Come maneggiare il tuo mostro-in-law

In molte famiglie, la suocera viene scherzosamente definita come il "mostro-in-law". Tuttavia, la tensione che i suoceri possono mettere in relazione con una coppia non è una questione da ridere. In realtà, in definitiva, può distruggere una relazione.

Secondo il sito web di genitori Netmums, una su quattro figlie (DIL) disprezza la loro suocera (MIL), trovandola "controllante". Il sondaggio del sito di circa 2.000 donne ha scoperto che il risentimento dei DILs derivava da la MIL pensa di essere l'autorità sulle capacità genitoriali e genitoriali. Un classico esempio di questo è stato il MIL che ha minato la DIL di fronte a suo marito e ai suoi figli.

Altre lamentele riguardavano il fatto di non sentirsi abbastanza bravi per il loro partner, o che il MIL fosse scortese o maleducato. Oltre un terzo descriveva il loro MIL come "critico" o "interferente".

Non sorprendentemente, quasi un quarto dei partecipanti al sondaggio ha descritto la loro relazione con il loro MIL come "cattiva" o "terribile". Un movimento su 10 è stato segnalato come un tentativo di allontanarsi da un MIL. In alcuni casi, lo stress della situazione cognata ha portato al collasso coniugale.

Inutile dire che la relazione MIL / DIL è particolarmente stressante per il DIL. Se la situazione in-law ti causa angoscia, imparare a gestire i tuoi sentimenti e la situazione è fondamentale per prendersi cura del tuo benessere e, in ultima analisi, quello della tua famiglia.

PRIMO, SIEDE CON L'AUTO

Prima di affrontare i tuoi suoceri, in particolare il tuo MIL, devi concederti una pausa (e in più di un'occasione) per valutare la situazione e sviluppare un piano di gioco adatto a te. Trova uno spazio tranquillo, privo di distrazioni, in cui puoi annotare tutto ciò che è accaduto fino ad oggi.

Consenti a te stesso di elaborare l'elenco, rimuginando e fumando su di esso, eliminando tutti i sentimenti, finché non puoi rivederlo con uno stato d'animo più calmo. Ciò ti permetterà di affrontare la situazione in modo costruttivo, partendo da uno spazio più razionale rispetto a quello emotivo, andando avanti.

Considera da dove viene il tuo MIL.

Con o senza empatia o comprensione, prova a vedere la parte della storia della tua MIL e come il suo comportamento possa essere un sintomo di problemi più grandi che ha con se stessa e il suo rapporto con suo figlio, e non te. In alcuni casi, l'ostilità di sua madre nei tuoi confronti è un atto di frustrazione per essere stato disconnesso da lui. Se questo è il caso, questo è qualcosa che tuo marito ha bisogno di lavorare con sua madre.

Durante la sfida, cerca di essere obiettivo mentre valuti la situazione. Sinceramente chiediti se ha un'opinione valida sulle questioni. Considera se le sue azioni e le sue parole provengono da un luogo di amore e se questo deve essere riconosciuto nella sua gestione. Considera anche, se lei sta lottando con i sentimenti di essere stata detronizzata come potente matriarca della famiglia, e se ci sono modi in cui puoi ancora farla sentire importante e necessaria a modo suo.

Chiediti che ruolo stai giocando in questa situazione e nella sua manutenzione.

Ci sono situazioni in cui una persona non ha fatto nulla per far sì che la relazione con i suoceri diventi tesa. Eppure ci sono anche situazioni in cui il DIL sta facendo, o non sta facendo, qualcosa che sta causando ai suoceri di trattarla come sono (indipendentemente dal fatto che sia giustificata).

Quindi ripensa a come hai impegnato i tuoi suoceri e onestamente chiediti se una terza parte potrebbe aver trovato un difetto in questo. Sei una vittima totale in questo scenario o fai o dici cose per istigare una risposta negativa? Se è così, considera come puoi cambiare il modo in cui gestisci la situazione, o reagisci ad essa, in modo da non invitare alcun antagonismo.

Non avere aspettative.

Buddista o no, tutti possiamo imparare dalla convinzione del buddhismo che le aspettative portano alla sofferenza. Non permettere a te stesso di soffrire di più. Lascia andare le aspettative su come dovrebbero essere le cose quando si tratta di relazioni familiari. Non voglio quello che non puoi avere.

Piuttosto, essere realistici riguardo alla situazione, comprese eventuali circostanze non negoziabili. Non starai vicino, dato quello che è successo, e forse è meglio così. Invece di provare a vivere qualche biglietto di auguri del marchio Hallmark, pensa a come puoi lavorare con le cose come stanno le cose. Ad esempio, è possibile un rapporto freddo?

Stai bene con non avere l'approvazione del diritto.

Non hai bisogno dell'approvazione di nessuno per vivere la tua vita come vuoi tu. Non impazzire cercando di ottenere il pollice dai tuoi suoceri. Non avere cura del mondo per ciò che pensano di te sarà incredibilmente liberatorio e autorizzante!

Fidati del tuo istinto.

Se la tua intuizione sta dando l'allarme, allora ascoltalo. È lì per prendersi cura di te, come Camilla, una consulente di 35 anni, ha imparato: "La prima volta che ho incontrato mia suocera l'ho trovata calda e bella. Ma quando mi abbracciò alla fine di quella sera, qualcosa mi esplose indicando che non era una brava persona. Purtroppo, il mio istinto non era sbagliato. "

COME IMPEGNARE I TUOI DIRITTI

A meno che il tuo coniuge non voglia nulla a che fare con i suoi genitori, non puoi ignorare i tuoi suoceri. Quindi, ogni volta che ti trovi in ​​loro compagnia o hai bisogno di parlare con loro, fai quanto segue:

Non cercare di simulare una relazione che non c'è.

Sì, sono legalmente i tuoi suoceri, ma sono davvero familiari con il modo in cui ti trattano? Non fare riferimento ai tuoi suoceri come "Papà" o "Madre", poiché nessuno dei due è il tuo genitore e non c'è intimità o calore che meriti l'uso dei termini. Troppo, usando queste parole si aggiunge alla dinamica di potere di questi anziani che sono quelli in cima. Chiamando i tuoi suoceri con il loro nome, crei un campo di gioco più uniforme.

Essere assertivo

Questo deve essere centrale nelle tue tattiche, indipendentemente da ciò che stai comunicando. Mentre i tentativi iniziali di coinvolgere i tuoi suoceri dovrebbero essere cortesi, il problema di essere troppo educati, per paura di essere considerati maleducati o invadenti, è che non si stabiliscono i confini necessari. Quindi, non sei in grado di comunicare quanto sono profondi i problemi e quanto sei turbato da loro.

Ricorda, non stai necessariamente trattando con una persona o persone che sono belle. Non hai bisogno di giocare sempre bene per ottenere i tuoi punti.

Evita il curvare al suo livello.

È allettante combattere il fuoco con il fuoco, scovare il tuo MIL o chiamare i suoi nomi o essere ugualmente maleducato. Ma non andare lì. Nell'avere discussioni, non importa quanto accalorate, attenetevi ai fatti. Interagisci usando la consapevolezza e prendendo la strada più alta senza compromettere il modo in cui ti lascerai trattare.

COME RIMANERE IN CONTROLLO DELLE TUE EMOZIONI

La chiave per gestire i tuoi suoceri è gestire le tue emozioni. Modi per farlo, sia durante gli incontri che da lontano, includono quanto segue …

Non criticare personalmente.

Come disse Hilary Rodham Clinton: "Prendi sul serio le critiche, ma non personalmente. Se c'è una verità o un merito nella critica, cerca di imparare da essa. Altrimenti lascia che ti lasci andare. "In molti casi, ti renderai conto che il tuo MIL è solo il suo solito, brutto io e che lei, alla fine della giornata, deve fare i conti con se stessa e le conseguenze di lei Azioni.

Quando getta la sporcizia sulla tua strada, fai un esercizio di visualizzazione che consente alla frase di rotolare letteralmente indietro. Immagina ciò che ha appena detto catturato in un pallone d'acqua, che poi rotola giù dalle tue spalle e giù per la schiena prima di fracassarsi a terra sotto i tuoi piedi.

Avere un modo per affrontare la tua rabbia.

Questo potrebbe andare a fare una passeggiata in seguito a una difficile interazione, oppure a colpire la piscina per soffiare un po 'di vapore, o andare al campo da golf per rilassarsi. Non puoi permettere alla rabbia di consumarti, altrimenti distruggerà te e il tuo matrimonio. Trova i tuoi punti vendita per lavorare con energia negativa su base regolare.

Trova persone di fiducia da sfogare.

Il tuo coniuge potrebbe non essere sempre dell'umore giusto per sapere quanto siano orribili sua madre e i suoi genitori. È importante rivolgersi a buoni amici e / o gruppi di supporto per togliersi alcune cose dal petto. Il tuo matrimonio diventerà ancora più difficile.

QUANDO TUTTI GLI ALTRI FAI

Pratica un "sano egoismo".

Devi prenderti cura di te prima di poter occuparti di una situazione. Questo implica scusarti dalle riunioni di famiglia per un certo "tempo" per me, non rispondere al telefono quando sai che è il tuo MIL o qualcuno a cui non vuoi partecipare, e mantenere le distanze come coppia per prendersi cura di te stesso e del tuo famiglia, nonostante le aspettative, in tempi come le vacanze. È solo quando le persone praticano questo tipo di "io" e "noi" dando la priorità a che raggiungano il loro pieno potenziale.

Decidere di uscire.

Alcune situazioni suocere non arrivano mai a un posto migliore. Come Christina Steinorth ha dichiarato su yourtango.com: "… solo perché sei sposato, non hai alcun obbligo di essere emotivamente abusato da persone tossiche".

Se il tuo MIL era un ragazzo, allora gli amici ti direbbero di scaricarlo. Se il tuo MIL ha maltrattato qualcuno, allora la gente consiglierebbe alla persona di mantenere le distanze e stabilire dei limiti. Solo perché lei è la tua MIL non significa che devi tollerare una relazione violenta.

Limita il coinvolgimento dei tuoi suoceri nella tua vita.

Piggybacking sull'ultimo punto, ogni volta che qualcuno diventa tossico per il tuo matrimonio o famiglia, allora hai tutto il diritto di arrotolare il tappetino "Benvenuto" e dire "Game over". Tu, il tuo coniuge e la tua famiglia primaria hai il diritto di esistenza pacifica, con le persone della tua cerchia – famiglia, amici e parenti – essendo coloro che sono una presenza positiva e solidale.

Se vieni mancato di rispetto e maltrattato, i tuoi suoceri non hanno diritto a nessuno dei privilegi speciali che derivano dall'essere una famiglia. Hai tutto il diritto di tracciare e mantenere forti limiti nel proteggere te stesso e il tuo matrimonio. Nessuno ha il diritto di rendere la tua vita infelice, e solo tu puoi esserne sicuro.

Solutions Collecting From Web of "Come maneggiare il tuo mostro-in-law"