Chi sta navigando la tua nave? Tu o il tuo computer?

E se avessi un sogno inquietante che ti ha rivelato una piccola porta in mezzo alla fronte? Quando guardi dentro, con grande stupore, trovi due piccoli aiutarsi l'un l'altro a timone di una nave – e sulla nave c'è il tuo nome. Entrambi indossano abiti da marinaio blu e bianchi con le barre del capitano sulle spalle.

"Cosa state facendo voi gentiluomini?" Domandate educatamente. Quello che maneggia il lato destro del volante ha un naso rosso e bulboso e tiene una serie di palloncini gonfiati. Sembra avere un brutto caso delle risatine. Inchinandosi, comincia a cantare. "Navigare, navigare, oltre l'oceano blu. Chi guiderà questa nave attorno al potente universo, se non sono io, amico? "

Il capitano sul lato sinistro della ruota ha un comportamento austero e parla attraverso le labbra increspate. "Lefty" è tatuato sul dorso di una mano. "Non fare caso al capitano Rudy," dice. "Sta facendo grandi progetti, ma in questo momento dobbiamo guidare questa nave in quel piccolo porto più avanti. Il capitano Rudy è utile a volte, ma io sono quello con la bussola e le carte. Puoi contare su di me per sbarcare la tua nave in tempo, tutto pulito e in ordine. "

Il mattino dopo, a colazione, dividi i tuoi sogni alla tua famiglia. Il tuo bambino di 3 anni guarda con ansia la tua fronte, mentre il tuo coniuge ti sorride confuso e dice: "Questo potrebbe spiegare un sacco di cose".

Quando avevo 9 anni, la cosa più favolosa e meravigliosa in mio possesso era una serie di libri di avventura tascabili che avevano un'illustrazione nell'angolo superiore di ogni pagina. Quando ho sfogliato le pagine, ha dato l'illusione di un film. I libri che mi piacevano di più riguardavano un robot che aiutava gli altri. Al centro della testa di latta del robot c'era una porta. Dentro, era un bravo ragazzo, come volevo diventare. Aveva circa la mia età e controllava il robot, guidandolo per salvare quelli in difficoltà.

Queste sono le cose di un bambino – dei sogni e della finzione, giusto? Beh, forse no. E se tu non ne avessi uno, ma due piccole persone sedute dietro quella porta invisibile nella tua fronte? E se non andassero sempre d'accordo? Cosa poi? Molto dubbioso, dici. Certo, l'unico modo per sapere con certezza è aprire la testa di una persona e dare una sbirciatina dentro, e questo non è possibile, giusto? Non così in fretta. Chirurghi e neuropsicologi vedono spesso il cervello nei loro studi e, sì, ci sono due emisferi separati collegati da un cavo telefonico, che consente alle due parti di parlare tra loro.
\
Infatti, quando il cavo di collegamento è fuori servizio, gli scienziati possono guardare le due persone all'interno della porta (emisfero sinistro e destro) separatamente. Cosa trovano? A un attento esame, in precise condizioni di laboratorio, gli scienziati scoprono che ogni capitano o emisfero è specializzato per diverse funzioni.

Questo tipo di pensiero non è esattamente nuovo. Non sono sicuro di cosa sia un filosofo yogico, forse qualcuno che possa bilanciarsi su un piede solo, masticare gomme da masticare e speculare sulla vita, tutto nello stesso tempo. Ma nel 1910 uno di questi "psicologi" yoga disse: "L'intelletto è un organo composto da diversi gruppi di funzioni. Le facoltà di destra sono complete, creative e sintetiche; le facoltà di sinistra sono critiche e analitiche. Entrambi sono essenziali per la completezza della ragione umana. "Pensa a tutte le cose che il Sig. Yoga avrebbe potuto compiere nella vita se si fosse laureato in scienze del cervello invece che in PE!

Possono questi due capitani – questi due cervelli – operare indipendentemente l'uno dall'altro? Uscirai di nascosto una notte e scapperai per unirti al circo, lasciandoti in balia di quello che rimane? No, grazie al cielo, anche se un grave danno cerebrale a un emisfero o al cavo di collegamento, può limitare alcune capacità di un emisfero e lasciare l'altro emisfero praticamente intatto, da solo. Ma nel funzionamento giorno per giorno, entrambi i lati del cervello normale partecipano a tutte le funzioni, proprio come fanno i capitani che stanno guidando la tua nave.

Ma se entrambi i cervelli sono utilizzati in una certa misura durante ogni attività, perché dovremmo perdere tempo a studiare le differenze nel funzionamento dell'emisfero sinistro e del cervello destro? Alcuni scienziati direbbero che è una perdita di tempo, ma sulla base della mia esperienza con molte persone, credo che alcune persone adottino una personalità dell'emisfero sinistro o destro che influenza fortemente come vanno d'accordo nel mondo reale.

Nel mio libro, The Digital Pandemic (ristabilire il contatto faccia a faccia nell'era elettronica), re-etichetta le personalità Left-Brain e Right-Brain come Gatherers and Hunters. Ecco alcune caratteristiche distintive: Gatherers o Left-Brainers sono molto simili ai computer. Sono specializzati nel pensiero meccanico, letterale, fattuale, sequenziale, riduzionistico e lineare. I Cacciatori, o Brainers di destra, sono pensatori creativi, empatici, spontanei, espansivi e non lineari.

Se il funzionamento di entrambi gli emisferi è ridotto, avremo problemi. Iain McGilchrist crede che l'emisfero sinistro stia prendendo il controllo delle nostre vite a spese dell'emisfero destro e ci allontani dalla nostra umanità e verso il grande abisso. Teme che una società di quel tipo attribuirà troppa importanza al controllo. La ragionevolezza sostituirà la razionalità e "ci sarebbe un completo fallimento del buon senso, poiché è intuitivo e si basa su entrambi gli emisferi che lavorano insieme. Rabbia e aggressività non sarebbero più controbilanciati dalle abilità empatiche dell'emisfero destro. "(1.)

Dove entra la tecnologia nella fotografia? PL Berger ed i suoi colleghi temono che la coscienza cambi la sua natura in un mondo orientato alla produzione tecnologica e in un tale mondo ci si aspetterebbe che la tecnologia fiorisca e consolidi la visione del mondo dell'emisfero sinistro. Usa il termine mechanisticity, che significa un sistema che consente di riprodurre le cose all'infinito e che sommerge l'individuo in una grande organizzazione o catena di montaggio. (2.) Quel mondo sarà segnato dalla frammentazione e l'impersonale verrà a sostituire il personale.

Secondo me, i computer sono più di una metafora dell'emisfero sinistro. I computer sono stretti, prevedibili e privi di sensibilità. Hanno anche un pessimo senso dell'umorismo. Alcune persone credono che il computer gestirà compiti banali e libererà l'emisfero giusto creativo. Questo è un pio desiderio. È molto probabile che i computer inibiscano le relazioni faccia a faccia (la ricerca sta già dimostrando questo) e ci danno una spiacevole spinta su quel grande abisso.

1. McGilchrist, Iain. Il Maestro e il suo emissario (Il cervello diviso e la creazione del mondo occidentale). Yale University Press, 2009.
2. Berger, PL, Berger, B. e Kellner, H., The Homeless Mind, Penguin, Harmondsworth. Regno Unito, 1974.

Solutions Collecting From Web of "Chi sta navigando la tua nave? Tu o il tuo computer?"