Chi ha lasciato la tua lista dei regali?

Erika G/Flickr
Fonte: Erika G / Flickr

Chi ha lasciato la tua lista dei regali?

La pratica:
Regalati da solo.

Perché?

Riesci a ricordare un momento in cui hai offerto un regalo a qualcuno? Forse un regalo di festa, o un regalo per un bambino, o prendersi del tempo per un amico, o qualcosa del genere. Come si è sentito? I ricercatori hanno scoperto che dare stimola le stesse reti neurali che si illuminano quando sentiamo il piacere fisico, come mangiare un biscotto o fare scorrere acqua calda sulle mani fredde. Molto tempo fa, il Buddha disse che la generosità rende felici prima, durante e dopo il dare.

Poi c'è la ricezione . Riesci a ricordare un momento diverso, quando qualcuno ti stava dando? Forse era un tangibile, qualcosa che potevi tenere tra le mani, o forse era qualcosa come un momento di calore, o delle scuse, o qualche tipo di ritegno. Qualunque cosa fosse, come si sentiva? Probabilmente abbastanza bene.

Bene, se lo dai. . . verso te stesso. . . è un affare da due a uno! E oltre ai benefici di cui sopra, ci sono le ricompense implicite dell'azione piuttosto che essere passivi (che aiuta a ridurre qualsiasi senso di impotenza appresa, a cui i mammiferi come noi sono molto vulnerabili), e di trattare te stesso come te, che è specialmente importante se non hai sentito di avere importanza per gli altri.

Inoltre, quando dai più a te stesso, hai di più da offrire agli altri quando il tuo calice si rovescia. Gli studi dimostrano che le persone provano un maggiore benessere, di solito sono più inclini verso la gentilezza, la pazienza, l'altruismo e altri tipi di comportamento "prosociale". Come scrisse Bertrand Russell: La bella vita è una vita felice. Non voglio dire che se sei buono sarai felice; Voglio dire che se sei felice sarai buono.

Come?

Regalare regali in molte forme, la maggior parte in piccoli momenti della vita di tutti i giorni. Ad esempio, mentre scrivo questo, il regalo è di arrendersi alla tastiera, prendere un respiro, guardare fuori dalla finestra e rilassarsi. È un regalo fattibile.

Meno tangibilmente, all'inizio di questa settimana mi stavo avvolgendo mentalmente nel volere che un amico riuscisse nei suoi affari, così mi sono dato il "regalo" di lasciar andare il mio investimento eccessivo in cose che sfuggono al mio controllo. Seduto in un incontro oggi e pensando a questa pratica, ho accettato di apprezzare quanto sono stato fortunato ad imparare dalle altre persone presenti nella stanza.

Non fare può anche essere un regalo importante per te stesso: non avere quella terza birra, non interrompere il racconto irritato di un amico al lavoro, non infastidire un amante che vuole un po 'di spazio in questo momento, non stare alzato fino a tardi a guardare la TV, senza fretta mentre guidi. . .

Puoi vedere quante opportunità ci sono ogni giorno per offrirti regali semplici ma belli e potenti. Di solito chiediti: cosa potrei darmi adesso? Oppure: cosa desidero – è in mio potere dare me stesso? Quindi prova a farlo davvero.

Concentrandoti su un arco temporale più lungo, chiediti: qual è il regalo che voglio offrirmi oggi? Questa settimana? Quest'anno? Anche: questa vita? Cerca di stare con l'ascolto delle risposte, lasciandoli suonare e suonare di nuovo nello spazio aperto della consapevolezza.

Potresti anche immaginare un essere che nutre profondamente e vedere ciò che questo ti dà, e quindi aprirti a dare questo a te stesso.

Conoscendo il tuo cuore che dà, che di solito viene offerto agli altri, puoi estendere quel cuore a te stesso? Per gentilezza e saggezza, cura e sostegno, lascia che i tuoi doni fluiscano verso quello che è in questo mondo su cui hai più potere e quindi a chi hai il più alto dovere di diligenza – colui che ha il tuo nome.

Solutions Collecting From Web of "Chi ha lasciato la tua lista dei regali?"