Cinque motivi per cui abbiamo multitasking

Nel mio ultimo post, ho sostenuto che il multitasking era come "Mining Your Inner Moron", sostenendo che è inefficiente, inefficace e stressante. Ma perché proviamo a farlo lo stesso? Ecco alcune possibilità:

1) I datori di lavoro pensano di aver bisogno di persone in grado di multitasking.

La maggior parte degli schermi di computer ha molte applicazioni aperte contemporaneamente.

Molti datori di lavoro mettono "devono essere bravi nel multitasking" nei loro annunci di lavoro. Il loro pensiero potrebbe essere che hanno bisogno di persone che sono pronte a rispondere rapidamente a qualsiasi cosa venga fuori. Questo può essere utile in alcuni casi. Tuttavia, se ciò che desideri dai tuoi dipendenti è produttività o creatività, non lo otterrai se lo interroghi costantemente o chiedi loro di concentrarsi su due cose alla volta. Nel mio ultimo post ho spiegato in che modo il multitasking consente di concentrare solo i livelli più bassi di intelligenza su ogni attività. Ciò che i datori di lavoro dovrebbero cercare invece di buoni multitasker sono le persone che possono creare e gestire il lavoro su più fronti durante il giorno, non le persone che cercano di lavorare simultaneamente su più di una cosa.

2) È così conveniente – voglio dire, è proprio lì nelle tue mani.

Tutto è proprio lì nella tua mano.

Non devi muovere un dito per scoprire come è andata la tua squadra, quale sarà il tempo di domani o cosa sarà in vendita nel tuo negozio preferito. E ci vorrà solo un secondo, e poi potrai tornare a quello che stai facendo. . . Um, non così tanto. È stato stimato che ci vogliono più di 20 minuti per tornare al flusso di ciò su cui si sta lavorando dopo un'interruzione al lavoro. [1]

3) Siamo diventati impazienti.

Sei abbastanza vecchio da ricordare quando dovevamo andare fino alla biblioteca per scoprire qualcosa che non sapevamo? E dovevamo localizzare i libri sugli scaffali e poi guardare nell'indice e girare le pagine per trovare quello che stavamo cercando? Ora, abbiamo solo bisogno di inserire una parola o due in Google. E siamo così abituati alla ricerca digitale istantanea che non riusciamo più nemmeno a capire l'idea dell'accesso remoto a Internet. In questi giorni, se ascoltiamo qualcuno che parla lentamente, controlliamo la nostra posta elettronica nelle pause. . . . La produttività e la creatività richiedono una concentrazione intensa. Ma se non riusciamo più a tollerare quella concentrazione silenziosa, abbiamo qualcosa a portata di mano per riempire ogni momento di tranquillità.

4) Siamo convinti che il cattivo rap sul multitasking sia una burla perpetrata da vecchi, che proprio non capiscono.

Ogni generazione più anziana ha previsto il rapido declino della civiltà in qualunque cosa stessero facendo i giovani. Può essere che i bambini, che hanno usato i computer per tutta la vita, siano diversi, che il loro cervello funzioni diversamente? In un certo senso, i giovani sono migliori multitasker. Questo perché la memoria di lavoro, che è importante per tenere a mente l'altro compito quando si passa avanti e indietro, raggiunge l'età di 25 anni. [2] Quindi, con una maggiore capacità di memoria di lavoro, i giovani non perdono più informazioni ogni volta che passano. Ma continuano a perdere informazioni ea rallentare.

Anche i giovani non sono bravi nel multitasking

I giovani si sono formati per diventare migliori multitasking? Qualcuno? Probabilmente no. I ricercatori di Stanford hanno confrontato le prestazioni degli studenti che hanno affermato di aver multinato un gruppo con un gruppo che affermava di non aver quasi mai multitasking su tre test che prevedevano il multitasking. Sorprendentemente, i frequenti multitasker hanno ottenuto risultati peggiori in tutti e tre i test. [3] I ricercatori sembravano scioccati. Apparentemente, quindi, le persone non fanno il multitasking perché sono bravi a farlo. Lo fanno per qualche altra ragione.

5) Le persone sono annoiate.

Un detto che ho trovato in tutto il web:

"Il multitasking è l'arte di distrarti da due cose che preferiresti non fare, facendole simultaneamente."

Penso che questo sia uno dei motivi per cui il multitasking è così popolare. Non abbiamo voglia di fare quel lavoro, quindi guardiamo la TV allo stesso tempo per renderlo meno noioso. Il problema è che ci vuole più tempo per fare il lavoro, e lo facciamo male. Inoltre, non ci piace molto il programma televisivo perché mancano le parti migliori. . . .

Quindi, perché non registrare lo spettacolo, mentre ti concentri sul tuo lavoro. Quindi, se guardi lo spettacolo e salti gli annunci pubblicitari, potresti addirittura uscire in anticipo nel tempo così come nella qualità del lavoro e nel goderti l'esperienza di intrattenimento.

Internet ci rende più stupidi o più intelligenti? Vedi il mio prossimo post, "The Fault, Dear Brutus, non è nei nostri gadget ma in noi stessi".

. . .

In un post successivo, parlerò delle tecniche per avvicinare gli studenti che sono sposati ai loro gadget e non hanno mai conosciuto la vita senza il multitasking. Nel frattempo, per ulteriori strategie per ridurre il multitasking e ottenere di più con meno sforzo, controlla Conquer CyberOverload.

[1] Gloria Mark, in Pattison, K. (2008). Lavoratore, interrotto: il costo della commutazione delle attività. http://www.fastcompany.com/articles/2008/07/interview-gloria-mark.html

[2] [2] Klingberg, T. (2009). Il cervello traboccante: sovraccarico di informazioni e limiti della memoria di lavoro. (Traduzione di Neil Betteridge). Londra: Oxford University Press.

[3] Ophir, E., Nass, C., & Wagner, AD (2009). Controllo cognitivo nei media multitasking. Atti della National Academy of Sciences. www.pnas.org/cgi/doi/10.1073/pnas.0903620106

Solutions Collecting From Web of "Cinque motivi per cui abbiamo multitasking"