Così ho detto al mio amigdala …

Mi piace di tanto in tanto rinfrescare i ricordi e far conoscere ai nuovi arrivati ​​solo ciò di cui stiamo parlando quando ci riferiamo al disturbo di panico e all'agorafobia. Darò le mie definizioni veloci e poi analizzerò la scienza del cervello di base che ti dice perché hai ciò che hai e come puoi uscirne.

La mia definizione di disturbo di panico è lo stato generale di ansia che deriva dall'avere avuto troppi attacchi di panico . L'agorafobia descrive l'evitamento che si usa per sentirsi al sicuro. Dopo solo una PA, il tuo amigdala inizia a lavorare contro di te in un modo bizzarro e per nulla utile. La guardia al cancello per il tuo cervello è dove tutti i dati entrano nelle tue porte sensoriali (5 nella norma). Quella parte più primitiva del sistema nervoso centrale deve iniziare il processo di smistamento per tutto ciò che ti accade: ogni suono, ogni nuova immagine nei tuoi occhi, ogni parola pronunciata, letta o pensata, ogni cosa toccata, ecc.

Il traffico viene inviato in varie parti del cervello, poiché l'amigdala e il suo ippocampo connazionale che fa memoria prendono le decisioni cruciali che ti fanno comportare come ti comporti reagendo nel modo in cui reagisci a qualsiasi stimolo dato.

Il processo dell'amigdala è quasi istantaneo. Se tu fossi una caverna nella savana, raccogliendo noci e bacche e vedessi una bestia mangiatrice di umani, saresti in pieno sprint proprio così. Stimolo = Risposta = Sopravvivenza (o non). Il tuo amigdala avrebbe urlato (inviando adrenalina) a tutti i sistemi e quando l'amigdala grida, i tuoi sistemi ascoltano perché potrebbero morire se non lo facessero. Ora sei essenzialmente una bestia primitiva con potere, velocità, forza e volontà momentanee per fare cose che normalmente non potresti fare. Ci sono testimonianze e incidenze documentate di persone comuni che sollevano auto dalle persone mentre sono in piena adrenalina.

Questo è quello che ti sta succedendo quando hai un attacco di panico. Sei spaventato a morte. Periodo. Dopo aver avuto un attacco di panico, il tuo amigdala subisce attività neurale per aumentare la sua capacità di individuare il pericolo futuro. Quella attività è quella che chiamiamo "ansia". La materia grigia si sviluppa nell'area fornendo sempre più guardie per diffondere la parola se quella cosa pericolosa si ripresenta. È come una preparazione militare, in cui un paese (voi) invia migliaia di eserciti verso una certa area per proteggersi dalle minacce. Ognuno sta camminando su e giù e ansiosamente perseverando sul nemico. Solo che non c'è nessun nemico.

Avevo 10 anni quando qualcosa che non ricordo mi ha spaventato una notte, mandandomi al mio primo orribile volo di panico. L'incidente inspiegabile e inspiegabile mi ha lasciato ansioso la maggior parte del tempo probabilmente per circa sei mesi. Questo è stato l'effetto del fatto che la mia amigdala si è allarmata. Sfortunatamente, il mio stato di allerta era più probabile che avrei avuto un altro attacco di panico.

Ho avuto un altro ciclo di attacco all'età di 12 anni, di nuovo all'età di 14 e 16 anni, e subito dopo il mio 19 ° compleanno ho avuto un attacco di panico che mi ha reso agorafobico per i prossimi 30 anni. Sono tornato a essere senza paura pochi mesi dopo ciascuno dei cicli di panico dell'infanzia, ma quello a 19, durante un viaggio, è stato l'ultimo colpo. Ho ceduto al potere della mia amigdala muscolare e da quel momento in poi dovevo essere vicino a qualsiasi "sicurezza" costituita.

La parola "ironia" sembra quasi azzardata per descrivere cosa sta succedendo a una persona con disturbo di panico. Il tuo amigdala pensa che il tuo attacco di panico da cui è partito sia stato un attacco di orso grizzly e ora ti "protegge" mettendo tutti i sistemi in allerta per un altro … quelli …. Lascia che l'Amygdala spieghi cosa ha causato il tuo attacco di panico più recente: " Deve essere stato un enorme orso di qualche tipo perché ero davvero spaventato e ho aperto i cancelli del diluvio. Il cuore batteva come un martello e i polmoni entravano e uscivano come un soffietto e tutti i muscoli venivano pompati e il cervello turbinava con l'attività. Accidenti è stato eccitante! Qualcuno ha visto dove è andato l'orso? "

Ecco dove fai il primo passo nel recupero dal disturbo di panico e dall'agorafobia. Afferri l'amigdala intorno alla gola e urli "Non è stato un orso idiota! Non era niente!! Mi hai terrorizzato per NULLA !!

Dopo che hai fatto sapere all'amigdala che sai cosa succede, puoi iniziare nel mio libro Un-Agorafobico le attività quotidiane, gli studi e le pratiche che creeranno nuovi percorsi neurali che funzionano per te invece che contro di te. Dopo un periodo di sessioni di lavoro regolari e vigorose, come stabilito nel mio programma di recupero, raggiungerai uno stato mentale che ti farà sembrare di essere in un luogo sicuro. L'amigdala ora può percorrere i perimetri della vostra consapevolezza e annunciare: " Il posto sembra abbastanza sicuro. Non vedo nessun orso, quindi credo di poter iniziare a licenziare alcune guardie. "

Quello sarà il tuo giorno felice

Solutions Collecting From Web of "Così ho detto al mio amigdala …"