Come Yoga può guidare la vita

 MitavVizel
Fonte: Pixabay: MitavVizel

Lo yoga oggi è onnipresente nella cultura americana, riconosciuto da molti inestimabile per il mantenimento della salute e della forma fisica; eppure molti rimangono ignari del vero significato della parola "yoga", meno la ricchezza della sua pratica. La cultura occidentale ha estratto l'esercizio fisico dello yoga, che in realtà è solo una parte del suo significato. Data la profondità della tradizione dello yoga, i professionisti e gli spettatori potrebbero ritenerlo degno di considerare l'importanza delle varie parti dello yoga.

Le radici dello yoga sono state rintracciate a 5.000 anni come riferimenti negli antichi testi indiani, tra cui la Bhagavada Gita, gli Yoga Sutra e le Upanishad, che costituiscono la base dell'Induismo (Feuerstein, 2006). Derivato dalla parola sanscrita "a giogo" e "a unire", unendo corpo, mente e spirito (Chopra e Simon, 2004), la parola yoga letteralmente significa "unirsi a Dio".

 geralt
Fonte: Pixabay: geralt

Nella sua pienezza, lo yoga è un'esperienza integrativa e olistica del corpo, della mente e dell'anima, che attua l'impegno fisico, mentale, meditativo ed esistenziale. Mentre la maggior parte dei praticanti americani approfondisce gli esercizi fisici dello yoga, concentrandosi su varie pose e, a volte, tecniche meditative introduttive, l'impegno della più ampia tradizione può aprire la porta a dimensioni ricche e, potenzialmente, un'esperienza di trasformazione.

In una tipica lezione di salute e fitness, esercizi di respirazione o di meditazione iniziano la sessione per rallentare il metabolismo e concentrare la concentrazione, spesso migliorata dalla visualizzazione e dalla musica meditativa.

 anaterate
Fonte: Pixabay: anaterate

Seguono esercizi di rilassamento per riscaldarsi, seguiti da stretching dei muscoli per rilasciare la tensione e impegnarsi in vari gradi di movimenti e pose fisicamente difficili, in base alla capacità dei partecipanti.

Poiché lo yoga tradizionalmente presentava vari adattamenti, Pataniali compilò i testi sacri indiani, nel 200 d.C. (Chopra, 2004), facendo riferimento alle sue varie incarnazioni come "Le otto membra dello yoga". Questi otto rami dello yoga forniscono una prescrizione per mantenere un equilibrio, tutto vita, unendo gli aspetti fisici, emotivi, morali, sociali e spirituali della natura umana. Loro includono:

  1. Y ama
  2. Niyama
  3. asana
  4. Pranayama
  5. Prytyhara
  6. Dharana
  7. Dhyana e
  8. Samadhi

Yama , il primo arto, riguarda i comportamenti etici e sociali e l'impegno. Le direttive affrontano l'onestà, la generosità, la non violenza e la moderazione sessuale. L'intenzione di questo ramo è di guidare la compassione e l'amore, di risvegliare la consapevolezza delle pulsioni materialistiche e di insegnare l'equilibrio tra il godimento e la vitalità spirituale.

Niyama , il secondo ramo, supporta le linee guida per il comportamento personale. Queste istruzioni si concentrano sulla crescita spirituale personale per migliorare l'autodisciplina, la purezza, lo sviluppo spirituale, la pace e l'abbandono a Dio. La disciplina personale è fondamentale in Niyama , la routine di riferimento per la meditazione quotidiana, l'esercizio fisico, una dieta sana, il monitoraggio di un ambiente positivo e la fiducia in Dio.

 efes
Fonte: Pixabay: efes

Asana , il terzo arto, si allinea strettamente con lo yoga praticato per la salute e il fitness, concentrandosi su stretching, posa ed esercizi per migliorare la flessibilità e il tono muscolare. Nella tradizione hindi, Asana , inoltre, attiva la sintonizzazione del flusso di energia nel corpo, determinando un'integrazione corpo-mente che migliora la capacità di concentrazione e meditazione. Nella tradizione indù, come rappresentato in molte tradizioni religiose, il corpo è inteso come un tempio dello spirito; pertanto, è necessaria la cura del corpo per la crescita e lo sviluppo spirituale.

Il Pranayma , il quarto ramo, riguarda l' incarnazione della consapevolezza della "forza vitale", definendo il termine "spiritualità" attraverso la padronanza della respirazione. Il Pranayma guida il processo per ascoltare la nostra "voce interiore", la nostra natura spirituale, aumentando la coscienza in modo che il mondo esteriore non distrae dalla nostra vera natura, il mondo interiore del sé. Questo ramo guida la comprensione tra individualità e universalità.

Pratyhara, il quinto membro, si focalizza sull'impegno della meditazione per approfondire la consapevolezza della nostra voce interiore e fuggire dall'apprendere la vita attraverso l'attenzione sensoriale. Questo ramo intensifica la consapevolezza di sé in modo da essere attenti alla nostra esistenza interiore piuttosto che guidati da influenze temporali.

 johnhain
Fonte: Pixabay: johnhain

Dharana , il sesto stadio, concentra la concentrazione della mente. In questo processo di meditazione, il pensiero rallenta, attraverso l'attenzione a un singolo oggetto, e la silenziosa ripetizione di un suono o di un mantra. Gli adattamenti di questo processo meditativo avvengono attraverso moderne tecniche di meditazione (come nel Relaxation Response-Benson, 1975), tra varie tradizioni religiose, che dirigono focalizzati, ripetizioni su oggetti religiosi o preghiere (per esempio la croce, la stella del re David , un'icona, rappresentazione calligrafica della parola Allah, la preghiera di Gesù, ecc.).

Dhyana , il settimo arto, identifica uno stadio avanzato di concentrazione. Questo stato meditativo rallenta il pensiero dalla distrazione alla concentrazione su un singolo oggetto e immobilità – senza pensieri. Uno è avvolto in questo stato, caratterizzato dall'attenzione a uno specifico centro energetico del corpo, Dio o in un mantra. Questo ramo culmina nei tre rami precedenti.

 johnhain
Fonte: Pixabay: johnhain

Samadhi , l'ottavo ramo, equivale all'obiettivo dello yoga: uno stato di pace, in pura consapevolezza non legata. Questo ramo è un'esperienza di degustazione del regno dell'eternità e dell'infinito – ciò a cui i cristiani possono riferirsi come "sperimentare il Regno di Dio – dentro", per conoscerti come un essere spirituale (uno spirito) travestito da essere umano. Il punto finale dello Yoga conduce a questo stadio di unione con Dio, dove si compiono azioni in armonia con il flusso in evoluzione della vita. Qui, uno partecipa al mondo come individuo e contemporaneamente è in sintonia con l'essere universale.

Ci sono più di 100 forme di yoga che cercano il risveglio e la consapevolezza nel momento presente per raggiungere l'illuminazione (fisica, emotiva, morale, sociale, spirituale) – l'illuminazione. Mentre lo yoga emerge dalla tradizione indù, la ricchezza del suo evidente appeal olistico e universale trova adattabilità alle varie culture e tradizioni religiose.

Nei tempi moderni, un crescente corpo di ricerca suggerisce numerosi esiti fisici ed emotivi positivi derivanti dal ramo di yoga (esercizio) di Asana (Patel, NK, et al, Ross, et al., 2010; Novotney, 2009; Uebelacker, LA, et al., 2010), spesso distinguendosi dalla pratica più ampia di tutti e otto gli arti come discusso qui.

 Hypnoart
Fonte: Pixabay: Hypnoart

Molte persone impegnate nello yoga asana si dissociano intenzionalmente dalla più completa tradizione yoga, poiché desiderano impegnarsi solo nell'esercizio fisico o non cercano di esplorare queste applicazioni più ampie. Dalla prospettiva opposta, si potrebbe sollevare la questione se solo le pratiche di asana , gli aspetti fisici dello yoga, da soli, rappresentino con precisione lo yoga. Mentre questo rimane una questione di giudizio personale o definizione, per coloro che non sono consapevoli della ricchezza della larghezza dello yoga e per coloro che desiderano espandere la loro esperienza di questa tradizione consacrata, impegnando tutte le otto parti dello yoga, il partecipante dello yoga benefici da risultati potenzialmente profondi e più profondi verso l'autocoscienza e la crescita olistica.

John T. Chirban, Ph.D., Th.D., è un docente, part-time, alla Harvard Medical School e autore di Collateral Damage: Guida e protezione del bambino attraverso il campo minato del divorzio (HarperCollins, 2017) e True Coming of Age (McGraw-Hill, 2004), tra gravi. Per ulteriori informazioni, visitare drchirban.com.

Solutions Collecting From Web of "Come Yoga può guidare la vita"