Cos'è questa cosa chiamata "sinestesia"?

Immagina di scegliere una carriera in psicologia. Perché sei particolarmente motivato, dopo esserti diplomato ti iscrivi in ​​un'università dove dichiari immediatamente il tuo maggiore. Per i prossimi quattro anni passi ogni ora del veglia a leggere, parlare e pensare alla mente umana. Impari come diagnosticare sia le condizioni mentali più comuni che rare. Dopo la laurea si sposta in tutto il paese per perseguire il dottorato, trascorrendo altri cinque anni imparando i meccanismi alla base della percezione e dell'azione. Sei stato così produttivo durante i tuoi anni di specializzazione che sei stato trascinato via da una posizione in pista in cui hai una grande influenza sulle versioni più giovani di te stesso per molti anni.

Tranne un giorno, tutto ciò che pensavi di conoscere della mente viene messo in discussione dopo aver fatto una semplice osservazione sulle abilità musicali. "È proprio come ogni nota ha un colore specifico," dici ai tuoi studenti. Ma quegli studenti non hanno idea di cosa stai parlando. "Che colori?", Chiedono. È in quel momento che ti rendi conto che non sei come tutti gli altri. Quindi fai qualche ricerca per vedere se ci sono altri come te. Scoprirai che sei un sinestrio, l'orgoglioso detentore di una condizione in cui i sensi sono mescolati. Sei molto simile a Mary, una psicologa che ha telefonato al mio recente spot NPR.

La sinestesia è una condizione in cui l'input in un flusso sensoriale genera esperienze in un altro flusso sensoriale non stimolato. Una delle forme più comuni è la sinestesia grafema-colore, in cui guardare o pensare a lettere o numeri scritti in nero suscita l'esperienza del colore. Alcuni sinesteti grafema-colore vedono lettere colorate che fluttuano nel mondo tra i personaggi neri che inducono l'esperienza. Questi sinesteti sono chiamati proiettori. Altri sinesteti in effetti non vedono nulla, ma hanno la forte sensazione che i colori, le trame o le personalità siano collegati a grafemi particolari.

Ma non tutta la sinestesia coinvolge esperienze visive. I sinesteti lessico-gustativi sperimentano sensazioni gustative quando ascoltano o pensano alle parole. I sinesteti di musica touch affermano di sentire realmente la musica. Questo è il caso di uno dei casi di studio del mio laboratorio, Megan. Sente i suoni di un pianoforte che letteralmente "spunta" il suo viso. Gli strumenti a corda vibrano nel suo petto. Le onde dagli strumenti di ottone le passano davanti, a volte ronzano sul suo collo. I tamburi escono dal basso. L'intensità aumenta con il volume ma queste sensazioni non sono mai spiacevoli, poiché Megan si sente come se fosse nella musica. Altre forme di sinestesia sono più uniche. Ad esempio, un altro dei nostri casi studio, Jason, sperimenta immagini visive associate a complesse formule matematiche.

La maggior parte delle forme di sinestesia sono evolutive, ma la condizione può anche essere acquisita. Ancora un altro dei nostri casi di studio, Derek Amato, ha iniziato a vedere piccoli quadrati bianchi e neri che fluiscono costantemente attraverso il suo campo visivo dopo aver subito una grave commozione cerebrale. Tre giorni dopo si è seduto e ha iniziato a suonare il piano come un professionista pur non avendo alcun tipo di allenamento musicale. Ha spiegato che segue semplicemente i blocchi in bianco e nero. Gli dicono dove dovrebbero andare le sue dita.

Al momento non sappiamo come si sviluppa questa affascinante condizione, ma ci sono alcune ipotesi. Un'ipotesi è che l'attivazione crociata delle regioni cerebrali adiacenti dia luogo a esperienze multimodali. Ad esempio, nel caso della sinestesia grafema-colore, l'attivazione della forma della parola adiacente e delle aree di colore determina il legame del colore nell'esperienza cosciente. Un'altra ipotesi sostiene che l'insolita diafonia è il risultato del feedback disinibito proveniente da una zona del cervello che lega informazioni provenienti da diversi sensi. Una terza teoria sostiene che l'informazione complessa rientra nelle regioni del cervello che genera immagini visive. Il mio laboratorio ha recentemente proposto una quarta ipotesi relativa alla memoria. La nostra teoria è che le forti associazioni tra alcuni tipi di input sensoriali e oggetti immagazzinati nella memoria a lungo termine diventano consci nella forma di colori, sentimenti o suoni sinestetici.

Se pensi di avere sinestesia, ti incoraggio a prendere la Synesthesia Battery, un test diagnostico automatico che copre le forme più comuni della condizione. Puoi anche saperne di più sulla ricerca attuale sulla condizione sul sito web del mio laboratorio.

Solutions Collecting From Web of "Cos'è questa cosa chiamata "sinestesia"?"