Com'è arrivato così tardi?

Recentemente, una collega di 29 anni stava raccontando a Sharon delle pene da asilo nido del figlio di un anno. Si lamentava che nessuno dei suoi amici aveva ancora figli, così lei e suo marito avevano poche indicazioni sulle migliori opzioni. A questo punto, potreste pensare che sia sorprendente che una ragazza di 29 anni sia la prima delle sue amiche ad avere figli. Oppure, questo potrebbe non sorprenderti affatto. La tua reazione può dipendere molto da dove vivi, dal tuo livello di istruzione e dalla tua razza.

Se hai meno di 45 anni e risiedi negli Stati Uniti, l'età media delle prime madri è aumentata durante la tua vita, da circa 21 a 25, secondo un'analisi dei Centers from Disease Control. Questa cifra media smentisce le grandi differenze regionali – i maggiori aumenti dal 1970 sono stati negli Stati del nord-est che si estendevano dal Maine alla Virginia (con un paio di eccezioni.) In confronto, l'età delle madri per la prima volta è cambiata di meno in Mississippi, Louisiana, Arkansas e Oklahoma. Utilizzando le medie nazionali, le donne asiatiche sono le più anziane al primo parto (28,5), seguite da donne bianche (26), e poi latine e nere (circa 23 anni) e native americane (circa 22). E noi americani siamo giovani rispetto ai nostri vicini del nord (Canada: età media 28 anni!). Siamo anche giovani rispetto a tutta l'Europa occidentale. La mamma svizzera per la prima volta in media ha 29,4 anni e potrebbe probabilmente riferirsi totalmente al collega di Sharon, tranne che ha un fantastico congedo di maternità retribuito e un servizio di assistenza all'infanzia molto più economico.

Ma aspetta, forse starai pensando, è perché le donne più anziane stanno diventando madri o perché un minor numero di adolescenti viene messo incinta? In realtà, è entrambi, ma ci interessa solo il primo qui. Negli Stati Uniti, il tasso di nati vivi è più che raddoppiato tra le donne di 35-39 anni dal 1980 al 2002 e poi è rimasto stabile negli ultimi dieci anni, secondo i rapporti di National Vital Statistics. Inoltre, è più che raddoppiato tra le donne di età compresa tra i 40 ei 44 anni, da 4,1 a 8,7, e successivamente è aumentato del 2% circa negli ultimi dieci anni. Naturalmente, in questo contesto, il termine tasso di fertilità non ha nulla a che vedere con quanto fertile sia qualcuno. Queste statistiche non ci dicono quante donne in questi gruppi di età stanno cercando di rimanere incinta e quanto tempo ci vuole.

Le differenze per livello di istruzione sembrano essere importanti. Stiamo ancora ricercando questa parte del quadro, ma un articolo del 2005 di Sullivan ha mostrato una distribuzione con due picchi, dove, in media, le donne con un diploma di scuola superiore o meno hanno generalmente bambini poco più che ventenni. Al contrario, la maggior parte delle donne con almeno un diploma di laurea iniziano ad avere figli tra i 20 ei 30 anni.

Questo non vuol dire che l'istruzione induca le donne ad avere figli in seguito. Pensiamo che l'opportunità, la praticità e la responsabilità siano i fattori più importanti. Molte donne che hanno iniziato la loro famiglia in seguito sarebbero state in seguito sposate. Questa è una scelta ad un certo livello, ma è anche una questione di opportunità. Certo, le donne hanno figli da soli. Tuttavia, la genitorialità single è una responsabilità scoraggiante. Applaudiamo chiunque sia disposto ad assumerla e ad entrare in empatia con chiunque ritenga che sia semplicemente troppo da gestire per loro. Inoltre, per molte donne, il sogno è quello di costruire una famiglia, e avere un figlio da solo non è come appare quel sogno.

Ci sono molte donne che perseguono la maternità mentre guadagnano i loro diplomi. Ancora una volta, siamo ammirati da tutti quelli che hanno avuto bambini mentre scrivevano le loro dissertazioni o durante la loro residenza. Ci sono molte donne, tuttavia, che pensano semplicemente di non poter fare tutto in una volta e rinviare la maternità fino al termine della laurea. Ancora una volta, questa è una scelta, ma è complessa, guidata dall'istinto di una madre di ciò che è meglio per la sua (futura) famiglia. Va bene se non riesci a fare tutto in una volta. È salutare riconoscere i limiti e onorarli. Il fatto di onorarli parla di quanto apprezzi i bambini e la tua capacità di sopportarli.

Nella sua versione dell'inconcepibile di Julia Indichova , la dott.ssa Christiane Northrup ha scritto magnificamente sulla sua formazione in ostetricia negli anni '70, consegnando una moltitudine di bambini a donne quarantenni il cui problema principale era rimanere incinta troppo facilmente. In nessun modo stiamo suggerendo che un quarantenne sia fertile quanto un ventenne. Quello che stiamo dicendo è che ci sono una miriade di motivi per cui stai iniziando il tuo viaggio di fertilità ora e che questi sono validi motivi. Tutta questa meravigliosa esperienza di vita e la saggezza acquisita saranno riversate in ogni oncia del tuo figlio più fortunato.

La prossima settimana: consigli per la gravidanza per sopravvivere alle vacanze mentre si cerca di concepire!

Solutions Collecting From Web of "Com'è arrivato così tardi?"