Come ridurre l'ansia dei tuoi ragazzi

Una causa dell'angoscia moderna è il modo in cui il mondo è cambiato per i giovani. La loro esposizione a notizie di 24 ore e agli innumerevoli percorsi di social media disponibili lasciano molti ritenere che debbano essere in allerta perenne. Generalmente, il tempo dedicato alla comunicazione digitale viene sottratto dal tempo e dalle opportunità per una comunicazione faccia a faccia più significativa e più profonda. E, mettendo da parte le influenze dei social media, è importante tenere a mente che l'ansia è parte della vita di grandi e piccini. Imparare a farvi fronte è una parte importante della crescita.

I genitori hanno un ruolo profondamente d'impatto nell'ansia adolescenziale. C'è molto che non possono controllare, ma concentrandosi su ciò che possono influenzare può fare una differenza positiva. I genitori che modellano in tempo reale una vita equilibrata aiutano i loro figli a imparare a far fronte ai loro dubbi e paure personali. Ecco alcuni modi per aiutare a mitigare l'angoscia adolescenziale:

1. Non esiste un modo giusto per fare qualcosa.

Quando i bambini sono giovani, può essere facile idealizzare troppo determinati obiettivi. Nella scuola elementare, puoi parlare dell'importanza delle A e delle buone università. Le conversazioni sono rilassate e rilassanti perché i tuoi figli non sono ancora nella situazione della pentola a pressione di dover effettivamente ottenere questi ideali. Ma inavvertitamente, queste conversazioni comunicano la pressione che la tua prole deve essere perfetta per avere successo nell'età adulta. Quando entrano nella scuola media, alcuni di questi giovani sono profondamente sconvolti dalla prospettiva di ricevere qualcosa di meno di un A. Possono essere studenti capaci ma si ammalano di preoccupazione prima delle prove. Possono trascorrere lunghe serate facendo i compiti con i genitori che li sorvegliano per correggere e ricontrollare il loro lavoro. Tutto ciò fa diventare terrorizzati alcuni bambini nel caso in cui i loro voti non soddisfino le loro aspettative o, in ogni caso, se falliscono in qualcosa. Questi adolescenti non possono immaginare le loro vite senza un livello molto alto di risultati scolastici (eliminare le A eterogenee) o senza l'accettazione nel loro college più votato. Ad un certo punto qualcosa dà inevitabilmente, vedono che non sono perfetti e l'ansia paralizzante entra in gioco. Ricorda ai tuoi ragazzi che indipendentemente da ogni grado, se continuano a perseverare, progrediranno. E anche, non c'è un college giusto per ogni studente. In realtà, ci sono molti college in cui possono essere felici e raggiungere. A volte non entrare nel miglior college può essere la cosa migliore perché porta sollievo dalla pressione. Questo sollievo significa che l'adolescente è libero di esibirsi senza quella temuta paura di fallire a respirare la sua schiena.

Troppa enfasi sui voti molto alti spinge alcuni studenti a smettere di provare, "Qual è il punto, non mi avvicinerò mai ad essere uno studente etero." Il fatto è che la storia è piena di esempi di adulti di grande successo che hanno fatto non eccellere accademicamente. Il senatore John McCain è stato nelle notizie spesso negli ultimi tempi. Ha terminato 894 su 899 studenti nella sua classe di specializzazione ad Annapolis. Eppure, è diventato un pilota da combattimento, eroe di guerra, senatore statunitense a sei mesi e candidato del suo partito per il Presidente degli Stati Uniti. Qualunque sia la posizione accademica di uno studente, il punto è continuare a provare. A lungo termine, il sollevamento di una F in una D, una D in una C o una C in una B può essere il risultato più importante di tutti.

2. Ricorda loro la loro capacità di far fronte alle difficoltà e alle incertezze.

Quando, come genitori, siamo ansiosi, è troppo facile mettere in guardia contro il pericolo. Anticipando le cose che non andranno bene o dove potenziali danni o cattivi voti potrebbero nascondersi serve a tenere il bambino in difficoltà per ciò che potrebbe accadere. Invece di concentrare la loro attenzione su potenziali punti problematici che possono o meno arrivare lungo la strada, sottolinea la loro capacità di affrontare le avversità. Quindi, invece di dire "Fai attenzione a quell'insegnante, è una selezionatrice difficile", dì "Anche se il tuo insegnante è un selezionatore difficile, ce la farai", o "troverai un modo per affrontare quell'insegnante tenace", o offri supporto "Uff hai dovuto affrontare di nuovo quell'insegnante tenace, prenditi una pausa, guarda il tuo programma TV preferito." Ricorda loro quando hanno superato gli ostacoli.

3. Esporli a situazioni di disagio.

Ogni volta che i nostri figli sono angosciati diventiamo angosciati. Proprio come è difficile sentirli piangere come bambini, il loro turbamento negli anni dell'adolescenza può essere un calzino nell'intestino dei genitori. Si è tentati di voler fare tutto il possibile per alleviare la loro situazione. Sfortunatamente togliere la fonte della loro sofferenza li incoraggia solo ad evitare cose che li rendono ansiosi. E l'evitamento genera più ansia. Più evitano le cose, più diventano ansiosi al pensiero di dover affrontare quelle stesse cose. Quando il bambino appare gravemente angosciato andando a scuola, test, insegnanti, eventi sociali, eventi sportivi, non dire loro che non devono farlo. Invece, diventa un allenatore; incoraggiarli e dare loro supporto emotivo mentre si spingono per andare avanti in situazioni scomode. E ricompensali più tardi, "L'hai fatto, hai superato quella lezione, cuciniamo la tua cena preferita."

4. Limita il tempo dello schermo.

Quando gli adolescenti non hanno limiti attorno ai loro telefoni e ai social media, in sostanza non hanno mai la possibilità di essere fuori dal coro. Naturalmente, nelle loro menti, potrebbero credere di non voler mai essere fuori dalla griglia. Gli adolescenti sono condizionati a credere che se non sono in costante contatto o se hanno una qualche forma di presenza online 24 ore su 24, si stanno perdendo. Questo li mantiene in uno stato perenne di iper-vigilanza. E anche loro devono fare i conti con il feedback online che stanno ricevendo o non ricevono (sia buoni che cattivi).

Dai loro una pausa forzata da questo. È improbabile che lo prendano da soli. Porta via il telefono ad una certa ora ogni sera e mettilo in un posto dove sanno che non possono accedervi. Dì che portare via il telefono non è una punizione, ma un modo per aiutarli a rilassarsi e fare una pausa. Alla fine, vengono a vedere che non si perdono molto e che dormono meglio, qualcosa che mette tutti noi su un piede migliore per affrontare le sfide del giorno dopo. Per alcuni, il mio libro, Building Self-Esteem, sarà utile per offrire informazioni su come una persona di qualsiasi età possa muoversi per sentirsi meglio con se stessi.

Solutions Collecting From Web of "Come ridurre l'ansia dei tuoi ragazzi"