Confessioni di un (ex) scettico del reddito di base

Aikido/istockphoto
Fonte: Aikido / istockphoto

Ottenere una gomma sostituita mi sembra facile: andrei al posto di gomme più vicino e lo aggiusterei. Bene, Jayleene viveva dalla busta paga alla busta paga, e non aveva i $ 110 da risparmiare. Non poteva andare al lavoro, e il suo capo l'ha licenziata. Non poteva farla affittare, e fu presto in strada, tutto perché aveva bisogno di $ 110 al momento giusto.

Jayleene mi ha raccontato la sua storia durante il mio turno di volontariato in una mensa per i poveri. La sua esperienza è stata l'ultima goccia che mi ha convinto a sostenere il reddito di base, la nozione di dare alle persone un salario di sussistenza incondizionato, sostenuto dai conservatori e dai liberali allo stesso modo. Il reddito di base sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo, con Finlandia, Paesi Bassi, Svizzera e Canada che lo sperimentano.

Così sono gli Stati Uniti. In realtà, c'è uno studio pianificato in California finanziato dal noto Y Combinator. Il presidente di Y Combinator Sam Altman ha descritto lo studio in questo modo: "Nel nostro pilota, il reddito sarà incondizionato; lo daremo ai partecipanti per tutta la durata dello studio, non importa quale. Le persone saranno in grado di fare volontariato, lavorare, non lavorare, trasferirsi in un altro paese, qualsiasi cosa. Speriamo che il reddito di base promuova la libertà e vogliamo vedere come la gente vive questa libertà ".

Il reddito di base ti rende scettico? So di essere piuttosto scettico quando ho sentito parlare per la prima volta del reddito di base. Certo, mi preoccupo delle persone e non voglio che nessuno muoia di fame, di essere senzatetto o privo di cure mediche. Ma ci sono organizzazioni non profit e programmi governativi specificamente creati per prendersi cura di questi bisogni. In effetti, io stesso faccio volontariato nella mensa dei poveri e gestisco le raccolte di fondi per le banche del cibo. Quindi, perché dare alle persone i soldi per fare tutto ciò che vogliono fare con esso?

Ho avuto due grandi preoccupazioni. Uno era che semplicemente non mi fido dei poveri per gestire bene i loro soldi e pensavo che li avrebbero spesi per cose come alcol, droga e tabacco. Un'altra preoccupazione era che le persone smettevano di lavorare e facevano qualsiasi cosa volessero fare, invece di essere membri produttivi della società.

Tuttavia, apparvero sempre più prove che contraddicevano le mie convinzioni. Un certo numero di studi ha dimostrato che le persone che hanno ricevuto denaro contante non l'hanno speso per tabacco, alcool o simili prodotti "vice". Altri studi hanno dimostrato che coloro che hanno ricevuto un trasferimento di denaro non hanno fatto meno lavoro. Invece, le prove hanno indicato che le persone che hanno ricevuto trasferimenti di denaro hanno migliorato sia i loro redditi che i loro beni e hanno avuto un maggiore benessere psicologico e fisico.

Ora, potrei aspettare ulteriori ricerche, come ad esempio lo studio di Oakland o un altro imminente di GiveDirectly. Questa organizzazione senza scopo di lucro, altamente valutata dal miglior valutatore di beneficenza del mondo, GiveWell, si concentra sui trasferimenti di contante alle famiglie povere dell'Africa orientale. DareDirettamente deciso di eseguire il più grande studio sul reddito di base fino ad oggi, usando $ 30 milioni per coprire i costi di vita di base dei poveri dell'Africa orientale per un decennio per risolvere le questioni relative all'impatto a lungo termine del reddito di base. Tuttavia, potrei ragionevolmente prevedere il futuro e concludere che questi nuovi esperimenti mostreranno risultati simili a quelli precedenti.

Ascoltare la storia di Jayleene ha dimostrato che è stato decisivo. Ho deciso di mordere il proiettile, confessare che la mia prospettiva era sbagliata e aggiornare le mie convinzioni sulla base di prove.

Liberato da queste convinzioni limitanti, mi sono reso conto che il reddito di base aveva altri benefici. Innanzitutto, è più semplice fornire un reddito di base che finanziare molte agenzie di welfare sovrapposte e possiamo risparmiare molti miliardi di dollari semplicemente dando denaro ai poveri. In secondo luogo, il reddito di base dà alle persone più dignità e crea meno problemi per loro rispetto al nostro attuale sistema ad-hoc. In terzo luogo, i poveri come Jayleene sono più consapevoli del governo di ciò di cui hanno effettivamente bisogno.

Per tutti questi motivi, sto uscendo pubblicamente per rinunciare al mio scetticismo e condividere come le prove mi hanno convinto a cambiare idea. Ora, ci sono un sacco di domande irrisolte sul reddito di base, come il modo di finanziare una transizione ad esso e l'uso di un massiccio sistema di programmi inefficienti. Eppure questa è una domanda di "come", non "se". Spero che condividere la mia storia di ex scettico sul reddito di base incoraggi una conversazione sui prossimi passi sulla questione del "come".

_____________________________________________________________________

Bio: Dr. Gleb Tsipursky gestisce una no-profit che ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi usando la scienza per costruire un mondo altruista e fiorente, Intentional Insights, creato tra gli altri libri, e contributi regolari a luoghi di rilievo; ed è un professore di cattedra a tempo determinato nello stato dell'Ohio. Prendi in considerazione l'iscrizione alla newsletter di Intentional Insights; volontariato; la donazione; comprare la merce Puoi supportarlo personalmente su Patreon. Mettiti in contatto con lui su gleb@intentionalinsights.org.

Solutions Collecting From Web of "Confessioni di un (ex) scettico del reddito di base"