Chi chiamerai Stepmonster?

Negli ultimi quattro anni, mentre ho studiato e scritto il mio libro Stepmonster, ho anche discusso con tutti coloro che sono coinvolti nella sua produzione riguardo al titolo. Il mio agente, il cui marito aveva una matrigna, ha detto che era "troppo spaventoso". Il redattore che ha acquisito, figliastro lei stessa, ha concordato che il titolo era "provocatorio" e non in senso positivo. Nei mesi immediatamente precedenti la pubblicazione, le persone di marketing e di marketing hanno deciso di cambiare il titolo in qualcosa di più vendibile, come "Stepmothering".

Alcune persone non ottengono l'ironia. O matrigna la realtà. Ho ostinatamente scritto a "Stepmonster" perché la verità è che una donna sposata o sposata con un uomo che ha figli di una precedente relazione ha probabilmente lottato. E gran parte di quella lotta riguarda il suo concetto di sé.

Potrebbe essersi riferita a se stessa come una "matrigna" con un gusto amaro dopo essere stata sentita – e chiusa – da suo marito e dai suoi figli; sentì il lampo di paura che i suoi stepkids avrebbero potuto chiamare lei se si fosse impalata nella sua stessa casa; si chiedeva se la sua partner la considerava quando è riuscita a dirgli che preferirebbe non vedere i suoi figli questo fine settimana; bolliva nell'ansia perché sentiva di "dover" amare i bambini che sono ostili e che rifiutano verso di lei per mesi o anni; o sperimentato la spiacevole sensazione di essere giudicato più duramente – dai suoceri, altri genitori e gli insegnanti della scuola per bambini, persino i suoi amici – una volta che è venuta ad abitare il ruolo strano ed estraneo della matrigna.

Le matrigne vengono giudicate dai loro figliastri e dal mondo, molto più del patrigno, ricercatori di classe, tra cui Constance Ahrons, Mavis Hetherington e James Bray ci dicono. E questo probabilmente contribuisce notevolmente a spiegare perché sono una tribù altamente segreta, dove la fiducia deve essere guadagnata e le rivelazioni non arrivano rapidamente o facilmente. E perché, una volta che lo fanno, l'umore della forca e le barzellette prevalgono.

"Ho sentito che stai scrivendo un libro intitolato Stepmonster. Io sono decisamente uno ", scrisse una donna. Uno psichiatra che aveva dedicato molto tempo ed energie ad aiutare la figliastra, un bambino occasionalmente arrabbiato e alienante con gravi apprensioni e ritardi di sviluppo, il dottor D. era tutt'altro che malvagio. Eppure, perché a volte si risentiva per l'ex del marito e per il figlio di suo marito, era sicura che fosse un mostro. Altre donne che ho intervistato chiacchieravano di solito di grandi cose con i figli dei loro partner per mezz'ora prima di far uscire la verità: essere una matrigna era dura, e non sempre soddisfacente, mi hanno detto, e il risultato, anche a lungo termine spesso non era quello che speravano.

Ma i più fortunati scoprirono che potevano avere rapporti imperfetti, abbastanza buoni con i suoi figli e un matrimonio prospero e soddisfacente. Questa consapevolezza sembrava dipendere da un grado di auto-accettazione di fronte al rifiuto e al giudizio. E una volta che avevano ostacolato il bisogno di approvazione da parte di coloro che non avevano idea di cosa fossero realmente le donne con gli stepkid, queste donne si riferivano a loro stesse, questa volta con un occhiolino malizioso, come "stepmonsters".

Sappiamo molto su come i matrimoni con minori colpiscono i bambini, e i tre studi longitudinali più recenti sulle famiglie adottive si sono concentrati sulle famiglie di patrigno. La matrigna della realtà, il matrimonio con i bambini dal punto di vista della matrigna, è il pezzo di puzzle che al momento manca. Nelle prossime settimane e mesi pubblicherò qui sulla realtà matrigna. Non le nostre fantasie collettive su chi sono le matrigne – o come egoisti, senza cuore o come imbarazzanti step-by-step; non le nostre nozioni su come dovrebbero sentirsi le mamme, o come dovrebbero comportarsi. Piuttosto che lezioni, ricette semplicistiche per il successo e ingiunzioni che lei ha messo davanti alla felicità dei suoi figli, le donne con stepkid meritano uno sguardo compassionevole e non giudicante sulla loro situazione e alcuni consigli su come spostarle. Spero che loro, i loro adulti stepkids, e gli uomini che li hanno fatti matrigna lo troveranno qui.

Solutions Collecting From Web of "Chi chiamerai Stepmonster?"