Come la scienza comportamentale può aiutare la verità a trionfare sulle bugie

wikimedia commons
Fonte: wikimedia commons

A prescindere dalla loro affiliazione politica, la maggior parte di coloro che seguono la politica in qualsiasi modo ha liquidato con facilità la serie di gravi accuse di Twitter di Donald Trump il 4 marzo che Barack Obama ha ordinato alla Trump Tower di intercettarsi prima delle elezioni del 2016. Trump non ha offerto prove per le sue affermazioni intercettazioni, ma ha usato un linguaggio incendiario come quello di chiamare Obama "malato" e "cattivo" e ha chiesto al Congresso di condurre un'indagine sull'amministrazione Obama.

La scienza comportamentale suggerisce che, nonostante Trump non offra fatti sostanziali per la sua affermazione, l'attuale copertura dei media mainstream gli procurerà ciò che desidera ardentemente. Fortunatamente, possiamo usare la stessa ricerca per riformulare la narrazione per aiutare la verità a trionfare sulle accuse prive di prova di Trump.

Per capire perché l'attuale copertura aiuti Trump a ottenere quello che vuole, prendiamo in considerazione alcuni esempi tipici di come le accuse sono state trattate finora. La storia della CNN descriveva nella prima frase come "Trump ha fatto una dichiarazione sbalorditiva" riguardo alle intercettazioni e ha aggiunto che non ha offerto alcuna prova. Successivamente, la storia presentava 3 schermate dei tweet di Trump e una ripartizione delle affermazioni. In seguito, l'articolo è continuato con le confutazioni delle dichiarazioni di Trump da parte del portavoce di Obama e dei funzionari dell'intelligence USA, e poi è andato in un'analisi di come i tweet siano rappresentativi delle accuse selvagge e spesso false di Trump.

L'articolo su questo argomento di AP News, ripubblicato in molti giornali locali e utilizzato dalle stazioni radiotelevisive, ha anche iniziato descrivendo la "accattivante affermazione di abuso di potere" di Trump e ha osservato che è stato offerto senza prove. La storia è continuata con la negazione da parte di Obama della richiesta, e poi è andato nei dettagli delle accuse di Trump, seguita da un'analisi più ampia delle frequenti accuse di Trump sostenute da "fatti alternativi".

Jane Gordon, used with permission
Fonte: Jane Gordon, usato con permesso

Questi articoli offrivano agli osservatori politici sofisticati il ​​contesto appropriato per le accuse prive di evidenza di Trump nella parte analitica di ogni brano. Tuttavia, la ricerca sul consumo di notizie mostra che la maggior parte delle persone di solito non legge l'analisi. Solo il 41% degli americani va oltre la semplice sfiorare il titolo e, tra questi pochi, la maggior parte va solo al primo o al secondo paragrafo.

Quindi, cosa ottengono i 6 su 10 che leggono solo i titoli dal titolo di AP News: " Trump accusa Obama di colpire i suoi telefoni, non cita prove ", e dal titolo della CNN " Il Congresso delle richieste della Casa Bianca indaga se l'amministrazione Obama ha abusato del potere ?" Cosa ricava la maggior parte del resto dalla storia della CNN che inizia con una descrizione approfondita delle accuse di Trump?

Coloro che hanno una forte prospettiva partigiana probabilmente non cambieranno le loro opinioni, a causa di ciò che gli psicologi definiscono "bias di conferma", la tendenza a interpretare male le nuove informazioni alla luce delle nostre attuali convinzioni in contrasto con i fatti oggettivi. Tuttavia, la ricerca mostra che molti moderati e indipendenti, che non soffrono di pregiudizi di conferma ma non sono sofisticati osservatori politici, saranno probabilmente influenzati a credere alle affermazioni di Trump.

Il loro impegno con il titolo e i paragrafi iniziali, che si concentrano sulle accuse di Trump, faranno sperimentare "l'ancoraggio". Questo errore di ragionamento ben consolidato deriva dal modo in cui elaboriamo le informazioni che incontriamo per la prima volta su un argomento. Quell'informazione iniziale influenza l'interezza della nostra prospettiva su un problema, colorando tutti i contenuti che riceviamo andando avanti, anche dopo aver ottenuto informazioni più complete. La maggior parte delle informazioni che le persone manterranno da tale copertura consistono in una vaga impressione di Trump ingiustamente intercettata dal "cattivo" e "malato" Obama, una conclusione sostenuta anche dalla ricerca sull'euristica della disponibilità. Questo modello di pensiero fallace ci porta a concentrarci sull'informazione con sfumature emotive, indipendentemente dal fatto che sia fattuale o rilevante.

Allo stesso modo, gli skimmer di notizie superficiali possono essere influenzati dall'effetto alone, un fenomeno di percezione in cui le associazioni positive con un aspetto di un individuo ci inducono a percepire tutti gli aspetti di quell'individuo in una luce positiva. La maggior parte degli americani ha un'associazione positiva di default con l'ufficio del Presidente; quindi tendono a dare al suo occupante il beneficio del dubbio. A tal fine, le dichiarazioni di Trump appaiono più credibili per il pubblico semplicemente perché occupa un ufficio che in genere significa credibilità e ha anche accesso a informazioni segrete non disponibili per la maggior parte degli americani. Per la stessa ragione, la richiesta di Trump al Congresso di avviare un'indagine sembrerà credibile, portando le persone a credere che ci sia una buona ragione per tale indagine, indipendentemente dalle prove.

Questi errori di pensiero causeranno alla maggioranza degli americani l'impressione errata delle legittime affermazioni di intercettazioni di Trump, nonostante la mancanza di prove, così come molti hanno trovato legittime le accuse di "birtherismo" lanciate su Obama legittime, o l'idea che George Bush fosse dietro l'11 settembre. Prendi in considerazione l'affermazione di Trump, priva di prove, ma spesso ripetuta, che milioni di voti illegali espressi per Hillary Clinton gli sono costati il ​​voto popolare, un'affermazione valutata falsa da ispettori di fatto e criticata da altri repubblicani come Paul Ryan. Ciononostante, nel febbraio 2017 Trump ha lanciato un'inchiesta sulla presunta frode elettorale, così come ora sta chiedendo al Congresso di fare riguardo all'utilizzo dei poteri investigativi da parte dell'amministrazione Obama.

Le conseguenze delle affermazioni prive di prove di Trump sono sorprendenti nel loro impatto. Un sondaggio Qualtrics a dicembre 2016 ha mostrato che oltre la metà dei repubblicani ritiene che Trump abbia vinto il voto popolare, così come il 24% degli indipendenti e il 7% dei democratici. Questa distribuzione mostra l'impatto del bias di conferma, con i repubblicani molto più propensi a credere alle affermazioni prive di prove di Trump. Tuttavia, le tattiche di Trump e la natura della copertura dei media portano persino alcuni indipendenti e gli oppositori politici di Trump ad acquistare le affermazioni di Trump. Per inciso, il sondaggio suggerisce che gli osservatori politici più sofisticati hanno meno probabilità di credere a Trump, con solo il 37% dei repubblicani che hanno un diploma universitario accettando le accuse infondate di Trump su milioni di voti illegali.

Sareste sorpresi se le attuali affermazioni di Trump sulle intercettazioni saranno giudicate "false" dai controllori dei fatti proprio come affermavano le sue affermazioni di frode elettorale? Sareste sorpresi se le indagini sulle intercettazioni non trovassero nulla, proprio come le indagini sulla frode elettorale non hanno trovato nulla? Eppure Trump continua a fare affermazioni del genere senza prove, e continuerà a farlo, perché ottiene esattamente quello che vuole: milioni di persone credono alle sue accuse infondate.

Riformulare la copertura mediatica delle affermazioni di Trump, usando tecniche informate dalla scienza comportamentale, disincentiverebbe Trump dal fare dichiarazioni così infondate, invece di premiarlo. Piuttosto che concentrarsi sul mettere in relazione i dettagli delle specifiche affermazioni fatte da Trump, i titoli delle notizie e i paragrafi introduttivi potrebbero mettere in primo piano il modello del nostro Presidente che fa sistematicamente delle accuse prive di prove.

Ad esempio, nel caso di questa notizia specifica, AP News avrebbe potuto pubblicare il titolo "Trump rilascia un'altra accusa senza prove, questa volta contro Obama". La CNN avrebbe potuto introdurre la storia concentrandosi sul modello di Trump di fare accuse serie di immorali e azioni illegali da parte dei suoi avversari politici senza prove, concentrandosi questa volta sul suo predecessore. Quindi, più in profondità nell'articolo in cui gli skimmer poco profondi non arrivano, la storia potrebbe avere dettagliato le accuse fatte da Trump. Questo tipo di copertura mediatica renderebbe Trump meno incline a fare affermazioni del genere, dal momento che non otterrebbe l'impatto desiderato.

Puoi fare la differenza quando le sedi dei media pubblicizzano le accuse prive di prove di Trump scrivendo lettere all'editore incoraggiandole a riformulare i loro rapporti. In tal modo, contribuirai a creare incentivi appropriati per tutti i politici, non solo Trump, per fare tali affermazioni solo quando sono supportate da prove.

_______________________________________________________________

Entra in contatto con Dr. Gleb Tsipursky su Twitter, su Facebook e su LinkedIn e segui i suoi feed RSS e newsletter.

Solutions Collecting From Web of "Come la scienza comportamentale può aiutare la verità a trionfare sulle bugie"