Chi fa cosa su Facebook?

Pixabay.com/Public Domain
Fonte: Pixabay.com/Public Domain

Dal momento che Facebook è esploso sulla scena virtuale nel 2004, è diventato il principale sito di social networking su Internet. Ad agosto 2015, Facebook aveva più di 1,5 miliardi di utenti mensili, che rappresentano oltre il 25% degli adulti che ora vivono sul pianeta. Non sorprende che molti psicologi sociali (incluso me stesso!) Si siano affollati in questa nuova eccitante arena del comportamento sociale, nel tentativo di scoprire come l'interazione sociale umana si sviluppa in questa nicchia ecologica del cyberspazio.

Alcuni psicologi si preoccupano di come l'utilizzo dei social media possa distoglierci dal coinvolgerci in autentiche interazioni faccia a faccia, mentre altri si concentrano sulle motivazioni per l'utilizzo di Facebook e di altri siti di networking. Tuttavia, sorprendentemente pochi hanno studiato esattamente come la maggior parte di noi usa Facebook, quindi questo è stato qualcosa che ho deciso di affrontare da solo.

Uno dei miei studenti (Hye Sun Jeong) e ho intrapreso uno studio su come la nostra età, sesso e stato di relazione influenza i modi in cui usiamo Facebook, ei nostri risultati sono stati pubblicati nel 2012 sulla rivista Computer in Human Behavior . Apparentemente avevamo qualcosa di interessante, dato che il nostro articolo è stato citato da altri studiosi circa 140 volte negli ultimi 3 anni.

Il nostro studio è stato molto semplice. Abbiamo creato un evento di Facebook e gli abbiamo distribuito inviti tramite le nostre reti di amici di Facebook e attraverso la lista di distribuzione di email del nostro college. L '"evento" era un sondaggio online in cui le persone rispondevano alle domande su come usavano Facebook e sulla percentuale del tempo trascorso a partecipare a varie attività su Facebook. Abbiamo finito con un campione di 1.026 utenti di Facebook (284 uomini, 735 donne) di età compresa tra 18 e 79 anni (età media = 30.24). Questi individui provenivano da 54 nazioni diverse che vanno alfabeticamente dall'Argentina allo Zimbabwe, con la Germania, la Corea del Sud, il Regno Unito e gli Stati Uniti come i più grandi gruppi.

Ecco alcuni dei punti salienti delle nostre scoperte.

Pixabay.com/Public Domain
Fonte: Pixabay.com/Public Domain

Prima di tutto, ad eccezione delle persone piuttosto anziane, la maggior parte di noi trascorre più tempo a guardare le pagine di Facebook di persone della nostra età. (Per le persone anziane, ci sono semplicemente poche persone attorno alla loro età su Facebook.) Questo è in linea con ciò che abbiamo appreso dalla ricerca sulla psicologia evolutiva del gossip, poiché le persone sono fortemente motivate a stare al passo con gli affari della gente è più probabile che siano alleati o rivali, e di solito sono persone della coorte della tua età.

In secondo luogo, le donne si impegnano in molte più attività di Facebook rispetto agli uomini. Trascorrono più tempo su Facebook, hanno più amici su Facebook e sono più interessati allo stato relazionale degli altri rispetto agli uomini. Sono anche molto più interessati a tenere traccia dell'attività di Facebook di altre donne rispetto agli uomini nel tracciare l'attività di Facebook di altri uomini.

Le donne consumano più energia degli uomini nell'utilizzare le loro immagini del profilo per la gestione delle impressioni. Le donne erano molto più propense a riferirsi in posa come una modella, facendo facce buffe o volti intenzionalmente "carini", e cercando di capire quale immagine usare come immagine del profilo. In generale, le donne passano più tempo a pubblicare foto ea guardare le foto degli altri.

Forse la differenza di sesso più interessante è stata il fatto che lo stato di relazione di un uomo ha avuto un grande effetto su come usa Facebook, ma lo status di relazione di una donna sembra essere completamente irrilevante per il suo utilizzo di Facebook. Ad esempio, gli uomini che non erano attualmente impegnati in una relazione hanno trascorso più tempo a guardare le pagine Facebook delle donne e hanno anche dedicato più tempo a postare, guardare e commentare le fotografie. Lo status di relazione di una donna non prevedeva tali cose, sebbene sia gli uomini che le donne che non erano in una relazione preoccupassero un po 'di più sull'autorappresentazione tramite le loro foto del profilo di quanto non facessero le persone che erano in una relazione.

Apparentemente, è più probabile che gli uomini usino Facebook come strumento per cercare compagni di quanto non lo siano le donne.

Forse non sorprendentemente, le persone anziane hanno usato Facebook meno dei giovani. Hanno meno amici su Facebook e trascorrono meno tempo su Facebook, e il tempo che dedicano a Facebook è più probabile che venga utilizzato per attività sociali come la messaggistica con gli amici e le foto di famiglia.

Abbiamo portato alla luce una serie di altre curiosità e conclusioni interessanti, ma un breve saggio come questo non può che coprire così tanto terreno. Tuttavia, è chiaro che stiamo appena iniziando a scalfire la superficie di come il comportamento sociale umano si svilupperà nel mondo virtuale del 21 ° secolo.

Solutions Collecting From Web of "Chi fa cosa su Facebook?"