Come le religioni ci motivano

Gli istinti di base possono far luce sul comportamento umano e salvaguardare contro le trappole moderne che non ci siamo evoluti intorno. Di tutti gli elementi moderni che possono dirottare i nostri macchinari evoluti, la religione è tra le più potenti.

Come potresti aver letto nel mio primo blog, sentimenti, emozioni, piaceri e dolori hanno sempre uno scopo legato agli istinti di base. Cioè, i sentimenti si sono evoluti per farci soddisfare i nostri istinti di base. Gli istinti di base, a loro volta, sono legati all'evoluzione. Questo meccanismo ci è servito bene per milioni di anni, ma gli elementi moderni possono ridirigere questi sentimenti; elementi moderni come carni lavorate, aromi, narcotici, alcolici, tabacco, riviste di moda, negozi e persino pubblicità. Tutto ciò che non abbiamo evoluto circondato da milioni di anni ha il potenziale di guidarci in modi in cui l'evoluzione non ci ha preparato. Questo non significa che tutto ciò che è moderno è cattivo. Significa solo che dovremmo essere consapevoli dei loro potenziali effetti collaterali.

Molti scienziati preferiscono non riferirsi agli istinti di base, ma si riferiscono solo ai principi evolutivi. Credo che sia spesso (anche se non sempre) più facile e più pratico usare gli istinti di base per svelare la vita di tutti i giorni, piuttosto che fare retroscena di ogni singola forza evolutiva dagli annali della storia primordiale. I modelli sono qui per il nostro beneficio. Come proclamò il noto statista George Box (e occasionalmente citava Einstein), "Tutti i modelli sono sbagliati, ma alcuni sono utili".

Questo articolo si propone di toccare brevemente un aspetto particolare del "modello di religione", cioè come tratta i sentimenti umani. Un contrasto terribile tra scienza del cervello e religione è la base o la presunzione della religione: cioè, i sentimenti sono solo "là", e questo è tutto ciò che c'è da fare. In un paese in cui le battaglie stanno imperversando, metaforicamente, tra evoluzione e religione, potrebbe essere il conflitto tra scienza del cervello e religione che è il più inconciliabile.

Tornando alla mia citazione di film preferita: "Spiegatemi come se fossi un bambino di dieci anni". Tutti i sentimenti si sono evoluti per farci agire secondo i nostri istinti di base. Piacere e dolore sono la "carota e il bastone". Quando la promessa del piacere non ti porterà a mangiare, c'è il dolore della fame. Quando la promessa di conforto non ti farà vestire per l'inverno, c'è il dolore del freddo. Quando la promessa di intimità e compagnia non ti porterà a socializzare, c'è il dolore della solitudine. Alcuni dei piaceri e dei dolori diventano decisamente più difficili da definire mentre cataloghiamo la vasta gamma di complesse interazioni umane. La religione, a volte, è molto semplice.

Gli elementi motivazionali delle grandi religioni monoteistiche implicano la promessa del paradiso e la minaccia dell'inferno (o altre pene). Questi rappresentano una carota e un bastone abbastanza chiari. Se sei buono andrai in paradiso. Se sei cattivo sarai ucciso o dannato. Se credi che sarai salvato. Se non credi, brucerai, soffrirai o morirai. A molti di noi sono stati insegnati questi presidi sin dalla tenera età che forse abbiamo dimenticato, da adulti, di tornare indietro e rivederli. Ecco alcune citazioni tratte dalle varie scritture delle grandi religioni monoteistiche per permetterci di vedere i loro messaggi in una nuova luce.

"Chiunque lavora il sabato, sarà sicuramente messo a morte" (Esodo 31:15).
"Il Signore Dio tuo è un Dio geloso, affinché l'ira del Signore Dio tuo sia accesa contro di te e ti distrugga dalla faccia della terra" (Deuteronomio 6:15).
"Quei miei nemici che non volevano regnare su di loro, portarli qui e ucciderli davanti a me" (Luca 19:27).
"Nel fuoco fiammeggiante si vendica su quelli che non conoscono Dio, e che non obbediscono al vangelo di nostro Signore Gesù Cristo: Chi sarà punito con distruzione eterna" (Secondo Tessalonicesi 1: 8-9).
"Coloro che non credono … saranno il combustibile per il fuoco" (La famiglia di Imran 3:10).

Nel caso in cui il messaggio non fosse chiaro, il Corano menziona la parola "doom" in 221 occasioni, in genere in relazione ai non credenti. Puoi leggere di una rovina pesante, di una rovina dolorosa, di una rovina terribile, di una terribile rovina, e c'è anche una doppia rovina speciale: "Per coloro che non credono e si allontanano dalla via di Allah, aggiungiamo il destino alla rovina" (The Bee 16 : 88).

Nell'Antico Testamento, i sacerdoti hanno una loro particolare minaccia nel caso in cui non insegnino correttamente la religione: "E ora, o sacerdoti, questo comandamento è per voi. Se non ascolterai, e se non lo metti a cuore per dare gloria al mio nome, ecco, io corromperò il tuo sperma e stenderò degli escrementi sui tuoi volti "(Malachia 2: 1-4).

Questi passaggi illustrano alcune delle minacce trovate nelle varie Scritture. Così tanto per il bastone. Che mi dici della carota? Quali promesse di paradiso e piacere sono fatte?

"In verità, per i giusti, ci sarà un paradiso; giardini e campi di grano; e giovani fanciulle piene di pari età; e una tazza piena di vino "(The Tidings 78: 31-34).
"Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato" (Marco 16:16).
"Tra giardini e sorgenti d'acqua, abbigliati con ricami di seta, li sposeremo con belle fanciulle con occhi grandi e belli" (Fumo 44: 52-54).
"Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi; e non ci sarà più morte, né dolore, né pianto, né più dolore "(Apocalisse 21: 4).

La mente subcosciente usa i sentimenti per guidare le nostre azioni. I nostri sentimenti sono influenzati dalle trappole moderne, e in effetti la religione è moderna secondo gli standard evolutivi. I meccanismi mentali che si sono evoluti per farci soddisfare i nostri istinti di base vengono reindirizzati, in qualche modo, quando viene incluso il concetto di vita ultraterrena. Di conseguenza, le nostre azioni sono potenzialmente interessate, e forse anche le nostre convinzioni.

Solo di recente abbiamo capito che i sentimenti sono legati alle forze evolutive e agli istinti di base. In un mondo in cui la maggior parte delle persone non è istruita a fondo sui propri sentimenti sin dalla giovane età, o forse a qualsiasi età, possiamo trovare molti individui manipolati dai loro sentimenti invece di capirli. E quando soddisfare gli istinti di base è qualcosa che accade in un aldilà, potrebbe persino diventare un mondo in cui il significato della vita – per quanto strano possa sembrare – diventa morte.

* Analisi approfondita contenuta in The Third Basic Instinct .

Solutions Collecting From Web of "Come le religioni ci motivano"