Comprensione vergogna: sintomi e prevenzione

La vergogna può avere effetti emotivi a lungo termine che impediscono la nostra capacità di costruire una sana relazione con noi stessi che ci consenta di filtrare e rispondere adeguatamente a messaggi e comportamenti potenzialmente dannosi. In uno scenario ideale, saremo instillati fin dall'infanzia con i mezzi necessari per abbracciare il nostro sé più profondo e più completo. Tuttavia, questa è un'impresa difficile, poiché la società è immersa in un circolo vizioso pieno di disconnessioni spirituali ed emotive, nonché il trasferimento di informazioni e percezioni opprimenti, che giustificano il ricablaggio psicologico su un livello fondamentale.

 bruno135/123rf
Fonte: bruno135 / 123rf

Tre elementi chiave di vergogna

Tre cose importanti accadono a una persona che è stata vergognosa abbastanza da diventare la base di come si rapportano al mondo e a se stessi.

In primo luogo, le persone imparano a non fidarsi di se stesse . Qualcuno ha detto: "Qualcosa non va in te". Questo è il messaggio che viene registrato quando una persona è vergognosa. Perché credono che qualcosa non vada in loro, la loro tendenza è quella di non guardare dentro per quello che è giusto, e per se stessi. Non sono sintonizzati sui loro sentimenti, intuizioni o sulla propria intelligenza; invece, guardano fuori. Il loro atteggiamento è: "Qualcuno mi dica cosa è giusto. Ovviamente c'è qualcosa che non va in me, quindi qualsiasi cosa generi è sempre inaffidabile. "

Ad esempio, diciamo che ti avvicini a me e tenti di toccarmi. Ciò potrebbe non sentirmi a mio agio, ma poiché non mi fido di me stesso, non presta attenzione al mio naturale istinto protettivo. Non credo che quelle sensazioni siano accurate in me.

Secondo, le persone cercano compulsivamente di sistemarsi . Se credono che qualcosa non vada in loro, allora sono inclini a cercare all'esterno le risposte ai problemi afflitti da sé e dagli altri, attraverso un guaritore, un guru, un insegnante, un amico, un libro o un movimento, qualcosa che li porterà via da chi sono, che cambieranno e fisseranno chi sono.

Le persone cercano di curarsi da sole.

Non è che sia male seguire insegnanti e guaritori o imparare qualcosa da loro. Quello che spunti dall'esperienza e dalle informazioni potrebbe essere utile, ma la sensazione che qualcosa sia sbagliato in te e che ti stai fissando continua ad affermare la tua convinzione che non puoi aiutare te stesso. Non ne esci mai se non trovi mai la fonte della tua forza vitale e la segui.

In terzo luogo, le persone non riescono a proteggersi. Quando qualcosa accade a loro o qualcosa si sente insicuro, non si fidano della sensazione che hanno di essere in pericolo. Invece, pensano di leggere i segnali sbagliati, perché la loro autorità interiore, la bussola interiore, per così dire, non funziona. Scontano ciò che sta causando loro un danno potenziale e sono quindi aperti a farsi del male.

Le persone entrano in relazioni che sono dolorose, ancora e ancora. Piuttosto che dire "Questa persona mi fa male", dicono, "Perché faccio cose che mi fanno soffrire? Cosa c'è di sbagliato in me? Perché ho questo schema? Perché sono così sensibile? "Non pensano che il loro partner sia pericoloso; pensano che la loro compromissione intrinseca [percepita] sia la ragione per cui stanno soffrendo.

Video: Vergogna: curarsi di se stessi

Prevenire la vergogna

Quando insegno, offro alle persone ciò che ritengo sia la priorità numero uno, ovvero ricostruire e ricollegare con il loro senso più profondo di sé. Quando le persone vengono da me, sono spesso disconnesse dal loro discernimento – la parte di esse che indica ciò che è giusto o sbagliato – perché la vergogna è entrata. La mia missione è di ricollegare le persone con questo, in modo che quando qualcuno fa qualcosa per loro, si fida di ciò che prova, vede e conosce. Hanno bisogno di credere nel loro modo di pensare ed essere fiduciosi che la loro mente è buona e lavora bene, quindi non sottovalutano la loro intuizione. Hanno bisogno di fidarsi dei loro sentimenti in modo da non ignorare quel sentimento, che dice loro di essere più aperti o chiusi, o di andare avanti o indietro. Una persona che ha questa connessione è più impermeabile alle influenze che minacciano di spostarle in direzioni che non sono nel loro interesse.

Perché le persone non si fidano della loro autorità interiore?

Molti di noi crescono facendo in modo che i nostri impulsi naturali vengano investiti o diffamati; questo può accadere in modo intermittente o continuo per tutta la vita. Se ti spaventi, qualcuno dice: "La paura non è una buona cosa; superare la tua paura; facciamo qualcosa per calmare la tua paura ", invece di riconoscere la tua paura come valida. O se ti arrabbi, la cultura stessa ha un grande messaggio anti-rabbia che dice che non dovresti arrabbiarti, anche se qualcuno ha fatto qualcosa che ti ha ferito. La rabbia è una risposta naturale che la società cerca di scoraggiare.

Ci sono così tante reazioni che abbiamo screditato. Ad esempio, potresti desiderare ripetutamente qualcosa, il gelato. Dico: "Non dovresti volere così tanto gelato; è malsano. "

Invece di incoraggiarti ad indirizzare la tua autorità interiore sulla causa principale della tua brama, la ignoro e comincio a cercare di educarti dall'esterno. Non stai più gestendo internamente te stesso, connettendoti con te stesso, conoscendo ciò che è giusto e sbagliato per te stesso. Sei gestito esternamente da qualcuno. Quando ciò accade per tutta la vita, dal momento in cui eri giovane e recitavi in ​​determinati modi incontrati con commenti di disapprovazione, inizi a decomprimerti, in un certo senso, nel senso che sei esposto e vulnerabile a qualunque messaggio venga sollecitato dalla gente. Vieni "investito" perché non hai quel meccanismo protettivo in atto, e la tua relazione interiore con te stesso non è solida.

La vergogna curativa richiede che ci connettiamo alla verità della nostra esperienza. Dobbiamo creare la nostra storia, diventare la nostra autorità.

Per essere chiari, non sto suggerendo che il desiderio eccessivo di certi cibi, bevande e sostanze significhi che dovremmo indulgere in tutte queste cose. Indicano il nostro desiderio profondo e insoddisfatto per le cose che emergono in noi: un desiderio che deve essere indagato, non represso o vergogna.

Considera un altro esempio, diciamo che desideri una relazione. Il messaggio che ricevi da una fonte esterna potrebbe essere che non dovresti aver bisogno di una relazione ora; dovresti amarti prima di amare le altre persone. Ci sono così tanti messaggi che ci vengono imposti. Alcuni di essi sono buoni per i momenti, ma tutti ci disconnettono dall'apprendimento per connetterci e seguirci.

La guarigione collettiva è possibile, ma può accadere solo quando le persone sono aperte all'idea di poter credere nei loro sentimenti, percezioni e impulsi a un livello centrale. Inoltre, quando le persone iniziano a rilasciare l'energia pericolosa di respingere e negare l'esperienza degli altri, o incolpandoli per la loro reazione, e invece si concentrano sull'essere un testimone guaritore e amorevole, ci sarà un afflusso di auto-accettazione e relazioni e relazioni stimati -la risoluzione ad alcuni dei nostri problemi e conflitti più profondi.

**************************************************

**************************************************

David Bedrick
Fonte: David Bedrick

Ti potrebbe piacere anche: The Roots of Shame

Solutions Collecting From Web of "Comprensione vergogna: sintomi e prevenzione"