Come le compagnie farmaceutiche controllano le nostre vite – Parte 1

Il nuovo mondo di Aldous Huxley è un romanzo distopico o anti-utopico. La storia è ambientata in una Londra di seicento anni nel futuro. La standardizzazione e il progresso sono valutati sopra ogni altra cosa. Le persone potenti che assomigliano alle corporazioni di oggi creano esseri umani nelle fabbriche e le condizionano per le loro vite future. I bambini sono cresciuti insieme e sottoposti al controllo mentale attraverso l'insegnamento del sonno per condizionarli ulteriormente. Tutto è fatto nel nome di mantenere le persone felici, in salute e senza preoccupazioni.

In molti modi agghiaccianti, le compagnie farmaceutiche ci promettono un futuro utopico senza dolore, senza malattie e malattie, grazie a farmaci da prescrizione. Ma il costo è più di quanto ci aspettassimo? Questo articolo sarà in tre parti. La prima parte affronterà il potere e il controllo che le compagnie farmaceutiche hanno sul nostro sistema medico; La seconda parte esaminerà come la professione di psichiatria è guidata se non controllata dalle compagnie farmaceutiche; e la terza parte presenterà prove che mettono in discussione le affermazioni sull'efficacia dei farmaci psicotropi.

La Dott.ssa Joanna Montcrieff è Professore Senior presso il Dipartimento di Scienze della Salute Mentale presso l'University College di Londra e co-fondatrice della Critical Psychiatry Network. Alcuni dei materiali seguenti sono adattati dal suo libro, Il mito della cura chimica: una critica del trattamento farmacologico psichiatrico e un documento presentato all'istituto di psichiatria.

Non è un piccolo incidente che le società farmaceutiche siano cresciute così tanto, la loro redditività è sbalorditiva. Nel 2001, i profitti delle aziende farmaceutiche statunitensi hanno raggiunto una media del 18,5% delle entrate rispetto al 2,2% per il resto delle aziende Fortune 500 (rivista Fortune, aprile 2002). Immagina quali sono le cifre oggi.

I produttori di farmaci spendono miliardi ogni anno in marketing e pubblicità, ben oltre ciò che spendono per la ricerca. Miliardi di pubblicità diretta per il consumatore che rendono un mantra alle masse: "Chiedete al vostro medico se (___ farmaci) è giusto per voi." Miliardi sono versati in marketing ai medici, anche tramite rappresentanti di vendita di farmaci – una delle vendite più redditizie lavori negli Stati Uniti

Un rappresentante delle vendite di droga, Shahram Ahari, ha dichiarato al Comitato per l'invecchiamento del Senato che, oltre a uno stipendio base per l'avvio di ripetizioni di $ 50.000, "c'erano quattro bonus trimestrali, un bonus annuale, opzioni azionarie, un'auto, 401k, grandi benefici per la salute e un conto spese di $ 60.000. "Ha detto che il suo lavoro consisteva nel" premiare i medici con doni e attenzione per la loro fedeltà al prodotto e alla compagnia, nonostante ciò che potrebbe essere eticamente appropriato. "Un altro ex rappresentante di droga e autore di Confessions of an RX Drug Pusher , Gwen Olsen, dice che è tutto per i soldi. Ha descritto il suo processo di assunzione. Quando le è stato chiesto perché voleva diventare un rappresentante farmaceutico, ha detto che voleva aiutare le persone. Il manager regionale ha risposto: "Se è così, potresti voler unirti al Corpo di Pace … Ma se il denaro è ciò che ti motiva, signorina, lascia che ti dica come puoi ritirare un milionario." Gwen riferisce che ogni manager ha lavorato per averle detto che i bambini sono il loro mercato di espansione più grande e redditizio.

Le droghe psichiatriche sono notoriamente costose. La fornitura di un anno di un antipsicotico superiore è di $ 7.000. Un articolo di rivista in Biosocieties , intitolato "Demitizzare gli alti costi della ricerca farmaceutica", afferma che le compagnie farmaceutiche esagerano i costi di ricerca per giustificare questi prezzi. Queste aziende citano in genere uno studio finanziato dall'industria nel 2003 per richiedere un tag di oltre $ 1 miliardo per la ricerca e portare un farmaco sul mercato. Una nuova analisi indipendente indica che la cifra è più vicina a $ 55 milioni.

Le aziende farmaceutiche non lasciano nulla al caso nei loro piani di marketing, tuttavia, rendendo le piazzole direttamente ai consumatori. Di tutte le nazioni occidentali solo negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda, le compagnie farmaceutiche sono autorizzate a pubblicizzare i loro prodotti direttamente ai consumatori. Solo nel 2000, 2,5 miliardi dollari sono stati spesi per la pubblicità di farmaci da prescrizione ai consumatori negli Stati Uniti (Public Citizen, 2002). Nel 1999, è stato stimato che l'americano medio ha visto ogni giorno nove annunci di droghe. Non c'è dubbio che la pubblicità diretta al consumatore porta ad una maggiore prescrizione di farmaci. Un recente sondaggio ha mostrato che uno su cinque americani è stato invitato a chiamare o visitare il proprio medico per discutere di un farmaco pubblicizzato (BMJ, News, ottobre 2002).

E qual è l'area più redditizia delle vendite di farmaci? Farmaci psicotropi. Alterazione dell'umore e modifica del comportamento dei farmaci mirati alla chimica del cervello. Le vendite mondiali di antidepressivi, stimolanti, antiansia e farmaci antipsicotici superano gli 82 miliardi di dollari all'anno a partire dal 2003.

I siti web delle compagnie farmaceutiche ci dicono della loro integrità e del massimo impegno per la salute e il benessere delle persone. Il sito Web dell'American Psychiatric Association inizia con "Healthy Minds. Healthy Lives "e afferma i" più elevati standard etici di condotta professionale ". Eppure una montagna di prove indica un quadro completamente diverso.

Più di recente, trentotto avvocati dello stato hanno vinto un accordo di $ 68,5 milioni con il titano farmaceutico AstraZeneca per il marketing illegale di Seroquel antipsicotico per uso non approvato. Questi stati hanno anche addebitato a questa azienda di non rivelare gli effetti collaterali dannosi del farmaco e di nascondere informazioni negative sulla sua sicurezza ed efficacia. "Le pratiche illegali della compagnia mettono a rischio le nostre popolazioni più vulnerabili, compresi bambini e anziani con demenza e altre malattie debilitanti", afferma il Procuratore generale dell'Illinois. Le vendite negli Stati Uniti di Seroquel hanno portato $ 5,3 miliardi per AstraZeneca lo scorso anno.

Guardando oltre, è evidente che l'industria farmaceutica è piena di frodi. Ad esempio, la nuova generazione di antipsicotici è il singolo obiettivo principale del False Claims Act. Tutte le principali case farmaceutiche che vendono i farmaci hanno risolto i recenti casi governativi per centinaia di milioni di dollari o sono sotto inchiesta per frodi sanitarie. Attualmente, i procuratori federali statunitensi stanno cercando circa $ 1 miliardo per risolvere una lunga indagine sulla commercializzazione di Johnson e Johnson del farmaco antipsicotico Risperdal, per il marketing off-label del farmaco. Nel 2009, Pfizer ha raggiunto il più grande accordo del settore farmaceutico, accettando di pagare $ 2,3 miliardi per risolvere un'indagine sul marketing dell'antidolorifico Bextra, ormai ritirato. Dal 2001, i produttori di farmaci hanno pagato più di $ 11 miliardi nel marketing off-label e in altri casi di frode segnalante.

Le compagnie farmaceutiche hanno anche un impatto sui governi e sulla politica sociale. L'industria cerca influenza diretta a livello governativo impiegando lobbisti politici e fornendo ingenti somme di denaro a partiti e campagne politiche. Negli Stati Uniti, ci sono più lobbisti dell'industria farmaceutica che membri del Congresso. Il bilancio della lobby per il 1999 e il 2000, a $ 197 milioni di dollari, era di $ 50 milioni di dollari più grandi dei rivali più vicini all'industria farmaceutica, delle assicurazioni e delle telecomunicazioni. Inoltre, l'industria contribuisce generosamente alle campagne elettorali, principalmente a candidati del partito repubblicano (New York Times, 4 novembre 2001). Immagina come devono essere le figure oggi.

Un sondaggio del 2006 ha riportato che il numero di americani che assumevano antidepressivi era raddoppiato in un decennio da 13,3 milioni a 27 milioni. L'uso di farmaci antipsicotici per trattare bambini e adolescenti per problemi come comportamenti aggressivi e cambiamenti dell'umore è aumentato di cinque volte dal 1993 al 2002. Un sondaggio del 2009 ha rilevato che il 73% in più di adulti e il 50% in più di bambini utilizzavano farmaci psichiatrici rispetto al 1996.

In breve, mentre la rivoluzione biologica in psichiatria mostra poche prove di essere benefica per i pazienti, è stata molto buona per gli affari per gli psichiatri e straordinariamente redditizia per l'industria farmaceutica. La situazione è analoga all'alleanza dei banchieri e commercianti di Wall Street che, con l'aiuto di alcuni stimati economisti, hanno accolto l'accettazione di una logica per un sistema finanziario di grande beneficio per loro personalmente. Alla fine, la natura unilaterale delle transazioni ha portato a un crollo economico causando grandi perdite finanziarie per il pubblico. Allo stesso modo, la psichiatria e le aziende farmaceutiche hanno perpetrato una mitologia farmaceutica utopica che serve molto bene i loro interessi, ma ha servito molto male al pubblico.

La seconda parte di questo articolo tratterà come la professione di psichiatria è stata cooptata dalle compagnie farmaceutiche.

Seguimi su Twitter: @raybwilliams

Solutions Collecting From Web of "Come le compagnie farmaceutiche controllano le nostre vite – Parte 1"