Come un senso di scopo può aiutarti a vivere più a lungo

Può avere un senso dello scopo nella vita aiutare le persone a vivere più a lungo?

Secondo una definizione, un senso di scopo è caratterizzato come "avere obiettivi nella vita e un senso di regia; sentire che c'è un significato da presentare e
Vita passata; tenendo credenze che danno vita allo scopo; avere obiettivi e obiettivi per vivere ". In altre parole, riconoscere ciò che si desidera dalla vita e avere un piano per raggiungerlo. Sebbene questa sia una parte importante del benessere emotivo in qualsiasi momento della nostra vita, un nuovo studio di ricerca pubblicato sulla rivista Development Psychology dimostra che avere uno scopo nella vita è particolarmente importante nel successo dell'invecchiamento.

Condotto da un team di ricercatori della Flinders University di Adelaide, in Australia, lo studio ha esaminato gli anziani che facevano parte dello studio longitudinale australiano dell'invecchiamento (ALSA). Iniziata nel 1992, ALSA ha seguito per oltre duemila anziani australiani per decenni per esaminare come la salute, il benessere emotivo e le condizioni di vita siano cambiate nel tempo e per identificare i fattori coinvolti nell'invecchiamento di successo.

Come parte del più ampio studio ALSA, 1.475 adulti sono stati interrogati sul loro senso dello scopo nella vita e se avevano obiettivi che volevano raggiungere. Le persone nello studio sono state anche interrogate sulla loro storia di salute, abilità cognitive (usando test di memoria a breve termine e velocità mentale), depressione e come hanno visto la loro salute. Furono poi seguiti per un periodo di diciotto anni con successive "onde" durante le quali furono reinterpretate altre quattro volte.

I risultati hanno mostrato che avere un forte senso dello scopo è correlato positivamente con un invecchiamento più efficace nei diciotto anni dello studio. Gli individui che ottengono punteggi più alti in base al senso dello scopo hanno riportato una disabilità funzionale inferiore, una salute auto-valutata e un minor numero di sintomi di depressione rispetto a individui con punteggi più bassi di proposito. Avere un forte senso di scopo sembra anche legato a prestazioni migliori su test di memoria a breve termine e velocità mentale. Utilizzando l'analisi di sopravvivenza, i ricercatori hanno dimostrato che avere un forte senso dello scopo era anche legato al fatto di vivere più a lungo, anche se questo effetto è diventato meno evidente nel tempo man mano che crescevano i maggiori problemi di salute.

Nello spiegare questi risultati, il capo ricercatore Tim D. Windsor ei suoi coautori hanno suggerito di avere un forte senso dello scopo che consente alle persone di fissare obiettivi significativi nella vita e di gestire il loro tempo e impegno in modo più efficace. Secondo l'ottimizzazione selettiva di Paul Baltes con la teoria della compensazione, le persone spesso affrontano barriere mentali e fisiche man mano che invecchiano e affrontano la realtà dell'invecchiamento. Per compensare, possono adattarsi a questa realtà mutevole sviluppando nuove strategie più adatte alle loro circostanze alterate. Gli individui con un alto senso di scopo e che possono adattarsi alle loro vite cambianti, trovando nuovi modi per raggiungere tale scopo sono in grado di rimanere attivi mentalmente e fisicamente più a lungo. Non solo migliora il benessere emotivo, ma può anche avere una vita più lunga e più produttiva.

Avere un forte senso di scopo può anche essere importante nell'agire come tampone di stress. Tutti affrontiamo lo stress, specialmente quando invecchiamo. Comprendendo che i nostri corpi non sono così forti e sani come una volta ci impongono nuove preoccupazioni, specialmente se sviluppiamo problemi di salute che potrebbero peggiorare col tempo. E questo è solo lo stress prevedibile che incontriamo. Ci sono anche i problemi imprevisti che possono disturbare le nostre vite e costringerci a utilizzare tutte le riserve che abbiamo, sia a livello emotivo che finanziario. Tutto questo stress può farci sentire meno preparati a gestire i problemi futuri e renderci molto più vulnerabili alle malattie.

Ecco perché avere un forte senso di scopo può essere particolarmente importante. Oltre a promuovere un senso di benessere, avere degli obiettivi può rendere più facile affrontare lo stress inatteso e sviluppare nuovi modi per affrontare i cambiamenti legati all'età. Un senso dello scopo ci incoraggia anche a gestire i blocchi stradali naturali che si presenteranno col tempo e ad escogitare approcci alternativi per raggiungere quegli obiettivi che sono più importanti per noi.

Considerando il forte impatto che lo scopo può avere sulla salute, non sorprende che ciò sia stato dimostrato in una vasta gamma di studi su adulti di mezza età e anziani. Le ricerche sui pazienti anziani affetti da gravi problemi di salute, tra cui l'artrite reumatoide e problemi cardiaci, mostrano che lo scopo può essere un fattore importante nel recupero, per non parlare della longevità. I marcatori biologici come la pressione sanguigna e la riserva cognitiva appaiono più elevati nelle persone con un forte scopo di vita anche quando vengono presi in considerazione altri fattori come il livello di istruzione e lo stato socioeconomico.

Come potete vedere, avere un forte senso di scopo può portare all'invecchiamento delle persone con maggiore successo, in gran parte incoraggiando il tipo di comportamento sano che può prevenire lo sviluppo di malattie gravi. D'altro canto, le persone con uno scarso senso dello scopo spesso trascurano la propria salute, il che può comportare rischi maggiori, come evitare l'esercizio fisico o un'alimentazione corretta. Sono anche più inclini a problemi di salute mentale come la depressione che può aggravare qualsiasi problema di salute possa svilupparsi.

Quindi quale tipo di scopo può portare le persone a vivere più a lungo? Questo dipende molto dall'individuo. Anna Mary Robertson Moses (più comunemente conosciuta come "Grandma Moses") ha iniziato a dipingere verso la fine degli anni '70 come un modo per affrontare l'artrite. Questo la portò a diventare un rinomato artista le cui opere furono mostrate in tutto il mondo e, forse non per coincidenza, vivendo fino all'età di 101 anni. Laura Ingalls Wilder non scrisse il suo primo libro fino all'età di 64 anni e pubblicò una serie di libri che la renderebbero famosa in tutto il mondo (e alla fine ispirare un programma televisivo). JRR Tolkien scrisse il primo volume della sua trilogia de Il Signore degli Anelli quando aveva 62 anni.

Non che tu sia necessariamente obbligato a diventare un famoso artista o scrittore per avere un senso del proposito nella tarda età. Avevo 55 anni quando ho iniziato a imparare a suonare il violino e, sì, ci sono ancora. Altre persone possono tornare a scuola, svolgere attività di volontariato, essere maggiormente coinvolte in attività comunitarie o coltivare il proprio lato artistico imparando a suonare uno strumento o ad iniziare a dipingere. La gamma di diverse attività aperte agli anziani è probabilmente maggiore ora che in qualsiasi momento della storia e la ricerca di una passione e un senso di scopo possono essere una parte importante di rimanere in salute con il tempo.

Anche se Tim Windsor ei suoi coautori sottolineano che sono necessarie ulteriori ricerche per esaminare il legame tra scopo e invecchiamento, questo studio è importante poiché segue un gruppo abbastanza ampio di anziani oltre i diciotto anni e aiuta a dimostrare quanto sia importante avere uno scopo . Mentre l'impatto che lo scopo può avere sull'invecchiamento probabilmente diminuisce man mano che le persone iniziano a diminuire con il tempo, avere uno scopo può aumentare la capacità di recupero e fornire un importante tampone allo stress derivante dalle malattie legate all'età.

Quindi smetti di inventare scuse e inizia a fare progetti su cosa fare nella tua vecchiaia. La tua salute può dipendere da questo.

Solutions Collecting From Web of "Come un senso di scopo può aiutarti a vivere più a lungo"