Condividere l'amore: la ricerca manda in frantumi la non monogamia

Questa è l'ultima puntata di interviste con relatori della 2a Conferenza Annuale di AltSex a New York, che si è tenuta venerdì 28 aprile 2017 , in un teatro di New York a New York.

Dylan Selterman è uno psicologo sociale di formazione, con un background in psicologia dello sviluppo. Gestisce il DREAM Lab al Maryland, con interessi di ricerca che includono attrazione romantica / incontri, emozioni (ad esempio, gelosia), attaccamento nei rapporti interpersonali, modelli di sogno, comportamento sessuale e moralità / etica. Il Dott. Selterman ha pubblicato ricerche originali in Scienze sociali psicologiche e di personalità , nel Journal of Social and Personal Relationships , Attachment and Human Development , Motivation and Emotion e Dreaming .

Dylan Selterman, used with permission
Fonte: Dylan Selterman, usato con permesso

D : Nella tua presentazione, hai discusso della ricerca sul ruolo dello stile di attaccamento negli atteggiamenti verso la monogamia e la nonmonogamia consensuale. Quali sono stati alcuni dei risultati?

A: In generale, i risultati sembrano suggerire che le persone che sono più insicure nelle loro relazioni (più ansiose o più evitanti) sembrano avere più difficoltà a gestire una relazione consensuale non monogama (CNM). Sono anche meno probabilità di essere in uno. In termini di perché, non abbiamo prove dirette per un modello esplicativo, ma penso che in base ad altre ricerche, le persone sicure sono più intelligenti dal punto di vista emotivo e sono più brave a gestire le emozioni sociali complesse. Persone evitanti e ansiose tendono ad avere maggiori quantità di gelosia nelle loro relazioni e anche più conflittuali, il che può precludere di avere più di una relazione di successo simultaneamente.

D: Un altro aspetto della personalità è il Big 5 Model. Puoi spiegare di cosa si tratta, e questo modello fornisce qualche intuizione per comprendere le differenze di personalità tra individui monogami e consensi non monogami (CNM)?

A: Sicuro. Il modello Big 5 tratta di tendenze generali attraverso una varietà di domini di vita. Ad esempio, le persone coscienziose tendono ad essere ordinate, organizzate, diligenti e attente. È probabile che mostrino queste tendenze non solo a scuola / al lavoro ma anche in termini di gruppi sociali, spiritualità, ecc. Poiché questi tratti sono così ampi e comprensivi tendono a correlarsi con molti tipi diversi di comportamenti ma le associazioni tendono a essere piccolo Quindi i tratti Big 5 probabilmente ci dicono qualcosa sulla non-monogamia in termini di preferenze e coinvolgimento. L'estroversione sembra avere il legame più forte con gli esiti del CNM, ma non ci sono stati molti studi su questo, quindi dovremmo essere cauti prima di adottare i tratti Big 5 come univocamente perspicace rispetto ad altri tratti come lo stile di attaccamento o la sociosessualità.

Three Lovers by Theodore Gericault, labeled for reuse, Wikimedia Commons
Fonte: Three Lovers di Theodore Gericault, etichettata per il riutilizzo, Wikimedia Commons

D : Hai fatto delle ricerche comparando coppie monogame e CNM su misure di soddisfazione e impegno. Quali sono stati alcuni dei tuoi risultati chiave?

A: Penso che tu ti stia riferendo al documento che ho co-autore con Jon Mohr. Essenzialmente, abbiamo scoperto che le persone che hanno ottenuto punteggi più alti nell'ansia legata all'attaccamento hanno anche riportato meno soddisfazione e meno impegno nei confronti del loro partner se non fossero monogami (rispetto alle controparti monogamiche). Tuttavia, per le persone che hanno ottenuto un basso livello di ansia da attaccamento, erano ugualmente soddisfatti / impegnati indipendentemente dal fatto che fossero monogami o meno.

D: Nella tua presentazione, passi da un approccio di personalità a una teoria socioculturale nota come Teoria delle Fondazioni Morali per comprendere le preferenze attorno alla monogamia e al CNM. Puoi spiegare brevemente cos'è la Teoria delle Fondazioni Morali e in che modo è rilevante per capire il comportamento sessuale?

A: Per una buona introduzione accessibile a MFT suggerisco di controllare il discorso di Haidt https://www.youtube.com/watch?v=8SOQduoLgRw e il suo libro, The Righteous Mind. In breve, la MFT suggerisce che le norme socioculturali influenzano le percezioni delle persone su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, ma ci sono alcuni temi comuni che attraversano le culture. I temi sono danno / cura, equità / ingiustizia, lealtà / tradimento, autorità / mancanza di rispetto e purezza / disgusto. A seconda dell'istruzione, alcune persone sono più preoccupate di alcune preoccupazioni morali (come purezza / disgusto) rispetto ad altre. La mia tesi è che le preoccupazioni morali riguardo alla purezza e alla lealtà sono fortemente predittive dell'atteggiamento nei confronti delle norme sessuali. In alcune delle mie ricerche, ho scoperto che le persone giudicano la CNM come "meno morale" della monogamia perché percepiscono la CNM come meno pura e meno leale, ma non necessariamente più dannosa.

Postcard "This is the Life", labeled for reuse, Wikimedia Commons
Fonte: Cartolina "This is the Life", etichettata per il riutilizzo, Wikimedia Commons

D : Metti molta enfasi sulla purezza e sulla lealtà come dimensioni morali che giocano un ruolo importante nella comprensione degli atteggiamenti nei confronti della monogamia. Credi che questi siano ancora più importanti dei tratti della personalità e delle preoccupazioni morali sulla riduzione del danno e l'uguaglianza. Puoi spiegare di più sul ruolo di queste due categorie nel determinare costumi e atteggiamenti sessuali?

A: Non ho prove dirette per questo collegamento, ma sospetto che la purezza e la lealtà siano più predittive degli atteggiamenti sessuali e dei giudizi morali (rispetto alle preoccupazioni sul danno) è che la purezza e la lealtà sono davvero preoccupazioni sul proprio gruppo e cultura. Alcune persone hanno atteggiamenti negativi nei confronti delle minoranze sessuali perché temono che le loro pratiche sessuali abbiano un'influenza corruttrice sul gruppo. Le preoccupazioni sul danno o sull'equità riguardano più gli individui che i gruppi. In genere, le persone si preoccupano meno di ciò che un individuo o una coppia fa nella loro camera da letto. Ma loro si preoccupano che la loro cultura o la loro società saranno influenzate negativamente se c'è troppo comportamento "deviante". Quindi, per riassumere, credo che ci siano prove a sostegno del forte legame tra i rigidi giudizi morali verso la CNM con purezza e lealtà, ma non tanto con danno, perché i primi coinvolgono gruppi mentre il secondo riguarda individui.

D: In conclusione, quali sono alcuni dei malintesi più comuni sulla CNM di cui i lettori dovrebbero essere a conoscenza?

R: Le persone possono avere grandi relazioni senza necessariamente essere sessualmente esclusive, poiché gli studi hanno mostrato livelli di soddisfazione, intimità, impegno ecc. Che sono paragonabili tra il CNM e le coppie monogame. Le persone che praticano il CNM spesso hanno meno gelosia e più eccitazione. La principale sfida che le coppie CNM affrontano coinvolge lo stigma degli altri.