Cos'è la psicologia militare?

Mi sono innamorato della psicologia quando avevo 12 anni. Mio fratello, che era al suo primo anno di college, tornò a casa per visitare un fine settimana. Frugai nel sedile posteriore della sua macchina e scoprii il suo testo introduttivo sulla psicologia mescolato al solito relitto e gettato trovato nei sedili posteriori di macchine guidate da studenti universitari. Dato che era in ritardo nel periodo autunnale, e dal momento che il libro è apparso come se non fosse mai stato aperto (ha bocciato dal college quel termine, quindi questo probabilmente era il caso), mi sono preso la libertà di "appropriarmi" del suo libro per il mio uso personale Nel corso delle prossime due settimane, l'ho letto da copertina a copertina. Ho trovato affascinante ogni singolo argomento. Sono diventato rapidamente lo psicologo di famiglia, pronto a dispensare consigli psicologici a chiunque lo ascoltasse. Ho condizionato il mio cane a salivare a un tono. Se mamma avesse fatto uno strano sogno, ero pronto a interpretare. Devo essere stato un bambino terribilmente fastidioso.

I miei interessi infantili in psicologia sono stati fortemente rafforzati dalle mie esperienze universitarie al Drury College. Lì, sono stato pesantemente influenzato dallo psicologo che è diventato rapidamente, e rimane, il mio mentore, il dott. Victor Agruso. Era uno skinneriano convinto, e come matricola mi aveva fatto leggere Beyond Freedom e Dignity e altri tomi comportamentali. I miei interessi nell'apprendimento e nel comportamentismo degli animali sono rimasti con me per tutto il resto della mia formazione universitaria e universitaria, e alla fine ho completato un dottorato in filosofia con un'enfasi in queste aree.

Ma una cosa divertente è accaduta dopo la mia transizione da studente laureato a psicologo impiegato. I lavori accademici nell'apprendimento degli animali erano pochi e lontani tra loro, e io ero disperata nel trovare un impiego remunerativo. Un fratello (uno diverso questa volta) è entrato nell'equazione. Mi suggerì di contattare l'esercito perché pensava di aver assunto psicologi di ricerca. Ho fatto proprio questo, ho trovato che lo stipendio e i benefici erano buoni, e presto mi sono ritrovato nella scuola di addestramento degli ufficiali dell'aviazione degli Stati Uniti (OTS) a San Antonio, in Texas. Al completamento, mi fu assegnata una commissione dell'Air Force e fui assegnato al servizio in un laboratorio di psicologia dell'Aeronautica. Quasi più veloce di quanto possa raccontare, ero uno psicologo militare!

La maggior parte delle persone sa cosa è e cosa fa l'esercito. Un po 'meno sanno cosa è e cosa fa uno psicologo. Ma pochissimi sanno cosa sia e cosa fa uno psicologo militare. Presentarsi come psicologo militare in un evento sociale è quasi il rompighiaccio perfetto. "Allora, uno psicologo militare, eh? Immagino che fornisci terapia ai soldati, eh? "La mia risposta è sulla falsariga di" Beh, alcuni di noi lo fanno, ma lascia che ti dica di più. . . “.

Quindi, qual è la psicologia militare? Dire a qualcuno che sei uno psicologo militare non fornisce molte informazioni. La psicologia militare include le sottodiscipline di ingegneria sociale, sperimentale, industriale, organizzativa, dei fattori umani e psicologia clinica / di consulenza, solo per citarne alcuni. Alcuni psicologi militari sono membri in uniforme dell'esercito, dell'aeronautica, della marina o dei marines. Altri sono impiegati civili dal Dipartimento della Difesa. Altri ancora lavorano nel settore privato, dalle piccole imprese alle grandi società che supportano i programmi militari. E alcuni sono gli psicologi accademici tradizionali che, in virtù del loro obiettivo di ricerca, si definiscono psicologi militari.

Dodici anni di guerra hanno messo in luce alcune evidenti carenze nella nostra comprensione del comportamento umano e dell'adattamento. Con una piccola forza militare volontaria, i nostri uomini e donne in carriera sono stati schierati in guerra più e più volte. Ho amici e colleghi che hanno trascorso metà degli ultimi 12 anni dispiegati in combattimento. Il bilancio psicologico del ciclo di distribuzione apparentemente senza fine è stato immenso. Tra i nostri militari, i tassi di suicidio sono sempre ai massimi livelli. Abuso di alcol e disturbi della condotta sono comuni. Le famiglie soffrono di discordia e instabilità. Raramente nella nostra storia c'è stata una così grande necessità per la scienza e la pratica della psicologia.

La guerra ha sempre guidato i progressi della scienza, e la psicologia non fa eccezione. Durante la prima guerra mondiale, l'esercito degli Stati Uniti aveva bisogno di strumenti per classificare milioni di reclute in lavori in cui potevano avere successo. Il Dr. Robert Yerkes, Presidente dell'American Psychological Association (APA), radunò membri dell'APA per sostenere l'esercito, e i test di selezione dell'esercito Alpha e dell'esercito Beta furono rapidamente sviluppati e amministrati a milioni di reclute. Gli sviluppi tecnologici nella seconda guerra mondiale hanno dato origine alla psicologia ingegneristica. E comune a tutte le guerre, c'è la necessità di capire meglio lo stress da combattimento. Ciò può comportare strategie per addestrare i soldati ad essere più resilienti, oltre a fornire agli psicologi clinici strumenti più efficaci per trattare i disordini da stress da combattimento.

Le guerre del 21 ° secolo hanno e continueranno a sfidare la scienza e la pratica psicologica. Nel mio libro, Head Strong: How Psychology is Revolutionizing War , sostengo che la psicologia sarà la scienza decisiva in queste guerre. Le nazioni che abbracciano la psicologia e si rivolgono ad essa per migliorare la selezione, l'addestramento, il processo decisionale, la capacità di ripresa, la leadership e la comprensione culturale avranno successo rispetto alle nazioni che si concentrano solo sulla costruzione di armi più grandi e più letali. Come scrive il generale di brigata (in pensione) Tom Kolditz, "se la guerra è, come Carl von Clausewitz ha affermato con tanta eleganza," la politica con altri mezzi ", allora quelle politiche e i mezzi sono intrinsecamente psicologici. La guerra esiste solo nella dimensione umana. "

La psicologia militare, quindi, è semplicemente psicologia applicata in un contesto militare. È un momento eccitante per essere uno psicologo militare. E come si diventa uno psicologo militare? La migliore risposta è studiare qualsiasi area della psicologia che trovi più interessante. Clinica, apprendimento e cognizione, biopsicologia, stress e resilienza, psicologia ingegneristica, non importa. Vai alla scuola di specializzazione e immergiti nel materiale che ti eccita di più. Quando emergerai con il tuo grado avanzato in mano, ci sarà un posto per te nella psicologia militare. E non farà male ascoltare i tuoi fratelli o sorelle più grandi.

Nota: le opinioni espresse nel presente documento sono quelle dell'autore e non riflettono la posizione dell'Accademia militare degli Stati Uniti, del Dipartimento dell'Esercito o del Dipartimento della Difesa.

Solutions Collecting From Web of "Cos'è la psicologia militare?"