Come rilassarsi e godersi la vita in un mondo che manda paura

Come rassicuri te stesso e i tuoi cari durante i tempi spaventosi? Desideriamo rassicurazioni perché sappiamo che non possiamo vivere in uno stato di perenne paura.

Non possiamo rimanere nel seminterrato con una federa sopra le nostre teste collettive perché il mondo sembra un posto spaventoso. Anche se scegli la via del seminterrato e del cuscino, non illuderti. La tua cantina è sicura al 100%? Non c'era una domanda sul cablaggio complicato o sulla muffa nera? Radon, forse? Potresti anche essere estremamente allergico all'ammorbidente usato questa settimana che si sta dirigendo rapidamente nei tuoi passaggi nasali attraverso la federa traditrice.

Il tuo bucato potrebbe essere fuori per prenderti. Tutto potrebbe essere.

Ed è per questo che non possiamo dire ai nostri figli di accovacciarsi con le luci spente per i prossimi sessant'anni: nessun luogo è sicuro e la vita in cantina non è un modo per andare comunque. Un vero senso di sicurezza è qualcosa che porti dentro te stesso; non viene in una fondina, un amuleto o un elmo di carta stagnola.

Certo, nessuno può biasimarci per essere nervosi in questi giorni: politici, giornalisti e portavoce di varie organizzazioni stanno vendendo paura come se fosse un nuovo elemento caldo. Non lo chiamano "paura", naturalmente, ma lo etichettano come "la vera informazione" o "la storia che non sentirai da nessun'altra parte". Loro contrabbandano anche il ferocemente provincialismo sotto l'etichetta di "patriottismo" e maschera vigliaccheria economica e pacchiana con il nome di "astuzia".

È una truffa. I perditempo traggono profitto dalla nostra trepidazione. Stanno agendo per interessi personali finanziari non per dovere nazionale. Pensa alla frase "mongering della paura" e poi considera che l'unica altra parola che usualmente si collega al "mongering" è "pesce". La paura e il pesce sono salutari in certe dosi, ma entrambi cominciano a puzzare se provengono da cattive fonti o se non li metti a frutto.

Mettono manette sulla nostra immaginazione e ci incoraggiano sempre più a incolpare noi stessi come vittime; ci fanno sentire come se non possiamo fidarci di nessuno, non dovremmo fare nulla, e che non possiamo andare da nessuna parte.

Eppure, come ci hanno detto Martha e The Vandellas nel 1965, se non c'è un posto dove correre e nessun posto dove nascondersi, perché preoccuparsi di provare?

Ecco la mia risposta: questo è il nostro mondo reale, non immaginario e questo momento storico è nostro. Dal momento che l'unica cosa che tutti sul pianeta hanno in comune è che nessuno di noi uscirà vivo non dovremmo trascorrere meno tempo inutilmente in ansia per la prossima cosa brutta che sta per accadere?

Le statistiche indicano che non lasciare mai il tuo scantinato non ti renderà meno vulnerabile al pericolo del valzer in tutto il mondo, o almeno volerai intorno.

Mi sono insegnato ad accettare le rassicurazioni sui viaggi aerei pur restando un volatile terrorizzato. Perché preoccuparsi? Perché non posso scrivere e parlare di estrarre ogni momento di ricchezza, ispirazione ed esultanza dalla vita, dicendo "Vai là fuori e sii coraggioso!" E poi di '"Ma io, sto prendendo l'autobus".

Inoltre, poiché secondo il grafico "Odds of Dying" del Consiglio Nazionale di Sicurezza – qualcosa da controllare regolarmente, insieme alle nuove versioni su Netflix – nel 2016 abbiamo "1 su 9.737 possibilità di morire in un incidente aereo o di trasporto" ma un molto più alto "1 su 113 possibilità di morire in un incidente automobilistico".

Ho ascoltato questo ritornello da ogni assistente di volo che nota la mia faccia cenere mentre salgo sull'aereo; fanno tutti coro, "La parte più pericolosa del tuo viaggio è stata prendere un'auto per arrivare qui."

Durante il mio ultimo viaggio in aeroporto, ho sentito Martha e le Vandellas che mi dicevano: "È il momento giusto per ballare per la strada". Ha ragione. Non importa ciò che indossi, ma lascia la federa nel seminterrato, insieme alle tue peggiori paure. Non vuoi essere ricordato per ciò che hai abbracciato e non per ciò che hai evitato? Prendi una penna o una matita con te e scrivi cosa ti spaventa. Fai una storia fuori di esso. Allora è tuo; non è qualcosa che ti succede. È qualcosa che possiedi.

Solutions Collecting From Web of "Come rilassarsi e godersi la vita in un mondo che manda paura"