Ci sono cambiamenti di comportamento quando i cani sono sterilizzati o castrati?

Fonte: foto di Ildar Sagdejev – Licenza Creative Commons

Secondo due ampie indagini su campioni, sembrano esserci alcuni cambiamenti di comportamento sorprendenti e indesiderati nei cani che sono sterilizzati o castrati.

Se credi che molti dei siti web gestiti da un numero di società umane e gruppi veterinari, sterilizzazione e sterilizzazione dei cani sembra essere una soluzione per molti problemi comportamentali. Alcuni di questi siti web parleranno anche di "The Responsibility of Spaying and Neutering Dogs". Un esempio delle affermazioni che ho trovato su questi siti includono:

  • "Sterilizzare e castrare rende gli animali domestici migliori, compagni più affettuosi".
  • "Il tuo cane dovrebbe essere sterilizzato o castrato perché gli ormoni sessuali portano a stress e aggressioni inutili tra i cani."
  • "Gli animali non sterilizzati spesso presentano più comportamenti e problemi di temperamento rispetto a quelli che sono stati sterilizzati o castrati".
  • "Molti problemi di aggressione possono essere evitati con una sterilizzazione anticipata".
  • "I cani femminili, come i maschi, hanno un aumentato rischio di aggressività se lasciati intatti."
  • "I cani maschi mostrano aggressività ormonale l'uno verso l'altro. La neutralizzazione elimina gran parte di questo comportamento. "

Il mio interesse per la questione dei possibili cambiamenti comportamentali associati alla sterilizzazione e alla sterilizzazione è stato riacceso quando ho avuto un paio di visitatori europei che erano piuttosto sorpresi dal numero di cani nel Nord America che sono stati sterilizzati o castrati. Secondo loro, l'idea che il cane debba essere castrato per controllare certe tendenze comportamentali sembra essere una nozione univoca nordamericana. Apparentemente gli europei non comprano questa idea. Uno studio svedese ha rilevato che il 99 percento dei cani nel loro campione non era stato castrato. Uno studio ungherese ha mostrato il 57% di cani intatti e un sondaggio britannico ha rilevato il 46% di cani intatti. In realtà è contro la legge cani neutrofili in Norvegia a meno che non ci sia un motivo medico specifico.

La stragrande maggioranza delle ricerche condotte su sterilizzazione e castrazione si è concentrata su problemi medici, come la riduzione dell'incidenza di alcuni tumori e malattie legate agli ormoni e il controllo della popolazione canina. Tuttavia, dal momento che i miei interessi si concentrano sul comportamento, questi mi hanno dato poche informazioni. Alla fine la mia ricerca della letteratura scientifica ha scoperto due studi che sembravano progettati in modo sano, che utilizzavano una metodologia simile, raccoglievano dati da un gran numero di cani e affrontavano direttamente il problema dei cambiamenti del comportamento a seguito di sterilizzazione e sterilizzazione. Ad essere onesti, ho scoperto che i loro risultati sono sorprendenti e alquanto scioccanti.

Il primo di questi studi è stato segnalato da Deborah Duffy e James Serpell, entrambi alla School of Veterinary Medicine presso l'Università della Pennsylvania. È stato pubblicato negli Atti del terzo simposio internazionale sui metodi contraccettivi non monofonici per il controllo della popolazione di animali domestici *. Il secondo era una tesi di master all'Hunter College di New York, presentata da Parvene Farhoody **. Entrambi questi studi hanno utilizzato il questionario di valutazione comportamentale e di ricerca canina (solitamente abbreviato come C-BARQ) sviluppato da Serpell e suoi associati. Si tratta di un lungo questionario che coinvolge 101 item e ha dimostrato di essere un valido e affidabile modo di testare vari aspetti dell'aggressività canina, paura e ansia, attaccamento, eccitabilità, livello di energia e altri fattori. Si basa sui proprietari che segnalano direttamente l'insorgenza o la non insorgenza di comportamenti specifici nei loro cani in modo strutturato.

Il numero di cani testati in questi due studi è piuttosto ampio. Lo studio Duffy e Serpell ha testato due diversi campioni, uno di 1.552 cani e l'altro di 3.593 cani. Lo studio di Farhoody ha testato 10.839 cani, quindi gli studi combinati forniscono dati su 15.984 cani in totale, rendendo questo un set di dati incredibilmente potente.

Ci sono troppe misure per me da riferire in dettaglio, tuttavia i risultati principali sono stati gli stessi su tutti e tre i campioni di cani. Dato che una delle ragioni comportamentali accettate per la sterilizzazione e la sterilizzazione è di ridurre l'aggressività, i risultati angoscianti di questi studi sono che i cani sterilizzati e castrati mostrano in realtà un'aggressività considerevolmente maggiore . A seconda della specifica forma di aggressione (padrone diretto, estraneo diretto, ecc.) La dimensione di questi effetti è piuttosto ampia, variando da un minimo di circa il 20% a più del doppio del livello di aggressività nei cani sterilizzati misurato da la scala di punteggio C-BARQ. Un'ulteriore sorpresa è stata che questi effetti erano simili per maschi e femmine. Una leggera differenza tra maschi e femmine è che per i cani maschi l'età in cui sono castrati non fa differenza nell'aumento dell'aggressività rispetto ai cani intatti, tuttavia per le femmine la sterilizzazione precoce (prima che il cane abbia un anno di età) causa un aumento considerevolmente maggiore dell'aggressività rispetto alla successiva sterilizzazione.

Un altro dato preoccupante è che c'è stato un aumento del timore di circa il 31% per entrambi i sessi. Questo è accompagnato da un aumento del 33% della sensibilità al tocco. Anche i cani sterilizzati e castrati hanno mostrato un aumento dell'eccitabilità all'incirca dell'8%. Circa l'unico effetto positivo sul comportamento che sembra derivare dalla sterilizzazione e sterilizzazione è la diminuzione di circa il 68 per cento nella marcatura delle urine.

Devo ammettere che sono rimasto stupito e molto disturbato dalla direzione di questi risultati. Farhoody riassume le sue scoperte dicendo che "I nostri dati hanno mostrato che il comportamento dei cani sterilizzati era significativamente diverso da quello dei cani intatti in modi che contraddicevano la visione prevalente. Tra i risultati, i cani sterilizzati erano più aggressivi, timorosi, eccitabili e meno allenabili dei cani intatti. "

Considerando il fatto che uno dei motivi raccomandati per sterilizzare e sterilizzare i cani è quello di correggere una serie di problemi comportamentali canini, le conclusioni di Duffy e Serpell mostrano che questo è un mito quando dicono "Per la maggior parte dei comportamenti, la sterilizzazione / castrazione era associata a un comportamento peggiore , contrariamente alla saggezza convenzionale. "

Forse su questo conteggio gli europei hanno ragione …

Stanley Coren è l'autore di molti libri tra cui: Gods, Ghosts e Black Dogs; La saggezza dei cani; Do Dogs Dream? Nato per Bark; The Modern Dog; Perché i cani hanno i nasi bagnati? The Pawprints of History; Come pensano i cani; How To Speak Dog; Perché amiamo i cani che facciamo; Cosa sanno i cani? L'intelligenza dei cani; Perché il mio cane agisce in questo modo? Capire i cani per i manichini; Ladri del sonno; La sindrome di sinistra

Copyright SC Psychological Enterprises Ltd. Non può essere ristampata o ripubblicata senza autorizzazione

Solutions Collecting From Web of "Ci sono cambiamenti di comportamento quando i cani sono sterilizzati o castrati?"