di una persona cara, soprattutto se c'è stato un lungo periodo di sofferenza. Poi ci sono le "bombe del dolore". Questi sono improvvisi, improvvisi, intensi sentimenti di dolore. Le bombe del dolore sono solitamente accompagnate da lacrime incontrollabili.

I pensieri possono sentirsi confusi e confusi mentre tentiamo di adattarci a una nuova realtà. Potremmo avere problemi di messa a fuoco e sono facilmente distratti. La memoria e la concentrazione sono povere. Distorsioni cognitive e credenze irrazionali sono comuni in questo periodo. Possiamo dire a noi stessi che se sorridiamo, ridiamo o partecipiamo ad attività con gli altri, siamo sleali verso la nostra amata. In questo momento, i nostri pensieri possono rivolgersi alla nostra stessa mortalità.

Comportamentalmente, andiamo in giro da una stanza all'altra in uno stato di intontimento. A volte tutto ciò che possiamo fare è sederci e fissare. Altre volte possiamo essere irrequieti e agitati. Sembra impossibile sedersi e rilassarsi. Ci sentiamo solo a nostro agio a essere impegnati e in movimento. Alcuni possono iniziare a indossare articoli di abbigliamento del defunto. Alcuni fanno trapunte da camicie per confortarli di notte. Parlare con la persona amata o trasportare oggetti di loro aiuta a tenerli vicini. Potremmo chiamarli per cena e poi capire che non verranno.

Le persone sono spesso sorprese nell'apprendere che il nostro benessere fisico è influenzato dal dolore. I problemi con il sonno e l'appetito sono spesso segni distintivi del dolore; l'aumento o la perdita di peso non è raro. Mal di testa, dolori di stomaco, stanchezza, tremori, dolori muscolari e dolori e pesantezza nel nostro petto sono altri modi in cui il nostro corpo reagisce al dolore.

Spiritualmente, la nostra relazione con Dio può cambiare. Alcuni si avvicinano a Dio mentre altri possono ritirarsi con rabbia e sentirsi traditi. Alcuni avranno sogni di "visita" della loro amata. Questi sono sogni in cui il defunto sembra dirti che stanno bene e / o che ti amano. (Esploreremo questi sogni in un post futuro.) Molti si chiederanno perché o perché io.

Socialmente possiamo aver paura di restare soli o possiamo ritirarci dal contatto con gli altri. Altri potrebbero provare a sistemarci e incoraggiarci ad andare avanti. Alcuni diranno e faranno cose per confortarci mentre altri commenti potrebbero turbare e irritarci. Inizialmente, il supporto e la cura sono abbondanti. Più tardi, alcuni svaniranno. La gente tornerà alle loro vite normali molto tempo prima che tu sia pronto. I sentimenti di abbandono non sono rari. Le relazioni potrebbero essere alterate per sempre durante questo periodo. Alcuni che pensavamo sarebbero stati lì per noi non lo sono, mentre altri saliranno all'occasione.

La famosa antropologa Margaret Mead disse: "Quando una persona nasce, ci rallegriamo, e quando sono sposati, giubiliamo; ma quando muoiono, proviamo a fingere che non sia successo nulla. "Siamo una società che evita la morte. Neghiamo che la morte esista finché non è su di noi e quindi non sappiamo cosa fare. Il lutto è una delle cose più difficili che faremo in questa vita. La morte ci scuote fino al centro del nostro essere. Impatta su ogni aspetto del nostro funzionamento. L'ordine e il ritmo della nostra vita sono cambiati. Pur sapendo che cosa possiamo aspettarci nel dolore non toglie il dolore della nostra perdita, può fornirci rassicurazione sul fatto che altri hanno sperimentato qualcosa di simile e la speranza che anche noi saremo in grado di reintegrarci nella vita.

Solutions Collecting From Web of "Cosa aspettarsi dal dolore"