Chi pagherebbe Penelope Cruz per smettere di fumare?

Alcune premesse che non esaminiamo, assumiamo semplicemente. Come la premessa che tutti vogliono che siamo sani. Bene, le nostre mamme e papà vogliono che siamo sani, perché ci amano. I nostri amici, bambini, amanti, condividono tutti lo stesso desiderio, per tenerci vicino a loro e in buona salute, perché si preoccupano. Non possiamo aspettarci che i nostri datori di lavoro, i nostri medici o le nostre compagnie di assicurazione sanitaria abbiano gli stessi sentimenti caldi e confusi per noi. Ma crediamo che la nostra salute sia nel loro interesse. I nostri datori di lavoro vogliono che siamo produttivi; i nostri medici hanno preso il giuramento di Ippocrate per "prescrivere regimi per il bene dei miei pazienti secondo le mie capacità e il mio giudizio e non fare mai del male a nessuno", e sono orgogliosi di tenerci bene; e i nostri assicuratori, beh, sicuramente vogliono tenerci in salute, se non per il bene del nostro benessere generale, poi per il bene delle spese.
Tranne questa premessa è raramente provata da azioni quotidiane. Ad esempio, considera l'esercizio. Va bene per te, giusto? Aumenta la massa muscolare, migliora le capacità cardiovascolari e accelera il metabolismo. Tutte buone conseguenze, associate a una salute migliore. Eppure nessuno ti paga mai per unirti alla palestra, o riduce i tuoi pagamenti per la salute se lo fai. E mentre i prezzi delle sigarette non scendono mai, nessuno mai direttamente ti multa per aver fumato, anche se i pericoli del tabacco gonfio sono ben noti. Certo, sarebbe un po 'strano se là fuori ci fosse una polizia sanitaria, ma è quasi strano pensare che a nessuno importi. Almeno non abbastanza per supportare le nostre abitudini di promozione della salute, e assicurarci di farlo felicemente e poi sempre in ottime condizioni.
Lavoro al Centro per la salute e il benessere dell'Università di Princeton, circondato da economisti del lavoro, dello sviluppo e della salute. Sono addestrati a fare modelli numerici di qualsiasi cosa, compreso il valore monetario del suicidio. Sono gli economisti che guidano le politiche aziendali e determinano la spesa pubblica. I miei colleghi economisti non si limiterebbero a chiedere se c'è un buon modo per tenerne uno a forma di nave. Chiederebbero anche se è conveniente. Cercando di calcolare il valore della medicina preventiva e della gestione dei casi, gli economisti pongono domande quali: qual è il prezzo del fumo e se è economicamente efficiente smettere di fumare. Il fumo è la causa numero uno di decessi prevenibili ed è associato a morbilità, quindi è probabilmente nel miglior interesse del sistema sanitario che le persone non fumino, giusto? Sbagliato. La salute dei fumatori peggiora prima, e sono più propensi a soffrire di malattie come il cancro alla gola e ai polmoni, l'enfisema e la malattia polmonare ostruttiva cronica, tutti costosi da trattare. D'altra parte, muoiono più giovani, risparmiando agli assicuratori anni di spese mediche, perché le spese mediche aumentano con l'età. Quindi se tutto si uniforma, allora la tua assicurazione sanitaria è indifferente al fatto che tu fumi o non fumi, viva o muori.
Parlando con M., un consulente esperto che ha trascorso molti anni come analista della salute a Wall Street e che preferisce rimanere anonimo perché è attualmente un imprenditore del settore sanitario, è stato per me un vero capolavoro. Ho scoperto che sono ancora incorreggibilmente ingenuo dopo tutti questi anni, perché sono stato sorpreso di scoprire che l'unica cosa che guida l'industria della salute, ed è un settore, proprio come l'industria delle armi, è il denaro.
I datori di lavoro, per esempio, vogliono che tu sia sano. Non perché si preoccupino, ma perché più sei malato, più le tue spese mediche sono alte, più l'assicurazione sanitaria le addebita. Allo stesso modo, quando i loro dipendenti in pensione si ammalano, il che significa che i datori di lavoro hanno un incentivo a garantire che i loro dipendenti rimangano in buona salute fino alla pensione, o passare a un altro lavoro prima che invecchino. Gli ospedali ti vogliono anche sano. E non indovinerai mai il perché. È perché le spese mediche sono difficili da raccogliere, specialmente dai pazienti. E più alto è il conto, minore è la possibilità dell'ospedale di mettere le mani sul denaro. Così semplice.
Quindi, se queste istituzioni ci vogliono sane, cosa impedisce loro di rendere facile e utile per noi mantenere uno stile di vita sano?
Si scopre che è facile sapere, per esempio, che una donna di 24 anni che fuma, spenderà in media oltre $ 86.000 per questa cattiva abitudine. Ma non è altrettanto chiaro dire quanti soldi il sistema (chiunque possa rappresentare questo termine vago) salverebbe persuadendo questa donna ipotetica, o la vera, se più grande della vita, Cruz, a mettere definitivamente fuori la sua Virginia Slim. David Cutler di Harvard mostra che anche quando c'è un netto vantaggio in termini di beneficio per un intervento, come la gestione della malattia dei pazienti affetti da diabete cronico, il costo della fornitura di cure gestite (tutte quelle infermiere e case manager, le persone che monitorano le condizioni dei pazienti e le ricorda a loro) fare i loro farmaci), è bilanciato dal beneficio. Se gli interventi sono costosi e i benefici che ne derivano sono molto a lungo termine (ad esempio, aumentano l'assunzione di calcio ora, si verificano minori fratture dell'anca in età avanzata), probabilistici (perché alcune persone si rompono le articolazioni dell'anca, nonostante gli integratori di calcio) , o semplicemente non portare un prezzo alto, allora perché qualcuno dovrebbe pagare ora per farci migliorare è un futuro vago? In questo caso, ci vuole un santo per pagare il conto, e i santi, purtroppo, non abbondano.
L'unica persona che trarrebbe benefici emotivi da te si sentirà bene e beneficerà finanziariamente del tuo guadagno anche nella vecchiaia. E quella persona sei tu. Non è né una persona in una veste bianca che ti sostiene in questo viaggio verso la salute e il benessere, né la tua assicurazione medica. Applaudire dai margini sarà un gruppo di persone piccolo ma determinato che vuole inequivocabilmente che stiamo bene, perché vogliono tenerci abbracciati, se non per una ragione migliore. Quindi piuttosto che contare su un benevolo guardiano per guardare gli occhi di cioccolata di Penelope Cruz e chiederle di smettere, tocca alla bella signora lei stessa, o a Havier Bardem, per assicurarsi che si aggiri per sempre.

Solutions Collecting From Web of "Chi pagherebbe Penelope Cruz per smettere di fumare?"