Controllo per ADHD per adulti

Nel mio blog di marzo 2014, ho menzionato alcuni dei problemi relativi alla diagnosi accurata di un adulto con ADHD. Questi includono pregiudizi clinici, il ricordo imperfetto dei pazienti di sintomi e problemi nel lontano e recente passato e la mancanza di riconoscimento di altri problemi psicologici e medici che potrebbero apparire come l'ADHD. I miei suggerimenti erano per i medici di diventare più esperti e familiari con l'ADHD per adulti, e per i pazienti di sottoporsi a una valutazione dettagliata per confermare (o meno) una diagnosi di ADHD, così come altri problemi frequentemente co-occorrenti, come depressione, ansia e apprendimento disabilità.

In questo blog guarderò più a metodi di valutazione che vengono utilizzati per determinare se qualcuno potrebbe avere l'ADHD. La valutazione per l'ADHD può essere fatta da una varietà di prospettive e scuole di pensiero, come psicologia clinica, neuropsicologia, psicologia dello sviluppo e psicoeducazione. Ognuno di questi porta punti di forza al tavolo e il mio approccio personale deriva dalla neuropsicologia. Tuttavia, i suggerimenti che faccio qui non riguardano questi approcci e discipline all'interno della psicologia; piuttosto, sono linee guida generali e punti da considerare quando vengono valutati per l'ADHD adulto possibile.

Alcuni suggerimenti quando vengono valutati per l'ADHD per adulti

I seguenti suggerimenti sono di natura generale. Vengono offerti come punti da considerare quando vengono valutati per l'ADHD, ma non sono da soli leggi o mandati. Quando cerchi una valutazione per l'ADHD per adulti, chiedi quanto segue:

Quanto è dettagliata l'intervista? Un colloquio clinico per un possibile ADHD adulto dovrebbe essere abbastanza dettagliato e completo, poiché si tratta di un disturbo dello sviluppo complicato e spesso si verifica insieme ad altri problemi e sfide. In particolare, dovrebbe essere esplorata una storia di esperienze educative passate, lo sviluppo dell'infanzia e un più recente funzionamento occupazionale e relazionale. Una completa storia medica e psichiatrica dovrebbe anche essere pienamente ottenuta, in quanto un numero di altri disturbi si verificano frequentemente con ADHD, o può imitare i sintomi dell'adulto ADHD.

Le informazioni collaterali sono raccolte? I medici in genere fanno molto affidamento sull'autovalutazione dai loro pazienti. Questo ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. Per ottenere una cronologia più completa, di solito è utile ottenere informazioni aggiuntive o collaterali da altre fonti. Questo è particolarmente vero per l'ADHD per adulti, dal momento che molte delle informazioni coinvolte richiedono il ricordo degli eventi passati. Le informazioni secondarie di altri esperti (genitori, partner romantici, amici, ecc.) Possono essere preziose per il processo di valutazione. Inoltre, una documentazione preliminare come le vecchie pagelle di rapporto di scuola media e superiore, i precedenti punteggi di test standardizzati e altri documenti sono spesso di aiuto quando sono disponibili per la revisione da parte dei clinici.

I criteri specifici DSM-5 sono soddisfatti o non soddisfatti per la diagnosi? Sebbene i criteri del DSM-5 siano stati criticati, e si basano sull'autovalutazione, costituiscono comunque un consenso fondamentale sul modo in cui la maggior parte dei fornitori di salute mentale definisce l'ADHD. Questo è importante se intendiamo concordare ciò che specificamente l'ADHD negli adulti è e non è. I criteri del DSM-5 per l'ADHD dovrebbero quindi essere sottoposti a screening durante il processo di valutazione in formato scritto o verbale.

Esiste una valutazione completa di altre condizioni possibili o concomitanti? Poiché l'ADHD si presenta così spesso insieme ad altre sfide (difficoltà di apprendimento, DOC, tic, depressione, ansia, problemi di elaborazione sensoriale) e perché alcuni dei suoi sintomi possono assomigliare molto a quelli di altre condizioni neurologiche e psichiatriche (trauma cranico, disfunzione tiroidea, diabete, apnea del sonno), la valutazione per l'ADHD sta davvero esaminando una diagnosi di esclusione. In altre parole, altre condizioni che spesso si verificano con l'ADHD o che sembrano ADHD dovrebbero essere escluse o identificate nella valutazione attraverso un colloquio dettagliato, informazioni collaterali e test standardizzati. Questo è cruciale non solo per una diagnosi accurata, ma per sviluppare il miglior piano di trattamento possibile.

I test cognitivi e di personalità sono forniti per sostenere le prove? A differenza della disabilità intellettiva (precedentemente chiamata ritardo mentale) o della malattia di Alzheimer, i test cognitivi e gli schemi di test specifici non sono componenti diagnostici di base dell'ADHD adulto. Tuttavia, certi domini cognitivi tendono ad essere negativamente influenzati dall'ADHD negli adulti. L'amministrazione di una serie di test cognitivi è quindi utile nel fornire dati oggettivi per la presenza o l'assenza di ADHD in un adulto, separati dall'autoreparto e dalle informazioni collaterali. Inoltre, la valutazione della personalità può aiutare a documentare l'impatto dell'ADHD sull'individuo, se altre diagnosi potrebbero essere presenti insieme all'ADHD, o se un'altra diagnosi può spiegare meglio i sintomi simili all'ADHD della persona.

È fornito un piano di trattamento completo? In un certo senso, questa è davvero la domanda più importante di tutte. Dato che la valutazione in sé era accurata, che cosa si può fare al riguardo? L'abbandono di una nuova etichetta e di un libro di autoaiuto acquistato in negozio non è particolarmente vantaggioso per la maggior parte delle persone che cercano un aiuto professionale. In realtà, il paziente, in quanto consumatore sanitario, merita un piano di azione completo e realizzabile per affrontare tutti i problemi e le condizioni identificati nella valutazione, nella misura in cui possono essere affrontati. Ciò potrebbe significare farmaci, terapia, formazione per le abilità sociali, gruppi di supporto, formazione sui disturbi, interventi familiari, lavoro di coppie e / o molti altri metodi di intervento disponibili o disponibili nella loro comunità. Il piano di trattamento dipenderà naturalmente dal / i problema / i che sono stati identificati nella valutazione, ma tutti i problemi dovrebbero essere affrontati in qualche modo nel piano di trattamento per essere al massimo utili per la persona che richiede la valutazione.

Solutions Collecting From Web of "Controllo per ADHD per adulti"