Chiudi le porte dolcemente

"Dopo tutto, tutti vogliamo la felicità, e nessuno sarà in disaccordo con il fatto che con rabbia, la pace è impossibile …. Attraverso la rabbia perdiamo una delle migliori qualità umane – il potere del giudizio. "Così dice il Dalai Lama in Una politica di gentilezza , aggiungendo che" la cura principale è rendersi conto di quanto sia dannosa, quanto negativa, la rabbia. "Diamo un'occhiata a modi per diffondere il potere della rabbia, strappandolo nel momento in cui arriva, fissandolo e scegliendo di lasciarlo andare. Per cominciare, dare una sbirciata ai brutti inizi della rabbia ci aiuta a riconoscerlo; e una valutazione onesta del suo pericoloso potenziale serve come incentivo per bandirla.

Appare una furia rapida: strattonare il collare di un cane mentre si ferma troppo a lungo per annusare i fiori; spingere un carrello della spesa incustodito fuori dal tuo percorso con THE big bang; cammina avanti e indietro nell'incredulità incredula in attesa di un lento ascensore; lanciare il telefono che ha dato notizia di un cambiamento di programma inopportuno; sbattere le porte per rendere il tuo "punto"; digrignare i denti per una sfida al tuo punto di vista; urlando per trasmettere la minaccia della gelosia; spingere una mano in faccia al bambino interrompendo la messaggistica di testo; spettegolare nello sforzo di ferire senza conseguenze; battere il volante in caso di perdita di un parcheggio; sparare via un attacco e-mail schermato dallo schermo del computer; imprecare al colpo mancato … Guardalo fare notizia: il bruciore decisamente spregiudicato delle maglie omosessuali a Cleveland in oltraggio alla partenza di un atleta professionista … oi volti contorti di manifestanti politici trasfigurati dalla rabbia.

Come si sente la rabbia mentre scorre attraverso il corpo? Questo tumulto mozzafiato e a spirale è di per sé un avvertimento. Ed è così poco attraente da testimoniare! Il desiderio di un metodo per affrontare la rabbia è perenne per gli studenti di filosofia. Il Dalai Lama aiuta ancora: "Una volta che ti rendi conto molto chiaramente, in modo molto convincente di quanto sia negativo, questa realizzazione ha il potere di ridurre la rabbia. Devi vedere che porta sempre infelicità e problemi. "In A Policy of Kindness ci assicura che la rabbia è inevitabile. Affrontalo: "La rabbia è come un amico o un parente che non puoi evitare e devi sempre associare. Quando lo conosci, capisci che è difficile e devi stare molto attento. Ogni volta che incontri … prendi delle precauzioni e l'influenza che ha su di te cresce sempre di meno ". Per il Dalai Lama, la rabbia è un parente di tutti. Perde su di noi il suo potere quando viene gestito in modo intelligente. Stop. Pensare. Pericolo. Rimuovere.

Possiamo rifiutarci di piantare i semi della rabbia, evitando così la sua escalation e lenendo i nostri esseri mentali e fisici nel processo. Ci vuole pratica, lavoro quotidiano sulle piccole cose. Ecco che arriva la rabbia. Pensa … Chiudo piano la porta.

Eccolo di nuovo … pensa … parcheggerò dove posso trovare un posto e godermi la passeggiata. Ancora? Pensare. Mi fermerò e allungherò con il mio cane. Va bene!!! Ecco che vieni, rabbia. Pensa … rallenterò nel negozio di alimentari e con grazia mi farò strada. Nel corso del tempo, otteniamo un controllo crescente sulla rabbia. Mentre la pratica non sarà mai perfetta in questo caso, possiamo prendere il sopravvento. Più spesso, la prima risposta a fermarsi ed essere ragionevole viene naturalmente. Prendi e rilascia, rilassati e ricomincia.

Non possiamo mai dire che una persona o una situazione ci abbia fatto arrabbiare. Il massimo che possiamo dire è che ci siamo lasciati arrabbiare. Agire sulla nostra rabbia non è inevitabile; tentare di giustificare una manifestazione di rabbia è solo una debole ritirata dalla responsabilità. Siamo consapevoli che la rabbia è sotto il nostro controllo? Le lezioni di Epitteto da un portico durante i tempi difficili della Roma antica, prefigurando da 2500 anni l'approccio alla rabbia del Dalai Lama. "Quindi quando qualcuno ti fa arrabbiare, sappi che è il tuo pensiero che ti ha irritato. Pertanto, fai il tuo primo tentativo di non lasciare che le tue impressioni ti portino via. Per una volta che guadagni tempo e ritardo, troverai più facile controllarti "( Enchiridion). La rabbia distrugge la nostra capacità di ragionare e di prendere decisioni giuste, i due filosofi sono d'accordo e noi dobbiamo gestirlo con cura e determinazione. Come portavoce chiave della filosofia Stoic, Epictetus insiste: "Tutto ha due maniglie, una con cui è possibile trasportarla, l'altra con cui non si può". La rabbia si rivela inutile nel trattare qualsiasi evento nella nostra vita. La rabbia ci impedisce di gestire la situazione che inizialmente lo ha provocato. È lo strumento dell'irrazionalità.

E la rabbia? Cosa farai con questo? Cosa farai senza di esso?

Solutions Collecting From Web of "Chiudi le porte dolcemente"