Collegamento a capire gli altri

Introduzione:

Hai sentito parlare di " speed-dating! "Parliamo di" test di velocità ", o della rapida valutazione di dove stranieri e conoscenti casuali provengono da quando siamo in fuga . Si scopre che prestare attenzione all'ego, alle premesse e alle proiezioni degli altri è un buon punto di partenza. Tali comportamenti sono utili " finestre" (cioè indicatori o indicatori comportamentali) alla personalità e al carattere degli altri, se solo prestassimo attenzione. È tutto qui? No, ma in assenza di grandi differenze sociali o culturali e di emozioni superiori come la gelosia, l'invidia, l'ansia, la depressione e l'umiliazione, ecco un buon punto di partenza.

Le personalità rilassate e sicure sono più trasparenti al " test di velocità" basato sulla consapevolezza dell'ego, delle premesse e delle proiezioni . Lo stress ha un modo di " chiudere le persone", rendendole meno complesse, e anche meno interessanti quando affrontano lo stress … che soffoca e nasconde la loro individualità, unicità e complessità! Naturalmente ci sono le "brillanti difese" che attirano la nostra attenzione, ma mascherano semplicemente la "persona dietro di loro". Il potere della consapevolezza dell'ego, della premessa, della consapevolezza e della consapevolezza della proiezione è limitato; ma se non stiamo legando nei bar locali, nel lavoro, nel college o nell'esercito, questo è un buon punto di partenza; circostanze come il tempo permettendo!

Con questo in mente, esploriamo " test di velocità " oltre " speed-dating " con le nostre " tre finestre " e dal punto di vista della psicologia assiologica, una psicologia cognitivocentrica incentrata su valori, atteggiamenti e persone come valutatori abituali, soprattutto se stessi abituali -valori ! Autovalutatori con ego pungenti e rivelatori che lottano per mantenere un senso di sé adeguato, competente e familiare. Non tutti indossano il cuore alla loro muta e quindi questa lotta rende ego, premesse e proiezioni utili per "test di velocità". Queste tre finestre rispecchiano anche il sé rivelando gli altri e presuppongono di avere sufficiente presenza di mente per chiedere " cosa faccio voglio e come posso ottenerlo "," che tipo di ego ho a che fare con " e le risorse necessarie per coltivare una consapevolezza di ego, premesse e proiezioni (poniti queste domande. Saresti sorpreso di quanto siano utili nel momento in cui si incontra uno sconosciuto o un conoscente casuale).

Ego:

Per ego si intende solitamente identità, sé, personalità e soprattutto un senso di valore personale chiamato autostima. Dopo esserci materializzati nel mondo, l'ego si evolve con le radici in una costellazione parentale e in un "oceano di menti" chiamato " spirito del tempo" o "spirito dei tempi", che è diventato abbastanza forte in questi giorni per genitori rivali e genitori il punto di chiedere "a re nostri figli davvero i nostri figli?" (1) Forse sono anche figli dello zeitgeist? Si dice che ci vuole un villaggio per crescere un bambino. Che dire di questo più grande di tutti i villaggi, e del suo ruolo che modella la salute mentale , e l' espressione contagiosa dei problemi mentali (cioè la follia) che coinvolgono ideologia, aggressione, violenza armata e terrorismo sociale?

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil/201301/sensele…

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil/201207/the-ant…

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil/201208/weaponi…

La psicologia assiologica, basata sulla scienza dei valori e delle valutazioni, vede nell'Ego tre dimensioni: l' Io-Feeler, l'Ego-Do-go e l'Ego -Pensatore . Distingue attentamente tra l'autostima e l'auto-accettazione, così come la sicurezza del lavoro e la fiducia in se stessi … da discutere. La dimensione Feeler è il sé fenomenologico, esistenziale, emotivo e spirituale alla ricerca di un significato lungo il percorso dell'essere e del divenire. In questi giorni questo viaggio assomiglia sempre più alla vela in una barca che perde su un mare agitato e per molte ragioni, non ultimo, coinvolge sistemi educativi semi-intelligenti che insegnano ABC e 123s senza educazione morale (cioè la massima psicologia preventiva ), e di base e scienza del valore applicata. L'ego muove il cielo e la terra per mantenere il senso del sé adeguato, competente e familiare. Vale la pena di guardare l'ego quando sei di fretta per ridimensionare uno sconosciuto in fuga. Oltre alla finestra della consapevolezza dell'ego, ci sono le finestre della premessa e della proiezione al servizio dell'ego.

__________

Quali sono le premesse e le proiezioni ? La premessa è un'assunzione di base, strettamente radicata che ancorata alle emozioni e al comportamento nel momento. Sii consapevole e sii cauto: una premessa è dove il pensiero si ferma! La gente non li vuole sfidati o interrogati anche se una premessa acceca l'individualità e l'unicità degli altri. La proiezione implica l'attribuzione ai pregiudizi e alla visione del mondo degli altri. Le proiezioni emotive sono spesso difese istintive contro le minacce percepite. Il concetto di proiezione risulta essere uno dei concetti più utili della psicoanalisi (il classico slittamento freudiano tradisce premesse e proiezioni nascoste: in alcuni casi abbiamo anche la proiezione di premesse, nel qual caso lo sconosciuto prima di proiettare i suoi locali su di te, e quindi reagisce "come se". Questo è un esempio di "interazione di windows" o "dimensioni", e questa è più la regola che l'eccezione).

L' Io-Feeler nucleare è supportato dalle azioni dell'Io-Do-go e dalle credenze dell'Io-Pensatore. Queste sono tre "gambe" o "colonne" di sé o identità. L'io emergente, intangibile, esperienziale, trascendentale, alla ricerca del significato, lottando per mantenere "l'autostima" e " diventare la persona che ho sempre voluto essere" getta indizi rivelatori su personalità e carattere. Inoltre, il senso di sé è sempre radicato nella " zeitgeis " che reca nomi come "spirito dei tempi", "clima di opinione" e "weltanschauung ". "I segugi di notizie" sono particolarmente influenzati da esso (2), e spesso in modo rivelatore!

___________

Ciò che rende l'ego così importante e rivelatore è il fatto che è instabile, labili e pungenti, non diversamente dal porcospino, a causa della natura dell'autostima condizionata culturalmente. Nota: l'ego di autostima è il " cattivo ragazzo" e l'accettazione di sé fa il " bravo ragazzo" nella nostra storia retrospettiva alla consapevolezza dell'ego come un utile approccio al test della velocità.

Al centro dell'ego c'è la "forza esistenziale" dell'autostima condizionata culturalmente che incarna e manifesta l' errore del valore contingente . Le regole sull'autostima mentre "l'autoaccettazione" attende di essere scoperta e praticata. L'autostima è il "soffocante canarino del sistema dell'Io". Offre indizi come la via reale verso l'ego. È un incidente storico. Domina il sistema dell'Io con la premessa che " una buona azione è un bene per me e una cattiva azione è una cattiva me", che è il significato della fallacia del valore contingente e il significato di " autostima condizionata culturalmente " . "Lo stato dell'Io più desiderabile di auto-accettazione incondizionata non è probabile che venga rilevato dai test di velocità perché difficilmente esiste in nessuno di noi in questo momento. Solo i pazienti nel dolore e nella consulenza psicologica sono esposti al significato di auto-accettazione in un mondo che dà e rinforza l'identità intorno all'autostima.

L'autostima condizionata culturalmente organizza e sostiene l'Io-Feeler, ma le sue origini sono nell'Io-Pensatore mentre la sua esecuzione è nelle "mani" dell'Ego-Doer. La premessa del Pensatore afferma: "Sono bravo come le prestazioni e le conquiste di ieri; Niente di più, niente di meno! " Questo crea un" paradiso "di sorta basato su risultati e un" inferno "di tipi basati sui fallimenti (alcuni esistenzialisti credono che il paradiso e l'inferno siano altre persone, ma la natura della stima elfica culturalmente condizionata è così che più spesso il successo è il paradiso e il fallimento è l'inferno ) .

L'ego in lotta finisce per modellare le personalità lungo un continuum che va da un confuso interesse personale a un interesse personale illuminato; da comportamenti pro-sociali, comportamenti pro-sociali a comportamenti anti-sé, anti-sociali … tutti con vari gradi di consapevolezza o livelli di coscienza. La soluzione più elegante al problema dell'autostima è la coltivazione dell'auto-accettazione, ma nessuna società o civiltà l'ha mai insegnato e promosso. Alcuni considerano il fallimento nel fare ciò come un "tragico difetto" nel carattere delle civiltà, delle società e del loro crescente numero di malcontenti!

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil/201307/the-self

https://www.psychologytoday.com/blog/beyond-good-and-evil/201211/what-is…

Nel frattempo tu ed io siamo rimasti costretti a fare il meglio da una brutta cosa mentre coltivavamo i vantaggi della consapevolezza dell'ego, insieme alla consapevolezza delle sue premesse e proiezioni abilitanti. Sono spesso rivelati in comportamenti più formali che spontanei e implicano perseveranza, rigidità, slittamenti freudiani,   pressione verbale e non sequitur hanno poco a che fare con la propria unicità e individualità.

Autostima conclusa:

Sebbene esista un nucleo stabile o cristallizzato dell'autostima, esiste una dimensione significativa che rimane fluida e dipendente dalle azioni, dai risultati e dai risultati conseguenti all'instabilità che tutti dobbiamo imparare a vivere e affrontare; alcuni più di altri. La fragilità dell'autostima instabile diventa un utile "marker" o finestra per i test di velocità. Riguarda la percezione dell'Io Feeler del valore personale difeso dalle azioni dell'Ego Doer (ad esempio, rendendo il comportamento la misura dell'auto-valore), come dettato dalle premesse (cioè convinzioni e valori) dell'io-pensatore mentre abbraccia il Fallacy of Contingent Worth. Prestare attenzione alla fragilità dell'ego facilita il test della velocità, ma l' osservazione dell'ego può alterare ciascuno secondo il "principio dell'indeterminazione" della fisica quantistica, e questo deve essere preso in considerazione (ad esempio, rallentare, essere consapevoli, osservare e ascolta attentamente).

Quindi, il comportamento tattico del Doer-Ego serve per autenticare e convalidare se stessi come dettato dall'Egente-Pensatore strategico e sperimentato dall'Ego-Feeler. Lo fa mentre l' Ego-Pensatore orienta la ricerca del significato , della continuità di sé, della prosperità e dell'obiettivo di un giorno dicendo "Sono diventato la persona che ho sempre voluto essere. "In tutto, le dimensioni dell'ego sono radicate nello spirito del tempo che è diventato un " genitore proxy " nel mondo di oggi grazie alla potenza di Internet e dei social media. (3). Questa connessione "telegraphs" indizi degni di considerazione (ad esempio, ricordare il "segugio di notizie" costantemente "surfare le onde" dello spirito del tempo e di essere influenzato da questo "trolling").

Con ego, premessa e proiezione abbiamo tre variabili o finestre per test di velocità e datazione della velocità … che trae beneficio dall'esercizio di centraggio che dice " cosa voglio e come posso ottenerlo?" Seguito dall'esercizio di " grounding " "Di" che tipo di ego sto affrontando ", pur essendo attento alle premesse e alle proiezioni che servono l'ego, e possibili connessioni zeitgeist discusse.

La danza degli ego:

La "danza degli ego" mi ricorda il pugile sul ring che fa mosse verso, via e contro il suo avversario. Coinvolto nella danza dell'ego è il rispecchiamento di ego (cioè, verso ), il ritiro dell'ego (cioè, via ), e lo scontro di ego (cioè, contro ). L'obiettivo di " Ego-pacing " è evitare un match-up che diventa un mix-up: i Feelers che incontrano i Feelers funzionano meglio dei Feelers che incontrano Doers, o Feelers che incontrano i Thinkers quando si incontrano inizialmente. Tutti noi lo sentiamo. Possediamo persino "neuroni specchio" nel cervello (studiati dalle neuroscienze) per facilitare questo esempio di empatia; tuttavia, rendere questa parte più deliberata e consapevole del " test di velocità" può arricchire sia la nostra grammatica sociale intuitiva sia la programmazione neurologica dietro la " danza degli ego".

locali:

I pensatori contemplativi riguardano le visioni del mondo, le filosofie, le ideologie, le affiliazioni religiose, le affiliazioni politiche nella ricerca di significato, scopo e un senso di identità nel viaggio chiamato essere e divenire. Le premesse esistenziali (vale a dire " essere o non essere" ) funzionano come assiomi e comprendono gli stili del pensiero e le credenze irrazionali che lo psicologo Albert Ellis identifica come causa di problemi in vita. Gli esempi includono " orribile" o " pensiero catastrofico " con conseguente ansia; " Musturbation" o "richieste irrazionali" (in opposizione all'asserzione) che portano alla rabbia e " senza speranza, senza speranza, per sempre pensando" che causa depressione.

Ci sono delle premesse dietro le estreme ideologie del fanatismo, dell'anarchismo e del terrorismo; così come la morale consensuale e il lavoro di squadra. Le premesse dell'io-pensatore, attivate dall'ego, determinano un comportamento pro-sé, pro-sociale e anti-sé, anti-sociale e molte sfumature tra di loro. Le attività domestiche riguardano il mantenimento del punteggio con l'azione intrapresa. Si nascondono dietro abilità, routine, abitudini, gran parte delle nostre attività nel mondo del lavoro e si traducono in gradi di lavoro: la fiducia spesso compensa la mancanza di fiducia in se stessi (cioè una diminuita autostima) coerente con l'errore del valore contingente. Tuttavia, la sicurezza del lavoro non è la fiducia in se stessi e un ego sostenuto dal lavoro: la fiducia è vulnerabile e ha una sua storia da raccontare se solo il tester della velocità guarderà e ascolterà!

Le premesse includono anche gli stili di pensiero ellisoniano di "terribile" e "richieste irrazionali" (da distinguere da affermazioni più salutari) come precedentemente notato. Impara a individuare le premesse (ad esempio, ipotesi spesso intransigenti e rigide). Storicamente e dal punto di vista clinico, Nathaniel Branden ci ha dato l'autostima, Albert Ellis ci ha dato l' autoaccettazione , mi è stato detto che Ayn Rand ha sempre cercato le premesse quando incontrava gli altri, e Sigmund Freud ha rivelato l'importanza delle proiezioni onnipresenti! Con questo in mente, sono in buona compagnia, anche se forse controverso!

proiezioni:

Le proiezioni sono un'altra finestra di opportunità per efficaci "test di velocità". Ci vuole tempo per perfezionare la nostra capacità di individuarli insieme alle premesse e agli attaccamenti dell'ego. Coinvolgono l'attribuzione, o l'assegnazione, di credenze, atteggiamenti e sentimenti, agli altri, anche se così facendo accecano l'individuo con l'individualità e l'unicità dell'altro (In alcuni casi il risultato è l'incapacità di riconoscere anche l'altra persona nel momento). A seconda delle circostanze, le premesse possono comportare la proiezione di empatia o antipatia. Doer-Projection si basa sul mantenimento del punteggio in base ai successi e ai fallimenti comportamentali dell'altro. Si tratta di vedere gli altri come vincitori o perdenti e perdere la loro unicità e individualità. Pensatore-Proiezione è l'attribuzione dei propri pensieri e pregiudizi personali ad un'altra persona nel momento. Ciò implica vedere gli altri in termini di credenze personali, schemi, visioni, sogni e piani per il futuro, al costo di ignorare l'unicità e l'individualità degli altri. Individuare le premesse e le proiezioni, e l'ego unico dietro di loro, è aiutato dal prendere e prestare attenzione alla perseveranza comportamentale, fraseologia incollata, metafore, ragionamento formulaico, logica a due valori (cioè, pensiero in bianco e nero), problemi che vedono alberi dalla foresta e viceversa, slittamenti freudiani, non sequitur, ecc.

Conclusione:

Le " scorciatoie" o " finestre" di " test di velocità" hanno senso clinicamente, ma sono necessari più reserarch e esercizi di allenamento. Possono essere oscurati incontrando individui appartenenti a classi sociali o culture molto diverse, come nel caso del turista occidentale che incontra un cacciatore di teste in Papua Nuova Guinea o una sua versione. Sono anche sfocati quando si tratta di coloro che affrontano lo stress che nasconde la complessità, l'individualità e l'unicità degli altri. Tuttavia, la coltivazione della consapevolezza dell'ego , insieme alle sue premesse e alle sue proiezioni, rimane utile, ed è meglio che basarsi solo sugli "istinti" sociali! Poiché il nostro ego, le premesse e le proiezioni possono essere influenzate in un incontro con un altro ego, non si può sfuggire all'antica saggezza di " conosci te stesso".

__________

Suppongo che non sia inverosimile concludere che la maggior parte delle donne è più brava a valutare gli estranei e i conoscenti di quanto la maggior parte degli uomini abbia dato le loro vulnerabilità storiche e limiti fisici storici che li spingono ad essere molto attenti. In ultima analisi, le nostre "finestre" di "test di velocità" sono interconnesse in modi che sono rivelatori, ma in tutti i casi l'Errore del Valore Contingente si annida in sottofondo alle emozioni e al comportamento in modi che diventano "grist for the mill" di "test di velocità".

L' Io-Pensatore dirige le azioni e le realizzazioni dell'Ego-Do, che è coinvolto nella convalida soggettiva dell'Ego-Feeler e nella costruzione dell'identità o del sé. Ciò si traduce nella percezione di un "paradiso" con achievemens o "inferno" con fallimenti. È questa ascesa e caduta esistenziale, questo incerto avanti e indietro nella lotta per mantenere il senso di sé adeguato, competente e familiare che è "dannoso" e stressante per personalità e società, ma un'utile finestra di opportunità dove "velocità test "è interessato.

L' ego sano è alquanto consapevole delle differenze tra l'autocontrollo incondizionato e l'autostima condizionale , anche se le regole di autostima e l'auto-accettazione rimangono un obiettivo. Si spera che uno finisca per conoscere il proprio posto nel mondo. Questo mi ricorda il viaggio nell'ex Unione Sovietica. Era il 1992 e stavo visitando un piccolo villaggio con un caseificio in una regione remota dopo una serie di conferenze che avevo invitato. Alla fine della mia visita strinsi la mano a una babuka o anziana donna russa responsabile della fattoria … che si era rifiutata di darmi un giro della fattoria! Era spontanea, sicura di sé, e la sua stretta di mano era amichevole, ferma, asciutta e calda. Mentre ci separavamo, mi indicò un dito e domandò che venissi preparato a parlare russo alla mia prossima visita.

Ho quindi visitato il "Sindaco" del villaggio. Questa è stata un'esperienza diversa. Era rigida e formale e quando ci separammo stringemmo anche la mano. Erano freddi e bagnati al tatto, tanto che non ho mai dimenticato l'esperienza. Perché la differenza? Cosa concluderebbe? Ho concluso la spontanea, rilassata, sicura di sé che Babushka si sentiva a suo agio conoscendo il suo posto nel mondo, ma non il Sindaco. Nonostante le ovvie differenze culturali e sociali, sono riuscito a trarre alcune conclusioni su questi due estranei sulla base di questa esperienza. Ho finito per apprezzare la Babushka, che mi aveva deluso e tenuto conferenze, più del sindaco che mostrava ogni cortesia e rispetto. Se avessi perfezionato le abilità del "test di velocità" in quel momento, avrei potuto venire a saperlo di più!

__________

Nel mio trattamento di pazienti nel corso degli anni ho scoperto che condividere il concetto di auto-accettazione incondizionata, distinto dalla loro auto-stima condizionata, era un utile intervento. Anche questo modesto reframing di autostima li ha aiutati a vedersi in modo diverso nonostante la "presa" che l'ego di autostima (un prodotto del falso culturalmente indotto del valore contingente) ha su di loro e su tutti noi. La sensibilità a questo rimane un'importante finestra di opportunità per tutti coloro che desiderano praticare " test di velocità dell'ego". "Lascia che la cultura del" speed dating " prenda nota e magari testare le nostre ipotesi cliniche mentre perfeziona le abilità necessarie per individuare ego, premesse e proiezioni quando incontri le persone per la prima volta.

Gli appunti:

(1) Tieni d'occhio l'interpretazione psicologica dello zeitgeist negli anni a venire; perché dirige l'espressione della malattia mentale ( ad esempio, acting-out violento dissociativo, invasioni domestiche, comportamento delle bande giovanili, sparatorie di scuola e college, atti di terrorismo, violenza armata) con le sue molteplici cause … suggerendo che potremmo aver bisogno di adottare due categorie diagnostiche in futuro; cioè quella di " follia morale " e " follia clinica" … con conseguenze punitive, correttive, sociali o legali

(2) La psicologia assiologica orientata clinicamente rende lo zeitgeist importante oltre le considerazioni storiche della psicologia sociale e dell'antropologia culturale. Dati i progressi della scienza, della tecnologia e dei social network basati sul Web, è diventato "cablato", "integrato" e più influente che mai; sollevare questioni riguardanti la rilevanza della storiografia (cioè se il mondo è cambiato così velocemente e tanto da rendere la storia irrilevante o obsoleta?).

(3) Questo sviluppo non ha precedenti nella storia umana ed è il risultato dei progressi della scienza e della tecnologia che sincronizzano e trasmettono contenuti ideologici tali da circolare più rapidamente nel "mare delle anime". Riteniamo che questo sia il " superanima". prendere in prestito un concetto metafisico; o esaminarlo dal punto di vista di una scienza dei valori e delle valutazioni come un modo migliore per comprendere questa "mente di massa"?

© Dr. Leon Pomeroy, Ph.D.

30 luglio 2015

Solutions Collecting From Web of "Collegamento a capire gli altri"