Come sapere che sei pronto a provare a concepire di nuovo

Le donne spesso agonizzano dopo un aborto, non solo a causa della loro tristezza nel perdere un bambino ricercato, ma anche a preoccuparsi di quanto tempo dovranno aspettare per riprovare. Un consiglio ostetrico comune è stato quello di aspettare fino a quando una donna ha vissuto due periodi a causa della convinzione che un ritardo ridurrà il rischio di un altro aborto spontaneo.

Uno studio recente ha seguito oltre un migliaio di donne che avevano subito 1-2 perdite iniziali di gravidanza, la maggior parte delle quali prima di 20 settimane, fino a sei cicli mestruali e per coloro che avevano raggiunto la gravidanza, fino a quando l'esito della gravidanza era noto. Contrariamente al comune parere ostetrico, i ricercatori hanno scoperto che le donne che hanno iniziato a provare entro tre mesi dalla perdita avevano più probabilità di rimanere incinte più rapidamente e che la gravidanza portasse a un parto vivo (oltre il 53%) rispetto a quelli che aspettavano più di tre mesi per iniziare a provare (36%). Non ci sono state differenze nelle complicazioni della gravidanza tra coloro che hanno fatto e non hanno aspettato.

Poiché questo studio si basava sulle autovalutazioni delle donne di quando hanno iniziato a provare a concepire di nuovo, le date potrebbero non essere precise. Tuttavia, gli autori hanno concluso che non sembra esserci alcuna ragione fisiologica per ritardare i tentativi di gravidanza dopo una perdita di gravidanza dell'età gestazionale non ectopica, non molare, inferiore a 20 settimane. È importante notare, tuttavia, che altri studi hanno rilevato che un breve intervallo tra le gravidanze e una gravidanza successiva è associato ad un aumentato rischio di complicanze della gravidanza (ad es. Preeclampsia, rottura prematura delle membrane, basso peso alla nascita e parto prematuro) ma molti di questi studi erano basati su nascite a termine.

I risultati di questa recente ricerca sono probabilmente una buona notizia per molte donne che sentono una forte pressione per concepire rapidamente dopo una perdita precoce, specialmente le donne più anziane che credono che gli anni della loro gravidanza possano essere limitati o che necessitino di una tecnologia riproduttiva assistita e rendano conto che il processo potrebbe richiedere più a lungo di quanto desiderano Ma essere fisicamente sicuri ed emotivamente preparati a provare a concepire dopo un aborto sono due problemi diversi.

Le coppie hanno bisogno di tempo per elaborare la loro perdita e soffrire dopo un aborto spontaneo. Sebbene una successiva gravidanza e un parto vivi siano stati segnalati per alleviare il dolore, come può una coppia sapere se sono emotivamente pronti a provare a concepire di nuovo?

Mentre i sintomi fisici della prontezza a riprovare possono essere facili da individuare (parlare al tuo ostetrico e seguire i suoi consigli), i sintomi emotivi sono più difficili da determinare e solo tu puoi sapere se sei pronto a riprovare. Ma vorrei porgere alcune domande da considerare nel prendere la tua decisione:

Ti sei dato il tempo di affliggere la tua perdita?

I pensieri del tuo bambino non occupano più ogni pensiero?

Pensi di volere un altro bambino o desideri ancora il bambino che hai perso?

Non piangi più per la maggior parte del giorno; il tuo appetito torna alla normalità;

riesci a dormire di nuovo normalmente?

Sei tornato alla tua routine normale?

Ti senti abbastanza forte per far fronte a:

un test di gravidanza negativo?

un'altra perdita? Parlare con altre donne che hanno vissuto

una perdita e continuata ad avere bambini sani può spesso aiutare con questa paura.

l'incertezza del futuro?

i sentimenti multipli e spesso conflittuali che un successivo

la gravidanza aumenta (ad esempio speranza, ansia, tristezza, senso di colpa per essere

pieno di speranza e felice)?

Il tuo partner è pronto a riprovare?

Se stai trascorrendo gran parte della giornata a piangere, avere un appetito ridotto, difficoltà a dormire e non essere in grado di tornare alla tua routine normale, probabilmente non è il momento migliore per riprovare. Alcuni potrebbero dirti che devi essere in grado di sentirti a tuo agio nel vedere o tenere in braccio i figli degli altri o tornare all'ufficio del tuo ostetrico per essere pronto. Ma queste situazioni possono sembrare difficili per molto tempo. Comprendi che non finisci mai del tutto la tua sofferenza. Porto il ricordo dei bambini che ho perso anni fa nel mio cuore e li ricordo in vari momenti dell'anno – le date dell'anniversario, la festa della mamma, quando penso che un giorno mio figlio abbia dei bambini … Il dolore che proviamo dopo aver perso un bambino è un dolore complicato e difficile come nessun altro conosceva il tuo bambino, né le speranze e i sogni che avevi per il tuo bambino e per te stesso diventare un genitore. Altri non hanno visto o trattenuto il tuo bambino e potrebbero avere difficoltà a comprendere la profondità della tua tristezza. Questa mancanza di supporto emotivo può rendere più difficile per te lavorare attraverso il tuo dolore.

Quando inizi a pensare di riprovarci, potresti scoprire che i tuoi sentimenti fluttuano da un giorno all'altro, a volte anche di momento in momento. Un minuto potresti pensare di nuovo a rimanere incinta e in altri momenti sentirti convinto di non poter più ripetere l'intero processo. Potresti essere ossessionato dal rimanere incinta, ma non sentirti ancora pronto.

Provare per un altro bambino non significa che hai dimenticato il bambino che hai perso, ma col passare del tempo l'idea di provare per un altro può iniziare a sentirsi bene mentre inizi a sentirti più forte e coraggioso per riprendere quel salto di fede.

RIFERIMENTO:

Schliep, KC, Mitchell, E, Mumford, S, Radin, RG, Zarek, SM, et al. Cercando di concepire dopo una perdita precoce di gravidanza: una valutazione su quanto tempo le coppie dovrebbero aspettare. Ostetricia e ginecologia, 2016: 127 (2): 204-212.

Solutions Collecting From Web of "Come sapere che sei pronto a provare a concepire di nuovo"