Come inizia tutto? I miei pensieri sulle cause della dipendenza, la dipendenza dal sesso e l'abuso di sostanze

Stavo parlando con un amico l'altra sera, e mi ha chiesto la mia opinione sulla linea tra dipendenza e comportamento normale. Si stava chiedendo in particolare se penso che chiunque guardi il porno sia un drogato di sesso.

Io non. (vedi alcuni dei nostri post sulla dipendenza da sesso qui )

Tuttavia, la conversazione mi ha fatto sentire come scrivere qualcosa sulle mie opinioni sulle cause della dipendenza . Quindi, ecco qui: per i tossicodipendenti che sono ancora inconsapevoli, la linea che separa il comportamento normale e quello di dipendenza tende a confondersi ancora e ancora fino a quando non sembra più una macchia sbiadita sulla loro vita. Per coloro che guardano i tossicodipendenti dall'esterno, la linea normalmente sembra così chiara e così lontana che raramente credono che possa essere ripercorsa.

Personalmente non credo che la dipendenza di per sé sia ​​il punto di partenza per la maggior parte delle persone. Con questo intendo che non importa quanto duramente guardiamo, credo che non troveremo mai l'elusivo " gene della dipendenza ", i geni o il grilletto. Essendo stato al centro di tutto, penso che l'abuso di sostanze sia solo un possibile risultato di un insieme di circostanze, sia biologiche che ambientali, che portano alcuni individui lungo un percorso particolare.

Impulsività e altre cause di dipendenza

Come ho già detto nei post precedenti, la dipendenza, almeno dai farmaci (e credo anche da altre dipendenze) è strettamente correlata a un insieme di condizioni psicologiche che hanno a che fare con problemi di controllo degli impulsi. Credo che gli individui con maggiore impulsività siano semplicemente più inclini a mettersi in situazioni che sono intrinsecamente pericolose per il loro benessere. Un semplice esempio di comportamento non correlato alla droga potrebbe essere quello di una notte.

Una persona tipica senza problemi di controllo degli impulsi può sospendere il sesso se l'unica opzione fosse quella di non essere protetto. Potrebbero pensare a se stessi "Ho bisogno di fermarmi, questo potrebbe influenzare seriamente il resto della mia vita". Una persona che ha una ridotta capacità di controllare gli impulsi iniziali può avere esattamente lo stesso pensiero e tuttavia subire l'azione, lasciandoli sentirsi pentiti e ansiosi il giorno dopo, ma si sono comunque messi a rischio.

Questo è un evento molto comune tra i tossicodipendenti. I pensieri ci sono, la conoscenza è lì, ma la capacità di connetterli alle azioni è seriamente carente. Mentre alcune persone esprimono giudizi morali su questo fatto, ho visto abbastanza ricerche che collegano questo problema ai processi biologici e alla genetica che ora sono rassegnato al fatto che, almeno su un certo livello, il problema è fisico e neurochimico.

Aiuto per le dipendenze: cure, trattamenti e soluzioni

Comunque, penso che la battaglia sia lungi dall'essere persa. Credo fermamente che l'educazione, informata dalle conoscenze reali piuttosto che dalla mitologia fuorviata, possa mettere le persone in una posizione migliore per affrontare i problemi, anche se la loro fonte è al di fuori del loro controllo. Anche a parte i trattamenti farmacologici (come nei farmaci) che possono aiutare, ci sono infiniti modi per aiutare le persone a imparare a controllare meglio le loro azioni quando sono a conoscenza del loro deficit iniziale. Ad esempio, è così che funzionano gli AA e molti altri gruppi di supporto. Le persone al loro interno chiedono agli altri le decisioni che stanno facendo PRIMA che agiscano su di loro. La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è specificamente finalizzata a modificare la progressione del pensiero relativa a situazioni specifiche.

Sappiamo già che quando si tratta di droghe, l'equazione cambia una volta che la persona inizia ad usare regolarmente e per lunghi periodi di tempo. L'abuso cronico di sostanze rompe ulteriormente la capacità del cervello di controllare gli impulsi riducendo il funzionamento specifico nella corteccia prefrontale; la parte del cervello dietro la tua fronte che si pensa sia il centro della torre di controllo del cervello. Il ciclo sembra troppo ovvio: difficoltà nel controllo dell'impulso che porta a comportamenti pericolosi che portano a ulteriori problemi di impulsività e così via …

Il trattamento, come la progressione della condizione stessa, deve durare a lungo. Non credo che ogni programma di trattamento di 30 giorni debba essere lo standard che usiamo per risolvere una condizione che ha richiesto anni per svilupparsi. Questo è probabilmente il motivo per cui NIDA raccomanda 90 giorni come minimo per le persone che necessitano di un trattamento di residentail. Ancora, il problema del trattamento verrà di nuovo qui. Questo è abbastanza per ora …

© 2010 Adi Jaffe, Tutti i diritti riservati

Cerca Rehab con il Rehab-Finder A3

Mailing List di Adi | E-mail di Adi | Segui Adi su Twitter

Diventa un fan su Facebook | Connettiti con Adi su LinkedIn

Solutions Collecting From Web of "Come inizia tutto? I miei pensieri sulle cause della dipendenza, la dipendenza dal sesso e l'abuso di sostanze"