Cinque cose da fare buone in Arizona

È davvero difficile per molte persone sentirsi bene in questi giorni. La notizia è come un assalto mortale al sistema nervoso. Violenza e crudeltà sono ovunque. Quindi stiamo facendo tutto ciò che possiamo nella vita per aiutare: fare volontariato, diventare attivisti per ciò in cui crediamo, diffondere buoni pensieri e azioni. Ma ancora, a volte, vuoi solo scappare da tutto … e tuttavia non vuoi spendere una valigia piena di soldi per volare verso un locale esotico. Allora cosa fai? La mia soluzione del giorno è Arizona.

Non sostituirò la tua guida o le recensioni online in qualsiasi momento, ma posso parlarti di cinque cose che ho fatto di recente, che penso canteranno al tuo cuore e alla tua anima, e avranno un effetto trasformativo sulle tue vite.

1) A Scottsdale, lascia il trambusto e le luci della città alle spalle mentre parti per un'avventura notturna. Incontra il tuo autista di jeep all'imbrunire di fronte a un hotel in una notte senza luna, indossa gli occhiali da notte, guida nel deserto per vedere quali striscianti striscianti ci sono, togli gli occhialini notturni e guarda il cielo notturno con un mondo -classer astronomo. Ha un super telescopico telescopio a forma di bagliore e con un puntatore laser ti mostrerà le stelle di cui non hai mai sentito parlare e ti guiderà fino al limite della Via Lattea. Sta discutendo del tempo, dello spazio, se crede o no nell'astrologia, nell'Orsa maggiore e nel piccolo merlo acquaiolo, nell'orbita satellite della ricerca lunare e nelle recenti osservazioni della luna, e tutte le domande pratiche, elementari, sofisticate, filosofiche e stravaganti riguardo gli umani e il baldacchino sopra le nostre teste e la polvere di stelle di cui siamo fatti. (Www.StellarAdventures.com)

paul ross, with permission
Fonte: paul ross, con permesso

2) Mentre sei a Scottsdale, quando il sole tramonta e l'happy hour inizia a brillare con prezzi felici, vai al bar Weft + Warp di Andaz, siediti al tavolo dello chef e concediti un apero, come chiamano in Europa, e alcune delle creazioni di cibo plancha di Chef Sheff. Sì, questo è davvero il suo nome, ed è pronunciato Chef Chef. Penso che il ventre di agnello brasato abbia vinto la giornata per me, ma il menu cambia e tu avrai la tua scelta delle labbra. Poi siediti fuori nel patio, riscaldati da un fuoco, e guarda le stelle che hai imparato. Godere. (Scottsdale.andaz.hyatt.com)

Paul Ross, with permission
Fonte: Paul Ross, con permesso

3) e 4) Miraval Resort and Spa (www.Miravalresorts.com) offre due delle più insolite ed esaltanti attività legate ai cavalli di cui io abbia mai sentito parlare, non meno esperte. Per prima cosa, ho dipinto su un cavallo. Non voglio dire che ho dipinto mentre ero a cavallo; Ho letteralmente dipinto sul lato di un cavallo. In primo luogo, siamo stati rassicurati sul fatto che i cavalli erano ritirati dal servizio attivo come cavalcature e che amavano il contatto umano. In secondo luogo, siamo stati informati che le vernici non erano tossiche e in nessun modo danneggiavano il cavallo. Terzo, ci hanno dato una varietà di colori, tavolozze di plastica, pennelli, spugne e altri accessori, e tutto ciò che dovevamo fare era scegliere il nostro cavallo. Mio marito Paul ed io abbiamo scelto due lati della stessa cara a quattro zampe. Ciò che ho dipinto è stato un antidoto alla pesantezza del mondo: colori di festa, forme facili, pennellate gioiose, e ho persino dipinto gli zoccoli blu e rosa (vedrai l'insegnante che ispeziona la mia pittura di cavalli sotto). Paul, che ha perso la sua vocazione di cabarettista, ha dipinto una tela di crine completamente diversa, che vedrai anche qui sotto. Stavo sghignazzando e persino il cavallo sembrava sorridere. E quando abbiamo finito di dipingere, abbiamo buttato giù il cavallo e lavato via le nostre effimere opere.

paul ross, with permission
Fonte: paul ross, con permesso
Paul Ross, with permission
Fonte: Paul Ross, con permesso

Ora totalmente impegnato a cavalcare, Paul e io ci siamo iscritti per meditare con i cavalli. Eravamo un gruppo di cinque persone, e l'istruttore disse che invece di una lunga meditazione, lei ci avrebbe condotto in mini meditazioni che duravano cinque minuti. La maggior parte di loro ha avuto a che fare con gratitudine, incluso pensare a come possiamo essere grati per qualcosa di veramente difficile nelle nostre vite. Hmmm. Fattibile, ma non facile E poi, per il pezzo forte, ognuno di noi ha avuto la possibilità di meditare con un cavallo per cinque minuti, e abbiamo potuto progettare la nostra meditazione.

Prima di venire a Miraval, ero terrorizzato dai cavalli. Erano 2.000 libbre di animali che avevano la capacità di buttarmi, calpestarmi o portarmi via al galoppo, con me che urlavano aiuto. Ma una volta dipinto su un cavallo, c'era un po 'meno paura dalla mia parte. Mi sorpresi camminando fino a un cavallo, in piedi proprio accanto a lui, e mettendo le mie mani sul suo fianco posteriore, con le mie mani a circa 12 pollici di distanza. Poi mi sono appoggiato al cavallo e l'ho sentito respirare. Ho regolato il mio respiro in modo che corrispondesse al suo, e con mio totale stupore, abbiamo iniziato a respirare insieme. Sempre lo sperimentatore, ho provato a rallentare il respiro, e il cavallo ha rallentato il suo. Poi ho accelerato, e così ha fatto il cavallo. Per l'ultimo minuto o due, ci siamo sistemati nel suo respiro e nel mio seguito. Mi ha letteralmente sollevato da me stesso e in un mondo condiviso con un cavallo.

Paul, nel frattempo, era impegnato a fare il tai chi nella stalla con diversi cavalli. Disse che uno di loro lo fissò, e l'altro divenne giocoso, e iniziò a muoversi avanti e indietro in quelle che potrebbero essere le arti marziali equine.

5) Questo si svolge un'ora e mezza a sud di Tuscon, a Sasabe, a Rancho de la Osa Dude Ranch (www.RanchodelaOsa.com). C'è una storia profonda al ranch, e il tuo cavallo (ci sono muli per principianti) prenderà lo stesso percorso che Pancho Villa ha guidato, e così ha fatto molte stelle del cinema e presidenti degli Stati Uniti. Forse la tua stanza sarà quella in cui è stato scritto il Piano Marshall. Il ranch è senza pretese, accogliente e sembra vecchio Messico.

Una delle ragioni per cui si sente come il Messico è che è molto vicino al confine con quel paese, e durante il nostro breve soggiorno, Paul e io siamo partiti per il recinto di confine.

paul ross, with permission
Fonte: paul ross, con permesso

Era alto, marrone scuro, fatto di acciaio, ed era destinato a tenere lontani trafficanti di droga e visitatori senza visti o passaporti. Si estendeva per miglia, girando e piegandosi con l'arido paesaggio punteggiato di cactus. Sono stato sopraffatto dalla tristezza che questo è come stanno le cose. Un agente doganale disse che aveva consegnato almeno un bambino messicano. Le persone che gestiscono il ranch mi hanno detto che la pattuglia di confine aiuta se qualcuno becca un morso di serpente o abbia bisogno di un servizio medico. E dietro la recinzione abbiamo visto bottiglie d'acqua gettate via, che le persone si sono lasciate dietro quando hanno scalato la grande spaccatura.

Ad un certo punto, la recinzione è finita. E io stavo lì, con un piede nella sabbia del Messico e uno negli Stati Uniti, avevo certamente sentito parlare del recinto. Ma essere lì, faccia a faccia, era molto diverso. Ho iniziato a meditare su questioni di speranza umana e su una vita migliore, e sul naufragio del narcotraffico e della conseguente dipendenza. Ho pensato alla battuta nel poema di Robert Frost che dice, ironicamente, "le belle recinzioni fanno buoni vicini" e la speranza follemente ottimistica che ho sentito che un giorno, su questo piccolo pianeta di marmo blu, sotto un cielo condiviso, noi umani vedremo noi stessi come parte di una famiglia, e non avremo bisogno di confini.

xxx

Judith Fein è una giornalista, oratrice e autrice di viaggi internazionale pluripremiata. Il suo sito web è: www.GlobalAdventure.us

Solutions Collecting From Web of "Cinque cose da fare buone in Arizona"