Come gestire i tuoi pensieri, sentimenti e comportamenti

Selen Harry, used with permission
Fonte: Selen Harry, usato con il permesso

Le uniche cose che possiamo controllare nella vita sono i nostri pensieri, sentimenti e comportamenti. Se riusciamo a gestirli, possiamo raggiungere i nostri obiettivi e ottenere successo nella vita.

Per avere questo livello di controllo, abbiamo bisogno di conoscere i modelli basati sulla scienza dietro le nostre emozioni e pensieri e come gestirli. Se sappiamo come funziona la nostra mente, possiamo essere intenzionali nell'influenzare i nostri modelli di pensiero e sentimento. Possiamo valutare la realtà in modo più chiaro, prendere decisioni migliori e migliorare la nostra capacità di raggiungere i nostri obiettivi. Quindi, otteniamo intenzionalmente maggiore e la qualità della vita intenzionalmente.

Come funzionano le nostre menti? Intuitivamente, la nostra mente si sente come un insieme coeso. Ci percepiamo come pensatori intenzionali e razionali. Tuttavia, la ricerca sulle scienze cognitive mostra che, in realtà, la parte intenzionale della nostra mente è simile a un piccolo cavaliere in cima a un enorme elefante di emozioni e intuizioni.

In parole povere, abbiamo due sistemi di pensiero. Daniel Kahneman, che ha vinto il premio Nobel per la sua ricerca sull'economia comportamentale, li chiama "System 1" e "System 2." Ma penso che i termini "sistema autopilota" e "sistema intenzionale" li descrivano in modo più chiaro e intuitivo.

Il sistema autopilota corrisponde alle nostre emozioni e intuizioni. I suoi processi cognitivi si svolgono principalmente nell'amigdala e in altre parti del cervello che si sono sviluppate all'inizio della nostra evoluzione. Questo sistema guida le nostre abitudini quotidiane, ci aiuta a prendere decisioni rapide e reagisce istantaneamente a situazioni pericolose di vita o di morte (come le tigri dai denti a sciabola) attraverso il congelamento, la lotta o la risposta allo stress del volo. Mentre ci ha aiutato a sopravvivere in passato, la risposta lotta-o-volo non è un grande adattamento per la vita moderna.

Abbiamo molti piccoli stress che non sono pericolosi per la vita, ma il sistema autopilota li tratta come le tigri. Ciò produce un'esperienza di vita quotidiana inutilmente stressante che mina il nostro benessere mentale e fisico. Inoltre, mentre i giudizi istantanei derivanti da intuizioni ed emozioni potrebbero sembrare veri perché sono veloci e potenti, a volte ci conducono nel modo sbagliato, in modo sistematico e prevedibile.

Il sistema intenzionale riflette il nostro pensiero razionale e ruota attorno alla corteccia prefrontale: la parte del cervello che si è evoluta più recentemente. Secondo una recente ricerca, si è sviluppato quando gli esseri umani hanno iniziato a vivere all'interno di gruppi sociali più ampi. Questo sistema di pensiero ci aiuta a gestire attività mentali più complesse, come la gestione delle relazioni individuali e di gruppo, il ragionamento logico, il pensiero probabilistico e l'apprendimento di nuove informazioni e modelli di pensiero e comportamento.

Mentre il sistema automatico non richiede uno sforzo cosciente per funzionare, il sistema intenzionale richiede uno sforzo deliberato per attivarsi ed è mentalmente stancante. Fortunatamente, con sufficiente motivazione e addestramento appropriato, il sistema intenzionale può accendersi in situazioni in cui il sistema autopilota è incline a commettere errori, specialmente quelli costosi.

Ecco un rapido confronto visivo tra i due sistemi:

Gleb Tsipursky
Fonte: Gleb Tsipursky

Il sistema autopilota è come un elefante. È di gran lunga il più potente e predominante dei due sistemi.

Le nostre emozioni possono spesso travolgere il nostro pensiero razionale. Inoltre, le nostre intuizioni e abitudini determinano la grande maggioranza delle nostre vite, che passiamo in modalità pilota automatico. Questa non è una brutta cosa. Sarebbe mentalmente estenuante pensare intenzionalmente a ogni azione e decisione.

Il sistema intenzionale è come il cavaliere elefante. Può guidare deliberatamente l'elefante ad andare nella direzione che corrisponde a quella dei nostri obiettivi reali.

Certamente, la parte dell'elefante del cervello è enorme e ingombrante. È lento girare e cambiare, e fugge alle minacce.

Ma possiamo addestrare l'elefante. Il tuo cavaliere può essere un bisbocciatore di elefanti. Nel tempo, puoi usare il sistema intenzionale per cambiare il tuo modo di pensare, sentire e comportarsi automaticamente. In questo modo, diventerai un agente migliore in termini di presa in carico della tua vita e raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Spero che questa informazione ti riempia di ottimismo. Puoi usare queste strategie per ottenere quello che vuoi e ottenere il successo nella vita!

Per ulteriori informazioni, iscriviti alla newsletter di Intentional Insights o inviami un'email all'indirizzo gleb [at] intentionalinsights.org

Solutions Collecting From Web of "Come gestire i tuoi pensieri, sentimenti e comportamenti"