Come impariamo ad apprezzare le differenze degli altri?

Viviamo in un mondo diverso e globale. Questa inclusività spesso causa incomprensioni e conflitti. Tuttavia, il vero obiettivo della diversità è abbracciare le complessità e le benedizioni, piuttosto che temere il cambiamento che l'inclusività può portare. Persone o idee diverse dalla nostra spesso creano disagio per paura dell'ignoto. Molte aziende richiedono seminari di inclusività per aiutare i dipendenti del posto di lavoro a comprendere meglio le numerose opportunità offerte dalla diversità. L'enfasi è di passare da una posizione di paura delle differenze a tollerare le differenze per apprezzare i benefici delle differenze. Un workshop di consulenza che offriamo si chiama "Beyond Tolerance". Quel concetto è un concetto su cui molti di noi sarebbero d'accordo, ma come possiamo passare dalla tolleranza all'apprezzamento?

Avere una definizione chiara è il primo punto di partenza. Tuttavia anche la parola diversità ha molti significati. Il dizionario Merriam Webster offre questa definizione: "la condizione di avere o di essere composta da elementi differenti: varietà; in particolare: l'inclusione di diversi tipi di persone (come persone di razze o culture diverse) in un gruppo o organizzazione come programmi intesi a promuovere la diversità nelle scuole. "In realtà, la diversità comprende la razza, l'affiliazione religiosa, l'età, il genere, l'orientamento sessuale , stato socioeconomico ed esperienze di vita. Ciascuno di questi fattori può influire sul modo in cui la diversità è compresa e vista.

Esiste un modello di diversità a tre stadi della semina dei ricercatori di consulenza, Sue e Sue, che illustra il processo di diversità. La prima fase verso la comprensione della diversità è la consapevolezza. Dobbiamo prima essere consapevoli che esistono differenze individuali, ma che siamo più simili che diversi. Quindi dobbiamo essere chiari quali sono le nostre credenze e i nostri valori personali e in che modo queste credenze differiscono dagli altri. Il secondo stadio è Conoscenza. Dobbiamo ottenere le informazioni e le conoscenze necessarie su coloro che sono diversi. Un altro esperto di diversità, il dott. Jeff Kottler ha dichiarato: "Avere il coraggio di entrare nel mondo di coloro che stai cercando di capire imparando le loro culture uniche, storie familiari, lingue, costumi, valori e priorità." In altre parole, abbiamo bisogno per chiedere agli altri le loro idee, culture e rituali. Quindi la terza fase è Abilità. Potrebbero esserci abilità specifiche necessarie per parlare in modo più sensibile ed efficace con gli altri. Tuttavia, consapevolezza, conoscenza e abilità non sono sufficienti. Dobbiamo essere in grado di mettere in atto queste fasi con le nostre parole e comportamenti coerenti.

Mentre lavoriamo per comprendere più coscientemente i problemi che circondano la diversità, a volte possono verificarsi dissonanza e ansia cognitive. Comprendere gli altri può farci guardare le nostre convinzioni con diverse prospettive. Potrebbe essere scomodo ma necessario.

Un aneddoto preferito dimostra come le tradizioni e le credenze vengono tramandate attraverso i secoli e potrebbe eventualmente essere necessario cambiarle. Va qualcosa di simile. Una coppia di sposini sta preparando la loro prima cena del pomeriggio di domenica. È un arrosto con verdure saporite. Il marito osserva attentamente la preparazione dettagliata della moglie. Poco prima di mettere l'arrosto nella padella, prende un grosso coltello e taglia l'estremità della carne. Nella conversazione, il marito chiede alla moglie perché abbia tagliato la parte finale della carne. Lei risponde, "Non lo so davvero, ma mia madre lo fa sempre!" La moglie curiosa chiama sua madre e chiede informazioni. Sua madre dice: "Non lo so davvero, ma mia madre lo fa sempre!" Fortunatamente per la nostra storia, la nonna vive ancora! Alla nonna viene chiesto perché lei taglia la fine della carne. La nonna inizia a ridere, "Tesoro, ho tagliato la parte finale della carne perché il mio tegame era troppo piccolo per l'arrosto!" Quanti di noi hanno acquisito le nostre convinzioni e comportamenti dalla nostra cultura senza guardare dove e perché quelli credenze molto originate?

Spesso, quando si partecipa alla formazione multiculturale, vengono fornite le informazioni necessarie, ma sembrano esserci pochi "eventi attivanti" che ci portano fuori dalla visione intellettuale della diversità e nella visione personale del mondo. Se non siamo consapevoli delle origini delle nostre convinzioni, allora continueremo a sollecitare gli stessi comportamenti. Molti dei nostri pregiudizi, ovviamente, derivano dalla nostra attuale visione del mondo. Quando qualcosa o qualcuno ha una credenza o esperienza diversa, spesso, l'unico modo per dare un senso è entrare nell'esperienza con percezioni preconcette da esperienze e filtri precedenti. Questo processo immediato può aiutare ad alleviare il disagio, ma questo significato è spesso logorato e persino inaccurato. Se viene osservata e riconosciuta una reazione forte, è possibile utilizzare un sistema a quattro livelli per organizzare e comprendere meglio la reazione.

Prima descrivi cosa è stato osservato. Spesso le persone reagiscono interpretando ciò che viene assunto, non descrivendo ciò che è stato osservato. Una volta che la descrizione degli eventi reali è stata compresa piuttosto che la prima reazione con le emozioni e le ipotesi, il secondo livello può produrre ulteriori informazioni.

Il secondo livello introduce e descrive sentimenti ed emozioni. In genere i pregiudizi creano emozioni scomode, arrabbiate e confuse. Questi sentimenti devono essere discussi per andare oltre.

Il terzo livello richiede una discussione sul significato. La maggior parte delle persone desidera risposte immediate a eventi sconosciuti attribuendo l'interpretazione o il significato da insiemi percettivi individuali. Ciò potrebbe fornire maggiore comfort e sicurezza, ma anche in questo caso il significato potrebbe non essere accurato e richiedere ulteriori conoscenze. Ciò che molti di noi non riconoscono o realizzano è che questa interpretazione è filtrata da insiemi percettivi personali e spesso non è accurata per un'altra cultura o persona. Quando i partecipanti si assumono il rischio di descrivere con precisione ciò che è stato visto, sono pronti a fare i passi successivi ponendo domande su possibili sentimenti e significati. Questo aiuta a comprendere le reazioni emotive originali.

Comprendere le differenze richiede più tempo. Se abbiamo il coraggio di chiedere a qualcuno di un ambiente eterogeneo cosa significhi qualcosa per loro, allora un cambiamento percettivo comincia ad emergere. Viene fondata una nuova percezione e comprensione. Qualsiasi discussione che possa aiutarci a "uscire dalle nostre teste e nei sistemi di credenze personali" è un potente meccanismo per imparare e integrare la diversità nella nostra vita. Questi tipi di esperienze e discussioni possono diventare catalizzatori del cambiamento e sono un must se si vuole vivere e agire sulla diversità.

Recentemente un'ondata di nuovi spot pubblicitari è apparsa sui nostri televisori. Durante il Super Bowl di quest'anno molte delle pubblicità avevano il tema dell'accettazione per la diversità. Lo spot AirBNB ha inviato un messaggio forte e commovente che promuove diversità e tolleranza. La loro dichiarazione era: "Noi crediamo che non importa chi sei, da dove vieni, chi ami o chi adori, tutti noi apparteniamo. Il mondo è più bello più accetti. "

Apple ha avuto un nuovo spot televisivo che ha detto tutto. È andato in onda durante le vacanze. Frankenstein voleva unirsi allo spirito festivo nella piazza della città. Mise le lampadine sui suoi cavi elettrici e cominciò a cantare, "Non c'è posto come casa per le vacanze." Ha spaventato alcuni abitanti della città, ma una piccola ragazza ha iniziato a cantare con Frankenstein. Perché una bambina ha avuto il coraggio di allungare la sua zona di comfort, l'intera città ha iniziato a cantare. Certo, Frankenstein versò lacrime di gioia. Lo spot si è concluso con la frase "Apri i tuoi cuori a tutti!"

Aprire i nostri cuori alla diversità non è sempre facile. Sfido i lettori a rompere gli schemi. Ad esempio, mangia cibi diversi. Mio marito ed io abbiamo appena sperimentato una nuova ricetta di cavolfiore al cavolfiore, la salsa di ali selvatiche di Buffalo con salsa al formaggio blu allo yogurt.

Lori Russell-Chapin
Cavolfiore arrosto con salsa di ali di bufalo e salsa di formaggio bleu al yogurt.
Fonte: Lori Russell-Chapin

Era un custode così vario, delizioso e definito.

Quando vai a pranzo la prossima volta, non sedere nello stesso posto o andare nello stesso ristorante. Siediti con persone diverse a pranzo o chiedi a qualcuno di nuovo per cena. Conosci diverse persone. Se un comitato deve essere creato, selezionare diversi talenti e abilità. Di solito scegliamo quelli che sembrano e si comportano come noi. Progettare un team diversificato offrirà una maggiore possibilità di creatività e soluzioni più salutari. Ci vorrà più tempo per ascoltare e sospendere i giudizi, ma il risultato sarà più efficace e luminoso. Allora e solo allora possiamo veramente iniziare a trasformare la tolleranza per gli altri e le idee in accettazione e apprezzamento della diversità.

Se sei alla ricerca di una varietà di idee, ti invitiamo a unirti a noi per il prossimo Super Brain Summit online ospitato dalla Bradley University il 3 marzo 2017. Registrati per partecipare allo streaming di video live o alle lezioni registrate dopo il workshop. Guadagna CEU per ogni lezione. Scopri la neuroplasticità e le modalità per la salute del cervello. Per ulteriori informazioni, visitare www.bradley.edu/superbrainsummit.

Per informazioni consulta il Master Online di Bradley in Counselling.

Solutions Collecting From Web of "Come impariamo ad apprezzare le differenze degli altri?"