Come condividere le false notizie minaccia la nostra democrazia

Come ho sottolineato nel mio post precedente, una percentuale significativa dell'elettorato è in balia di notizie false, e ha fondamentalmente scelto di spegnere sia il loro cervello, sia il senso di responsabilità, nell'atto di proliferare la disinformazione e di accelerare il dumbing down dell'America. Perché questo modello di comportamento non è di buon auspicio per la nostra democrazia? Hannah Arendt, in "The Origins of Totalitarianism", ha affermato, "Il soggetto ideale del dominio totalitario non è il nazista convinto o il comunista dedicato, ma persone per le quali la distinzione tra realtà e finzione, vera e falsa, non esiste più". Questo è ciò che sta accadendo. Se fai notare che una "notizia" non è vera, molte persone in questi giorni si limitano a scrollare le spalle e dire "Questa è la tua opinione" o "A chi importa? È quello che credo. "

Dovremmo tutti preoccuparci. Ecco perché:

"Il fascismo non è cresciuto negli anni '30 perché era forte. È aumentato perché la democrazia era debole ". – Steve Schmidt, stratega del GOP, 18 ottobre 2016

Controllando il feed di Twitter in risposta a questa citazione potente e significativa, sono rimasto sbalordito. I sostenitori di Trump semplicemente (come in, erano semplici) hanno contrastato con frammenti di frase come "Tutti i liberali FASCIST!", L'equivalente di Pee Wee Herman "So che lo sei, ma cosa sono?", Pensando di aver vinto una vittoria retorica o dimostrò un ingegno non comune, quando dimostrarono chiaramente di non sapere di cosa stessero parlando, in termini di scienza politica di base o teoria politica. Quando si rintracciano sezioni di commenti o discussioni su FB, è chiaro che siamo sprofondati a un nuovo minimo in termini di buon senso, essendo ben informati e impiegando capacità di pensiero critico. Perché questo è un problema?

Secondo Steve Schmidt, il presidente eletto ha attaccato "a livello fondativo come selezioniamo i nostri leader in questo paese … Abbiamo avuto ininterrotte transizioni di potere in questo paese, dove il perdente convalida il risultato e legittima il vincitore dal 1797. Non c'è mai stato, mai, mai, mai un candidato alla presidenza, tre settimane prima di un'elezione che tentava di delegittimare il risultato delle elezioni "Questo non è un discorso progressista socialista. Questo non è un sostenitore di Hillary Clinton che parla. Questo è Steve Schmidt, per tutta la vita repubblicano. E ha ragione di essere preoccupato.

Come riportato dal New York Times, Yascha Mounk e Roberto Foa hanno sviluppato una formula a tre fattori che funziona come uno stress test, un modo per scoprire che una democrazia è malata prima che sviluppi sintomi in piena regola:

  • Il fattore 1 è il sostegno pubblico: "Quanto sono importanti i cittadini pensano che sia il loro paese a rimanere democratico?"
  • Il fattore 2 è l'apertura pubblica a forme di governo non democratiche, come il dominio militare.
  • Il fattore 3 è se "partiti e movimenti antisistemici – partiti politici e altri attori importanti il ​​cui messaggio principale è che l'attuale sistema è illegittimo – stanno guadagnando sostegno".

Secondo il loro sistema di allerta precoce, l'erosione della democrazia negli Stati Uniti e in molte altre democrazie liberali è già in corso. In paesi come l'Australia, la Gran Bretagna, i Paesi Bassi, la Nuova Zelanda, la Svezia e gli Stati Uniti, la percentuale di persone che affermano di essere "essenziale" per vivere in una democrazia è calata vertiginosamente ed è particolarmente bassa tra i giovani. Ma non è tutto.

Anche il sostegno all'autocrazia è in aumento. La percentuale di americani che affermano che il dominio dell'esercito sarebbe una cosa "buona" o "molto buona" è stata 1 su 6 nel 2014, rispetto a 1 su 16 nel 1995. Il 53% delle persone anziane ritiene che un'acquisizione militare sarebbe illegittima , ma solo il 36 percento dei millenni afferma che sarebbe sbagliato.

Non sono vecchie scoregge come me che vanno d'accordo con questa schifezza autocratica; sono i più giovani che stanno iniziando a sottoscrivere valori non democratici in numero crescente. La democrazia, è, certamente, il grande esperimento, ed è intrinsecamente disordinata. Forse alcune persone vorrebbero consegnare il loro inefficiente governo democratico a una dittatura brutalmente efficiente – almeno "i treni sarebbero in orario". Un'altra fonte di preoccupazione è la banale ricerca in politica, ad esempio, i tweet quotidiani e le successive analisi laboriose, possono essere distrazioni efficaci dai pericoli fondamentali per la nostra democrazia. "Non si tratta solo di quello che Trump farà all'EPA", ha detto Mounk. "È proprio vero che Trump potrebbe cercare di indebolire la democrazia liberale negli Stati Uniti".

"Guarda, questa roba sta già succedendo in altri posti", ha aggiunto Mounk. "Se c'è un compito che abbiamo come giornalisti, come accademici, come pensatori, è quello di guidare la posta in gioco di questa casa per le persone" (New York Times, 29 novembre 2016).

Quindi, quando la gente dice "Facciamo un respiro profondo e diamo una possibilità"; "Ma quanto può essere cattivo?"; o, "Non potrebbe essere peggiore di Obama", un centristo o una persona che ama il paese in festa, potrebbe rispondere con: "Una squadra di transizione di Obama ha dichiarato esplicitamente che stavamo entrando in un'era post-fatti, dove i fatti non sono più esiste? "" Il presidente Obama ha attaccato le persone su Twitter, in modo da ricevere minacce di morte da odiatori virulenti? "" I democratici hanno tentato di seminare malcontento e sfiducia nelle nostre istituzioni e processi democratici? "" Obama ha nominato persone nelle posizioni di gabinetto? aveva espresso il desiderio specifico di smantellare o eliminare gli stessi dipartimenti che erano stati scelti per guidare? "" Obama ha schierato un leader russo contro i risultati di 16 agenzie di intelligence statunitensi? "

No.

Il 2017 è alle porte, e questo non è business come al solito. Trump nomina un Gabinetto antigovernativo e persone (Michael Flynn, nominato per il capo della NSA) che hanno cercato di influenzare l'opinione pubblica con finte notizie e retweet dai teorici della cospirazione, dai suprematisti bianchi e dagli islamofobi. Non solo non è come al solito, non è salutare per la nostra democrazia. Se non ti senti a tuo agio con il governo militare e l'indebolimento delle nostre istituzioni e processi democratici, ma ritieni che la democrazia sia cruciale per chi siamo e per il nostro modo di vivere, parli e sfida l'erosione di pratiche e valori democratici. Qualsiasi processo (proliferazione di notizie false, iscrizione all'autocrazia, ecc.) Che possa farci scivolare nel fascismo dovrebbe essere respinto esplicitamente e con tutto il cuore, non preso in considerazione, o visto come il "nuovo normale". Non lo è.

Buona notte e buona fortuna.

Kyle D. Killian, PhD è autore della Columbia University Press.

Solutions Collecting From Web of "Come condividere le false notizie minaccia la nostra democrazia"