Collegare i punti

"Siamo dolore e ciò che cura il dolore, entrambi.

Siamo la dolce acqua fredda e il barattolo che si versa. "~ Rumi

Tutti noi abbiamo i temi della nostra vita personale, quei problemi veramente grandi e ricorrenti che sembrano ripetersi ripetutamente nelle nostre vite, costringendoci a dare ancora un altro sguardo. Per alcuni, questo può ruotare attorno alla famiglia di origine – problemi con genitori e fratelli – non adattarsi, non essere apprezzato, sentirsi incompreso, o addirittura sentirsi totalmente alienati dalla famiglia. Per gli altri, la questione chiave potrebbe riguardare il successo finanziario e materiale – non essere mai in grado di "uscire da sotto" o sentimenti di non averne mai abbastanza, di volere sempre di più ma di trovare l'elusione in abbondanza.

Problemi con l'autorità, o conflitti / crisi religiosi / spirituali, possono presentarsi come il problema principale per alcuni, mentre la ricerca di un compagno di vita o una relazione significativa impegnata può essere la forza trainante della vita degli altri. Puoi essere sicuro che qualunque sia il tema della tua vita, continuerà a coinvolgerti, a trovare modi per essere riconosciuto e persistente fino a quando non lo ottieni.

Le lotte ripetitive con qualcuno di questi possono lasciare una persona sentirsi come una vittima, frustrata e irrisolta. Ma se le lezioni di questi temi sono capite e padroneggiate, sono in grado di aiutarti a farti un passo avanti verso la crescita personale e l'empowerment. Nel mondo ideale, un individuo sano ha pienamente integrato tutti gli aspetti della mente, del corpo e dello spirito. Parte del lavoro della nostra vita è aspirare a raggiungere questo scopo.

 

Come "vedi" il mondo

Mentre attraversiamo la vita cercando di capire le cose, ho notato che molti di noi inevitabilmente, e più spesso che inconsciamente, scelgono un modo specifico di esprimersi nel mondo – un modo preferito attraverso il quale ci impegniamo e processiamo il nostro temi di vita.

Per alcuni, pensare è "sapere". Qui, la vita viene filtrata attraverso la mente pratica, logica e analitica. I dati vengono raccolti, ritenuti utili o meno, raccolti e infine integrati o sganciati. Questi individui trascorrono spesso molto tempo "a vivere nella loro testa". L'eccessiva intellettualizzazione, tuttavia, ha i suoi pericoli; l'eccessiva semplificazione, la razionalizzazione e la rigidità del pensiero lasciano poco spazio a una prospettiva emotiva e spirituale.

Per gli altri, sentire è "sapere". La prima linea di comunicazione con te stesso e gli altri è attraverso il mondo delle emozioni. Qui, il tono della sensazione piuttosto che il fatto sembra contare di più. Ma le emozioni esagerate, sostenute, alte possono rivelarsi estenuanti, e le emozioni delle montagne russe possono esaurirci anche a tutti i livelli.

Per alcuni, muoversi significa "conoscere". Il nostro imballaggio fisico, i nostri corpi, può servire da veicolo attraverso il quale alcuni individui "sentono", come meglio si accordano con il mondo che li circonda. Poiché il nostro corpo fisico viene notato più immediatamente e più facilmente identificato, forse troppa enfasi è stata posta su questo aspetto dell'espressione. C'è una preoccupazione innaturale nel lavorare con il "contenitore", nel tentativo di rimodellare e fissare le nostre apparenze esterne per creare ciò che è considerato l'ideale.

Forse, ciò che tutti noi cerchiamo di trovare bugie nel semplice essere, entrare in un luogo dove "essere" – semplicemente come sei, senza giudizio o agenda – è "conoscere". Ma, ovviamente, è molto più facile. Detto che fatto da essere, proprio come te, è probabilmente una delle cose più difficili da imparare. Richiede l'accettazione di chi sei attraverso il duro processo di auto-esame, l'introspezione onesta e l'analisi approfondita di come ti interfaccia con ciò che ti dà la vita. Richiede anche la fiducia che tu sia partner dello spirito. Questo è un concetto difficile per molti di noi di riconoscere, per non parlare di cogliere.

Quindi si arrende a un potere più alto, qualcosa che molti di noi non sono prontamente insegnati. Coloro che hanno imparato ad arrendersi spesso lo hanno fatto quando le cose si sono messe veramente male, quando hanno colpito un muro o un fondo e non hanno altro posto dove andare. Pensare che la maggior parte di noi rinuncerebbe al controllo, dare volontariamente noi stessi in questo modo senza alcun tipo di assicurazione o garanzia di avere un risultato migliore, non viene naturalmente dalla maggior parte di noi.

Prima ancora di iniziare a pensare a quali sono i temi della tua vita, è un esercizio prezioso per riflettere su come "vedi" e per elaborare il mondo intorno a te e porsi queste domande.

  • C'è spazio nel tuo modo di "vedere" il mondo per includere ed essere informato da altri modi di "vedere" il mondo – punti di vista diversi, prospettive diverse?
  • Il tuo modo di "vedere" il mondo ti consente di apprezzare appieno tutti gli aspetti di te stesso?
  • Il tuo modo di "vedere" il mondo ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi, o ti impedisce di andare avanti nella tua vita?
  • Qual è il tema della tua vita?

Una volta che hai visto come "vedi" il mondo, prova a identificare i principali temi di vita che dominano la tua vita.

  • In che modo questo tema ha influenzato il tuo modo di essere nel mondo?
  • Quanto di un ruolo ha questo tema nel modo in cui ti definisci?
  • Questo tema ti consente di esprimerti in un modo che sembra affermare e sostenere chi sei?
  • Questo tema influisce negativamente su di te e, in caso affermativo, che cosa ottieni da questa modalità?
  • Se questo tema è il risultato di convinzioni limitanti, quale sarebbe il risultato se potessi lasciarli andare?
  • In che modo questo tema influenza o definisce la missione o lo scopo della tua vita?

 

Quali sono le tue lezioni di vita?

"Ognuno ha l'esperienza; alcuni prendono la lezione. "~ TS Eliot

Tutto ciò che facciamo nella vita ha il potenziale per essere una lezione di vita. Per ogni fase della vita, ci sono lezioni specifiche da padroneggiare. Idealmente, il nostro compito è diventare introspettivi riguardo alle principali transizioni della nostra vita, consentendo alle intuizioni che abbiamo acquisito da loro di rimanere con noi. Essere in grado di attingere eventi ed esperienze passati ci aiuta a padroneggiare il quadro più ampio.

  • Quali lezioni dovevano essere ripetute molte volte prima di riconoscere la sua esistenza? La lezione è arrivata come un momento "aha", un riconoscimento rivelatorio o dopo diversi tentativi di fare la stessa cosa sperando in un risultato diverso?
  • Quando finalmente hai preso la lezione, in che modo ciò ha influenzato i tuoi pensieri, emozioni, sentimenti, atteggiamenti, comportamenti e credenze?
  • Come ti hanno ispirato / incoraggiato / motivato i messaggi delle tue lezioni di vita?
  • In che modo le tue lezioni hanno cambiato il corso della tua vita, la tua prospettiva di te stesso, la tua visione del mondo?
  • Le lezioni di vita che hai imparato ti hanno portato oltre i tuoi limiti?

Quando consideri la vita solo come una serie di eventi casuali, potresti sentire di avere poco controllo su ciò che ti accade e sul risultato. Ma identificando i temi della tua vita, il modo in cui "vedi" il mondo e il modo in cui elabori ciò che ti accade, hai una grande opportunità di ottenere una panoramica della tua vita "collegando i punti".

Solutions Collecting From Web of "Collegare i punti"