Chemioterapia: come ottenerla

Igiene

Prima di iniziare un trattamento di chemioterapia specifico, è molto importante sottolineare l'importanza di una buona igiene. Quando ho iniziato il trattamento, ho viaggiato con il gel antibatterico e mi sono assicurato che chiunque si avvicinasse a me lo usasse – e lo faccio ancora. Incoraggio i miei figli a usarlo tutte le volte e istruisco le persone a non avvicinarsi a me se hanno il raffreddore. Metto una coperta per baciare "ciao" – sai, "mwah mwah" su entrambe le guance.

Ho anche spiegato questo alle scuole dei miei figli. Non volevo che i miei figli tornassero a casa e mi davano ogni sorta di bug che avrebbe potuto influire sul mio trattamento. Le scuole erano molto diligenti nel mettere in pratica le mie richieste, che erano che i miei bambini mettevano il gel antibatterico per le mani più volte durante il giorno. In effetti, ora, penso che una delle politiche della scuola sia quella di avere un gel per le mani all'ingresso della sala da pranzo. Anche i miei figli erano molto consapevoli e ne tenevano una piccola bottiglia nelle loro scrivanie e borse della scuola. Ho anche dato loro supplementi di potenziamento immunitario. L'ultima cosa che vuoi è venire giù con un raffreddore o un'infezione. Questo potrebbe interrompere la tua chemio e questo diventa un vero dolore.

Il trattamento e le cose da fare prima di iniziare la chemioterapia

Quindi, la chemioterapia è l'uso di medicinali per uccidere o rallentare la crescita delle cellule che si moltiplicano rapidamente (cancro). Di solito include una combinazione di farmaci, poiché questo è più efficace di un singolo farmaco somministrato da solo. Ci sono molte combinazioni di medicine usate.

I farmaci chemioterapici vengono somministrati per via endovenosa o orale. Una volta che le medicine entrano nel flusso sanguigno, viaggiano in tutte le parti del corpo per raggiungere le cellule tumorali che potrebbero essersi diffuse oltre il cancro primario. La chemioterapia viene somministrata in cicli di trattamento seguiti da un periodo di recupero. L'intero trattamento chemioterapico dura in genere da diversi mesi a un anno, a seconda del tipo di farmaci somministrati e in quale stadio si trova il cancro.

Vedere un dentista. I tuoi denti e gengive devono essere in salute prima di iniziare la chemio. È una buona idea vedere anche l'igienista che non sarà in grado di farlo durante la chemioterapia.

Pensa a parrucche, cappelli e altri copricapo. Se stai subendo il tipo di chemioterapia che ti farà o potrebbe farti perdere i capelli, allora vai a cercare la tua parrucca ora. Ho usato una varietà di tutti i copricapo – a seconda del tempo, della posizione e di come mi sentivo.

Vuoi eliminare tutte le tue commissioni e aver completato il maggior numero possibile di preparazioni prima di iniziare la chemio, dato che avrai già così tanto sul tuo piatto e inizierai a sentirti esausto.

Parrucche

Hai una scelta riguardo alle tue parrucche. È possibile acquistare una parrucca di capelli veri (molto molto costosi – £ 800- £ 1000) o uno sintetico (£ 50- £ 90). Per me, il sintetico è stato il gioco da ragazzi. Perché dovrei passare il tempo ad asciugare una vera parrucca nel mio stato indebolito di chemioterapia? Ho amato il mio sintetico – potevo indossarlo e io ero lì – capelli perfetti! Ho comprato due parrucche ma in realtà ho usato solo quello che mi sentivo davvero a mio agio. Ironia della sorte, quello che ho comprato, che era il più vicino ai miei lunghi capelli biondi, mi è sembrato ridicolo e mi è sembrato molto meglio e mi sono sentito molto meglio nello short zappy!

Il tuo centro ospedaliero o di cura del cancro ti consiglierà su luoghi vicini a te per ottenere la tua parrucca, così come molte altre organizzazioni che sono elencate nella parte posteriore di questo libro.

La mia parrucca – durante la chemio – puoi vedere dove sono collegato alla flebo attraverso il porto. La clip gialla è la parte dell'ago che accede alla porta.

Lucy O'Donnell
Fonte: Lucy O'Donnell

I vantaggi di una parrucca

Non devi mai lavarti i capelli.
Non devi mai asciugarti i capelli.
I tuoi capelli sono sempre sani e lucenti.
Non hai mai capelli grassi o nodosi.
Non hai quasi mai bisogno di lavarti i capelli.
Non hai mai una brutta giornata.
Si salva una fortuna senza dover andare dal parrucchiere.

Manutenzione parrucca

La manutenzione è stata facile – non mi sono preoccupato di usare shampoo per parrucche (più spese). L'ho appena lavato una volta a settimana, molto delicatamente in shampoo mescolato con un piccolo balsamo in acqua tiepida. Poi l'ho lasciato asciugare per una notte in modo naturale.

Non direi che mi è piaciuto questa parte del processo, ma non l'ho trovato un'esperienza orribile. Era troppo superficiale per me. Una frase che non mi piace molto è, "I miei capelli mi definiscono!" Onestamente – c'è molto più da preoccuparsi che perdere i capelli. E non dovrebbero essere i tuoi capelli che ti definiscono – dovrebbe essere la tua anima interiore, il tuo spirito, la tua forza e il coraggio per superare questo.

cappelli

Ci sono così tanti cappelli che puoi comprare progettati per coprire la caduta dei capelli. Ho avuto molti tipi diversi ed è stato abbastanza divertente costruire una collezione. Alcuni di loro hanno anche finte frange attaccate a loro!

Ho avuto cappelli per il giorno e anche piccoli cappelli sottili per la notte. Ho trovato questi inestimabili perché la tua testa può diventare fredda di notte.

Bandane e turbanti

Ho avuto diversi bandana e turbanti fatti. Anche questi erano un'ancora di salvezza. A volte, quando faceva molto caldo, non volevo indossare la mia parrucca. Avevo circa quattro bandana e tre turbanti confezionati da una sarta locale in diversi colori e tessuti. I turbanti erano fantastici per la sera e quelli di lana erano fantastici per i giorni molto freddi in cui ero portato a vedere i miei bambini giocare le loro partite di calcio – molto più caldo della parrucca!

Quando il tempo era molto caldo, indossavo una bandana – vedi foto.

Lucy O'Donnell
Fonte: Lucy O'Donnell

Quando il tempo era molto freddo indossavo il mio turbante

Lucy O'Donnell
Fonte: Lucy O'Donnell

Quando ero a casa, indossavo un cappello leggero, solo per sentirmi a mio agio e tenere fuori la brutta copia, anche in estate. Con mia nipote.

Lucy O'Donnell
Tenendo la testa calda dentro, con mia nipote
Fonte: Lucy O'Donnell

Cappelli da nuoto

Nuotare è un ottimo esercizio da fare quando hai la chemio, se sei all'altezza.

Non volevo che gli estranei vedessero la mia testa calva quando andavo a nuotare e così ho comprato alcuni meravigliosi cappelli da nuoto americani in stile americano anni '80.

Erano così divertenti e sembravano molto classici. Ci sono momenti in cui vuoi dimenticare di avere il cancro – e il nuoto era uno – non volevo lo sguardo "da pietà" degli estranei e lo sguardo "spaventato" dei loro figli!

Gestisci le sopracciglia

Mi sono tatuato le sopracciglia in pochi giorni per scoprire che avevo bisogno della chemioterapia. Alcuni saloni di bellezza fanno questo. Per me, era davvero importante sembrare il più normale possibile, in modo che potessi sentirmi bene, fiducioso e in grado di andare in giro per la mia attività senza quella "pietà" e l'aspetto "spaventato" che ho menzionato in precedenza. Guardando bene, fa anche sentire più a tuo agio chi ti sta intorno. Ho anche tatuato le palpebre superiori dei miei occhi – questo ha aiutato la perdita delle ciglia ad apparire molto meno apparente. Se non ti tatuaggi, puoi sempre colpirli con una matita per sopracciglia e polvere. Sono utili anche quando alcuni capelli ricominciano a ricrescere: puoi persino sfogliare le sopracciglia.

Lucy O'Donnell
4 settimane in chemio – Nota le sopracciglia tatuate
Fonte: Lucy O'Donnell

Lucy O'Donnell
Sensazione di stanchezza: 10 settimane in chemio
Fonte: Lucy O'Donnell

Ho perso molto peso durante la chemio e ho iniziato a sentirmi indescrivibilmente stanco.

Prendi un laptop

Se non hai un laptop, penso che sia un grande investimento. Ho trovato molto più facile e più comodo fare l'amministratore dal mio letto, piuttosto che venire al piano di sotto al mio computer autonomo. Mi sono sentito troppo male. Quindi puoi continuare a fare le cose se fai un po 'tutti i giorni, piuttosto che rimandare tutto perché sei troppo malato per andare al piano di sotto. Vuoi rendere il tuo ambiente il più accogliente possibile.

Prendi un porto attrezzato

Una porta (o portacath) è una piccola apparecchiatura medica che viene installata sotto la pelle di solito sotto anestesia locale o generale. Un catetere collega la porta a una vena. Sotto la pelle, la porta ha un setto attraverso il quale si possono iniettare farmaci e si possono prelevare campioni di sangue molte volte.

Se hai intenzione di installare un porto, lo farai appena prima di iniziare il trattamento. Ho scelto di avere un porto perché non mi piaceva l'idea di dover essere cannulizzato ogni volta che andavo a fare la chemio, e sapevo che nel mio caso ne avrei avuto bisogno per molti anni a venire. Ma il cancro della maggior parte delle persone non è nella fase 4, e ciò significa che dovrai solo essere cannulizzato per la durata del trattamento e non per il successivo trattamento di mantenimento. Il porto non mi ha causato problemi e lo uso ancora oggi per le mie infusioni endovenose. In effetti, nella foto di me che indossa la parrucca sopra la chemio, puoi vedere dov'è il porto.

Decidi gli amici della chemio

È bello avere amici chemiosi, ma non programmare in troppi visitatori. Diventa molto logoro e stancante. Hai bisogno di riposare attraverso questi trattamenti e mantenere più forza possibile.

Falla una bella occasione. Provalo e fallo ogni volta allo stesso tempo: è molto più facile organizzarlo. L'ho sempre avuto alle 2.30 di martedì, e lo faccio ancora! (Anche se ora è ogni 3 settimane ed è un tipo diverso di chemio, un tipo non tossico – un trattamento di mantenimento spesso somministrato ai pazienti con cancro allo stadio 4). Incontrerei un amico a pranzo dietro l'angolo della mia clinica, e poi mi avrebbero accompagnato alla chemio. Sarebbero rimasti con me per circa un'ora e mezza, e poi mi avrebbero lasciato per potermi riposare.

Molte cliniche oncologiche offrono farmaci complementari, come la riflessologia. Ero abituato a farlo durante il mio riposo e lo faccio ancora durante il trattamento. È così meraviglioso che mi addormento durante questo – che è molto diverso da quello di me insonne! Dopo, avrei avuto un visitatore per l'ultima ora o giù di lì, e con quella bella tazza di tè! Se ti senti completamente marcio, non preoccuparti di cancellare i tuoi visitatori, capiranno.

Scoprirai una vera marca di "angeli" una volta che camminerai attraverso la porta dell'unità di chemioterapia. Queste infermiere sono totalmente dedite, disinteressate, brillanti e sorridenti. Se arriverai a sentirti piuttosto orribile, ti garantisco che ti sentirai meglio quando vedrai i loro volti. La loro positività e buon umore ti attirano immediatamente. Sono le persone più speciali. Ho trovato impossibile essere giù. Penso di aver pianto solo una volta durante la chemioterapia e fu allora che mio padre venne con me, molto lontano, e vidi l'amore e il dolore nei suoi occhi e potei vedere che stava coraggiosamente trattenendo le sue lacrime; non è stato in grado di dire addio perché era troppo sconvolto e non voleva che vedessi. Una volta che se ne sono andati, ho pianto anch'io – l'unica volta in cui ho mai pianto lì. Non potevo sopportare il dolore che stava attraversando e coraggiosamente cercavo di mascherarmi.

riposo

Assicurati sempre che qualcuno ti raccolga in seguito e ti accompagni a casa. È importante essere saldi con i tuoi visitatori e dare loro orari in cui accettano di attenersi. Devi pensare dal loro punto di vista, non sanno quello che vuoi o come ti senti, quindi se lo fai sapere, saranno anche più felici.

Potresti non sentirti molto diverso dopo le prime sessioni di chemio, ma man mano che progredisci inizi a sentirti sempre più stanco. Programma in resti ogni giorno per soddisfare le tue esigenze. Portavo un sacco del mio amministratore e lavoro nella mia camera da letto e lavoro da lì invece che in ufficio. Mi sentivo più riposato in quel modo.

Quando stai effettivamente riposando, spegni i telefoni e i computer. Anche se non dormi (sempre un problema per me), avrai comunque fatto del tuo corpo il mondo del bene.

Durante la chemio, non potevo guidare, tranne che per piccole distanze. Mi sentivo troppo debole e come se il mio cervello non funzionasse correttamente. Mi sentivo pericoloso per la maggior parte del tempo.

Non posso sottolineare abbastanza: REST, REST, REST!

Accetta l'aiuto di altre persone. Tutti vogliono aiutare, che si tratti della scuola, dello shopping o della cucina. Più avanti in questo libro faccio una lista di tutte le cose che posso pensare di quelle persone che ho trovato utili per me. È anche nel mio poema alla fine.

Pensa a ottenere una TV nella tua stanza o assicurati che il tuo soggiorno sia bello e accogliente. Un sacco di gente trova libri di lettura piuttosto difficili durante la chemioterapia e potresti preferire ascoltare la radio o guardare la TV. I nastri del libro sono una grande idea: puoi recuperare tutti i classici che hai sempre voluto leggere.

Prova a fare un po 'di esercizio ogni giorno. All'inizio facevo le mie solite passeggiate con i cani, poi si accorciavano e si accorciavano man mano che la chemio progrediva. In realtà mi sentivo molto instabile sui miei piedi. Ma i miei amici venivano a prendermi e portarmi a fare una breve passeggiata – era così rinvigorente e così buono per me respirare aria fresca e ossigenare il sangue, e anche i miei cani erano felici! Ho provato a farlo ogni giorno. Ho anche fatto yoga semplice e quando ero completamente esausto, ho appena fatto stretching nella mia camera da letto.

Il tuo primo giorno a Chemo

Si arriva in ospedale / clinica. Sei registrato e pesato in modo che sappiano quanto sia forte fare il farmaco chemioterapico. Ti terranno sempre d'occhio il tuo peso – per il farmaco, ma anche per assicurarti di non perdere troppo. Il farmaco è fatto su misura per te.

Ti verrà assegnata una piccola area che io paragono ad un "pod" con una sedia da letto molto comoda (che puoi mentire quasi piatta se preferisci), dove puoi essere privato se vuoi, o lasciare le tende aperte se vuoi essere nella mischia. Questa sarà la tua casa per le prossime ore e le prossime settimane o mesi.

È possibile vedere il tubo endovenoso è collegato attraverso la mia porta appena sopra il mio seno sinistro nella foto sopra

Richiedi una coperta e un piccolo cuscino: ti fa sentire molto più accogliente. Togliti le scarpe e indossa delle comode pantofole o calze da letto.

Chiedi dell'acqua e assicurati di bere molto.

L'infermiera esaminerà una lunga lista di domande sulla tua salute generale. Domande come: come stai intestinali? Sei stanco? Soffri di indigestione? A questo punto devi dire loro esattamente come ti senti. È molto importante – quindi possono darti tutte le medicine di cui hai bisogno per contrastare questi sintomi. Per esempio se hai la stitichezza (che puoi ottenere dal trattamento), devi dirglielo. Se i farmaci non funzionano per te, allora digli anche loro, poiché ci sono molti diversi tipi di medicinali per contrastare la stitichezza. Si tratta di comunicazione e trovare il sollievo giusto per te, e potresti dover provare diverse volte, prima di farlo bene.

Il prossimo passo sono le analisi del sangue. Non puoi iniziare la chemio senza questi risultati (quindi ci sarà un'attesa tra i risultati che arrivano e che iniziano la chemio). Le infermiere devono assicurarsi che i tuoi emocromi siano a posto. Richiedi una stampa completa dei tuoi esami del sangue: è sempre una buona idea averli a casa da confrontare. Tieni d'occhio i livelli di glucosio e di colesterolo: la tua dieta può influenzarli notevolmente.

Una volta che le analisi del sangue tornano e sono a posto, la chemio viene ordinata dal laboratorio. Durante l'attesa della chemio, ti canuteranno o potranno accedere al tuo porto.

A volte, se i tuoi sangue non sono abbastanza buoni, non saranno in grado di darti chemio e dovrai fare delle iniezioni di richiamo e tornare più tardi – questo è il motivo per cui è importante avere una dieta immunitaria molto sana (più di quella in il prossimo capitolo), e per mantenere il meglio possibile.

Dopo questo, ti collegheranno alla macchina e inizieranno con una soluzione salina, per irrigare il sistema, poi ci saranno sacchetti / sacchetti di vari farmaci – steroidi, antistaminico (per prevenire reazioni allergiche), farmaci anti-malattia, e la medicina chemiologica attuale. Uno per uno, questi medicinali saranno somministrati nel corso di diverse ore.

Sei in grado di camminare e andare in bagno perché il tuo IV è mobile e scarica una batteria quando è scollegato. Ricordati di ricollegarlo o gli allarmi si spengono – lo so per esperienza!

Le infermiere controlleranno e controlleranno tutto il tempo.

Ci saranno bevande e pasti / spuntini disponibili – provare a mangiare sano e bere molta acqua. È molto importante – devi scovare le tossine.
La maggior parte delle unità offre una terapia complementare, come la riflessologia. Ho trovato questo molto rilassante e mi ha aiutato a riposare e alleviare l'ansia.

In seguito potresti sentirti un po 'distanziato – ecco perché è molto importante avere qualcuno che viene a prenderti.

Il primo giorno partirete da ciò che sembra una valigia di pillole e farmaci per contrastare gli effetti collaterali.

Il tuo kit per la sopravvivenza della chemio

Ricorda, sarai nel tuo pod per diverse ore. Quando non stai riposando, stai dormendo o hai dei visitatori, potresti voler portare anche altre cose, come libri, laptop, iPod ecc. È bello avere una scelta di cose e ti fa sentire più a tuo agio. Ho persino comprato le foto dei miei bambini! L'unità avrà riviste e giornali quindi non è necessario portarli.

Portatevi un po 'di biancheria da letto – potreste rimanere gelati rimanendo immobili per così tanto tempo, e la chemio attuale può farvi venire freddo. È bello togliersi le scarpe e accoccolarsi.

Un cappello caldo era essenziale per me, una volta che i miei capelli erano spariti. Mi toglievo la parrucca e la sostituivo con un cappello caldo e sottile.

Coperte e cuscini – ti verranno forniti questi – ma ovviamente puoi portarli da casa se preferisci. Porto sempre un poncho molto morbido, morbido e confortevole, ma che mi fa sentire caldo e accogliente.

Spritz viso, gocce lubrificanti per occhi e naso – Ho sempre trovato il mio viso, occhi e naso molto asciutti durante la sessione – e in seguito.

Possibili effetti collaterali della chemioterapia e suggerimenti su come affrontarli

Prima di leggere questo lunghissimo elenco di possibili effetti collaterali, ti preghiamo di comprendere che non tutte queste cose ti succederanno! E alcuni di questi accadrà in modo minore e un po 'più severo. Non solo, ma potrei aver perso qualcuno. E per favore ricorda che quando inizi la chemio, ti verranno somministrati dei farmaci per contrastare gli eventuali effetti collaterali duri elencati di seguito che potresti avere – e sei incoraggiato a prenderli.

Gli effetti collaterali specifici che sperimenterai dipendono dal tipo e dalla quantità di farmaci che ti vengono somministrati e da quanto tempo li prenderai. Gli effetti indesiderati temporanei e rimediabili più comuni possono includere:

Dolore osseo
"Bagliore chemio"
Freddezza
Diarrea e / o stitichezza
Occhi asciutti e visione offuscata – (blefarite)
Bocca asciutta
Naso secco / dolente
Capelli in eccesso – mancanza di!
Fatica
La perdita di capelli
Bruciore di stomaco
Maggiore rischio di infezione
Perdita di appetito
Perdita di memoria ("cervello chemio")
Menopausa e vampate di calore
Bocca: gengive e denti doloranti
Nausea e vomito
Neuropatia (formicolio alle mani e ai piedi)
Irritazione del cuoio capelluto

Solo per darti un'idea – ho sofferto di perdita di capelli (completamente), menopausa, ulcere alla bocca, pelle secca, sensazione di cervello sfocato (altrimenti noto come chemio cerebrale), occhi terribilmente secchi, un po 'di nausea e mal di ossa e una quantità enorme di fatica.

Posso solo scrivere dalla mia esperienza, ma, avendo chiacchierato con altre persone, sembra che le mie esperienze siano molto simili alle altre. Ecco alcuni modi per affrontare e affrontare gli effetti collaterali di cui sopra, molti dei quali ho scoperto "lungo il mio percorso":

Dolore osseo

Il tuo oncologo ti fornirà farmaci per questo.

Bagliore chemio

Questo non è un mito – esiste davvero. La mia pelle ha perso tutta la sua untuosità e non ho più avuto una zona T lucente. La mia faccia è diventata piuttosto come porcellana. Suppongo che la chemio debba aver ammucchiato tutti i batteri: era chiaro come una campana! Questo è ciò che è noto come Chemo Glow. La gente mi diceva sempre: "Accidenti, sei così bello! Non posso crederci. Hai un aspetto migliore che mai! "Se solo lo avessero saputo! Ma devo dire che è stato un grande impulso di fiducia. Una buona parrucca, le sopracciglia tatuate – e presto!

Freddezza

Sicuramente senti molto più freddo durante la chemioterapia. Dormivo in un cappello caldo.

Diarrea e stitichezza

Ho avuto la diarrea e la stitichezza abbastanza spesso, e talvolta molto severamente. Il tuo corpo è molto delicato a questo punto e devi imparare quanti farmaci anti-diarrea da prendere e quale tipo di trattamento usare per te. Perché come il tuo corpo è così fragile, a volte va dall'altra parte e poi si ottiene una stitichezza acuta. Puoi trovarti a dondolo tra i due. Dopo un po ', ho elaborato il tipo di farmaco da prendere e esattamente quanto per creare il giusto equilibrio.

Occhi secchi (blefarite)

Ho sofferto di sindrome dell'occhio secco e occasionalmente ho avuto blefarite. Ho usato gocce idratanti per gli occhi per alleviare l'aridità e l'irritazione.

Mettevo gli occhi caldi sugli occhi mattina e sera, e poi massaggiavo le palpebre. Ciò farebbe sì che tutti i canali lacrimali funzionino e fluiscano di nuovo. Userei il collirio sterile idratante per gli occhi tutto il tempo. Il trucco consiste nel mantenere l'occhio il più idratato possibile in modo da non creare accumuli di detriti che bloccano i condotti lacrimali e ne impediscono il funzionamento. A volte i dotti lacrimali possono essere infettati perché non funzionano correttamente.

Ho anche avuto visione offuscata ed è per questo che ho trovato difficile leggere libri lunghi e guardare la televisione. La mia vista si è deteriorata un po ', cosa che ho fatto per la chemio.

Bocca asciutta

Chiedi un lubrificante spray per la tua bocca. Aiuta davvero

Naso secco / dolente

Durante la chemio, se perdi i capelli in testa, è probabile che potresti perdere i peli del naso. E questo a sua volta può darti un naso che cola costantemente, dolorante, asciutto, che può, come nel mio caso, portare a sanguinare il naso. Un idratante nasale compresso al banco può davvero aiutare con questo.

Pelle secca sul viso

La mia faccia era un tipo di pelle mista – leggermente grassa. Una volta che la chemio ha preso la sua presa su di me, ho notato che la mia pelle diventava sempre meno grassa. Tutte le impurità nella mia pelle sono scomparse. La mia pelle è diventata come la porcellana. Tutti dicevano che guardavo anni prima! Immagino, è la chemio che sta uccidendo tutto nel tuo corpo. Ho anche messo giù per cambiare radicalmente la mia dieta, eliminando tutti gli zuccheri, i latticini, l'alcol e il caffè – più su dieta e nutrizione in seguito. Ogni sera mi massaggiavo con olii facciali e indossavo una crema idratante colorata SPF sulla mia faccia. E 'stato bello – Non ho avuto alcun luccichio sulla mia pelle durante il giorno – qualcosa con cui avevo combattuto per anni! Vedi Chemo Glow!

Pelle secca sul tuo corpo

Ricorda, la tua pelle è il tuo più grande organo "vivente" e ha bisogno di molta cura e attenzione durante il trattamento. Consiglio vivamente che qualsiasi cosa tu abbia messo sulla tua pelle sia priva di sostanze chimiche, in particolare parabeni e organici.

La tua pelle potrebbe diventare terribilmente secca. Di solito mi facevo un po 'di corpo, mani, viso e crema per i piedi, naturalmente sempre con prodotti naturali. Ho sempre usato molto olio da bagno.

La mia signora dei massaggi mi ha preparato anche miscele di spritz viso – a volte il mio viso si sentiva così stretto. Ci sono così tanti tipi diversi che puoi ottenere. Durante la chemio li ho trovati inestimabili è la mia pelle sempre sentita così secca.

Tutto questo sembra piuttosto laborioso ma ha fatto un'enorme differenza per il mio comfort.

Capelli in eccesso – o mancanza di!

Rallegrati: non dovrai fare la ceretta o la rasatura di nulla per il periodo in cui stai facendo la chemio!

E se hai la radioterapia intorno all'ascella per il cancro al seno, non avrai mai più capelli nel sito. Almeno questa è un'ascella in cui non devi pensare alla depilazione!

Fatica (da non confondere con la stanchezza quotidiana!)

Quasi tutti quelli che hanno la chemioterapia hanno un po 'di stanchezza. Tutti hanno la stanchezza ma la fatica è qualcosa di diverso. È una stanchezza implacabile, di tutto il corpo, su una base costante che non è curata da una buona notte di sonno e può essere molto difficile per le persone intorno a te capire. E attingendo dalla mia esperienza personale e dalle esperienze di molti contemporanei, gli effetti della chemioterapia sul corpo possono essere del tipo più inquietante, implacabile e che interferisce con la vita.

Ovviamente, l'esperienza di un affaticamento estremo dipende da una serie di fattori, alcuni dei quali sono elencati di seguito:

Hai un cancro molto avanzato, quindi il tuo trattamento è più radicale

Il tuo sistema immunitario è basso (a causa del tuo trattamento)

Potresti sviluppare aenemia

Stai soffrendo

Stai reagendo ad altri farmaci che ti vengono somministrati durante la chemioterapia

Stai vivendo una serie di emozioni come ansia / stress o depressione

Tu non stai dormendo

Stai vivendo cambiamenti ormonali

Non stai facendo molto esercizio

Stai avendo problemi a mangiare, o almeno a mangiare i cibi giusti. La dieta è così importante e c'è un intero capitolo su questo in seguito.

E i segni di stanchezza sono:

Mancanza di energia

Emozioni negative e mancanza di interesse nelle attività quotidiane

Avere un cervello sfocato, non essere in grado di pensare chiaramente o prendere decisioni (chemio cerebrale)

Non essere in grado di concentrarsi o concentrarsi sul guardare la TV, leggere e / o chattare con gli amici

Insensibilità dopo piccole attività o lavori in casa

Debolezza, nervosismo, ansia o impazienza

Cosa puoi fare riguardo alla fatica?

In primo luogo, devi arrenderti. Come ho detto prima, devi REST, REST, REST, e devi ACCETTARE, ACCETTARE, ACCETTARE. E per farlo devi sentirti a tuo agio delegando compiti ad amici e parenti.

Sto insistendo su questo perché è pertinente per me – e sospetto molte altre persone. Prendo sempre più di quanto possa fare, quindi temo che a volte mi lancino troppo. È successo parecchio durante la radioterapia. A quel punto avevo subito otto interventi chirurgici, chemio radicale, radioterapia, una mastectomia, una mastectomia e molto altro, ma non mi sarei mai perso le giornate sportive dei miei figli (tre di loro) o la Comunione di Archie. La fine del periodo estivo a scuola è sempre piena di eventi, giornate di conversazione e così via, e non mi mancavano. Ma sì, l'ho pagato! La cosa divertente che ho sperimentato con chemio e radio è che mi sentivo bene se non esercitavo molta energia, quindi avrei sempre pensato che potevo fare cose normali e poi, naturalmente, mi sarei ritrovato in una partita sportiva per bambini , o in un supermercato in uno stato disperato di collasso e alla disperata ricerca di tornare a casa.

Dai priorità ai compiti importanti da eseguire e stabilisci obiettivi molto realistici. Se sei come me e fai mille cose al giorno, può essere molto demoralizzante sentire alla fine della giornata che non hai ottenuto molto. Ma in realtà, tu hai – ti sei preso cura di te stesso e stai aiutando il tuo corpo a riprendersi e ad affrontare il trattamento e per estensione stai aiutando coloro che ti circondano, che saranno sollevati vedendo che probabilmente stai affrontando e sentendoti meglio. Devi modificare completamente le tue aspettative e non ti sentirai deluso.

La perdita di capelli

Ho iniziato a perdere i capelli quasi immediatamente. Ha iniziato a venire fuori a cespi sotto la doccia. Tre settimane dopo la chemioterapia, mi sono reso conto che era giunto il momento di inciderlo in uno stile davvero breve e sfacciato!

Lucy O'Donnell
Mi taglio i capelli
Fonte: Lucy O'Donnell

3 settimane dopo l'inizio della chemio – mi tagliano i capelli corti)

Speravo di riuscire a tenerlo per un po ', ma sempre più spesso cadevo e ho capito che avrei dovuto iniziare a indossare una parrucca o un altro copricapo. Ma almeno ho avuto qualche settimana di averlo. Alla fine, ho perso tutti i miei capelli – mio fratello ha tagliato gli ultimi ciuffi per me usando il rasoio elettrico di un barbiere. Lo abbiamo fatto per noi: era una procedura piuttosto intima e molto toccante. Non ero troppo preoccupato perché sapevo che sarebbe successo, e avevo già comprato la mia parrucca. In un senso divertente, mi sono sentito sollevato perché non dovevo più preoccuparmi dei miei capelli che cadevano.

Ho comprato due parrucche. Quello nella foto e anche molto più lungo per provare e replicare i miei vecchi capelli. Sapevo che i miei figli sarebbero stati piuttosto scioccati e volevo sembrare il più possibile il più vecchio possibile. Ma sembrava strano per me ed era ingombrante. Preferivo molto questo, era facile e leggero da indossare e non mi sfiorava il viso e mi irritava.

E non c'è nulla che tu possa fare per perdere ciglia e sopracciglia – ma, come ho detto prima, ho tatuato entrambi. Questo ha fatto un'enorme differenza – e onestamente non avresti notato che non li avevo a meno che tu non guardassi con molta attenzione. Sono riuscito a evitare quel look "chemio". A volte, tuttavia, ha funzionato a mio svantaggio perché le persone non mi credevano spesso che non stavo bene e mi sentivo molto male!

Quando i tuoi capelli ricrescono, qualcosa da guardare avanti

Quando i tuoi capelli iniziano a ricrescere, può sembrare piuttosto strano! Il mio tornò grigio ardesia, tutto morbido e soffice come un pollo appena nato, ed era abbastanza irregolare – non sembrava molto bello! Quindi usavo sempre le bandane / turbanti / sciarpe / parrucche quando andavo in giro. Ho intenzione di dedicare un articolo a parte – perché ne ha bisogno – all'arte di ricrescere i capelli! Guarda questo spazio ….

Il cappuccio freddo (noto anche come raffreddamento del cuoio capelluto)

Un cappuccio freddo può essere usato durante alcuni (ma non tutti) trattamenti di chemioterapia con l'intenzione di aiutare a ridurre la perdita di capelli dalla testa (non aiuta altre parti del corpo come ciglia, sopracciglia e peli pubici).

Un cappuccio molto freddo è letteralmente posto sulla testa. Poiché i farmaci chemioterapici vengono trasportati nell'organismo attraverso il flusso sanguigno, il cap freddo funziona riducendo i piccoli vasi sanguigni che forniscono i follicoli piliferi, il che significa che meno dei farmaci chemioterapici effettivamente raggiungeranno i follicoli, e che a loro volta meno capelli cadranno su.

Affinché la calotta fredda funzioni, la temperatura del cuoio capelluto deve essere mantenuta bassa per tutto il tempo in cui i farmaci circolano nel sangue, e deve essere somministrata prima che vengano somministrati i farmaci chemioterapici attuali (quindi iniziare con una testa fredda ) e per un periodo successivo. Di conseguenza, questo allungherà il tuo tempo nella tua clinica.

Le calotte fredde sono piuttosto pesanti da indossare e ingombranti e possono anche farti sentire piuttosto freddo. Personalmente non ho scelto di avere il cold cap perché volevo che i miei trattamenti fossero il più possibile confortevoli, tollerabili e rapidi. Inoltre, non vi è alcuna garanzia che funzionerà e quindi avete vissuto tutto questo disagio per nulla. Ho anche pensato che se solo "riducevo" la mia perdita di capelli avrei preferito non avere nessun pelo e un fantastico copricapo in contrapposizione a scarsi e sottili capelli che erano difficili da gestire, sembrava malsano e mi dava quell'aria da "vittima" !

Bruciore di stomaco

Il tuo oncologo ti fornirà il farmaco giusto per questo. Anche mangiare una dieta alcalina (che aiuterà anche a mantenerti sano e forte) aiuterà moltissimo.

Maggiore rischio di infezione

Dato che il tuo sistema immunitario sta subendo un tale maltrattamento con i farmaci chemioterapici, avrai un rischio più elevato di infezione. Fai attenzione a chi entri in contatto, evita i germi e mantieni una dieta sana (vedi Capitolo xx su dieta e nutrizione, e la sezione iniziale di questo capitolo).

Altre cose a cui potresti non pensare quando cerchi di evitare l'infezione:

Indossa i guanti mentre lavori domestici o giardinaggio.
Evita di tagliare le tue cuticole quando mantieni le tue unghie. Prestare attenzione quando si tagliano le unghie dei piedi.
Lavarsi spesso le mani con sapone e acqua calda soprattutto prima di preparare il cibo, e dopo aver usato il bagno o dopo aver toccato biancheria sporca o vestiti.
Proteggi la tua pelle da graffi, piaghe, ustioni e altre irritazioni che potrebbero causare infezioni. Utilizzare repellenti per insetti per prevenire punture di insetti.

Usa la lozione antibatterica sulle tue mani e invita la tua famiglia e i tuoi amici a fare altrettanto. Ho fatto venire tutti a farmi visita in chemio spray con antibatterico.

Perdita di appetito

Questo può accadere, poiché i farmaci che assumi possono influenzare il tuo senso del gusto e naturalmente anche tu potresti sentirti nauseato.

Perdita di memoria (altrimenti nota come chemio cerebrale)

Questo è molto comune e porta a difficoltà nel prestare attenzione e nella gestione delle attività quotidiane. Può davvero farti sentire totalmente impotente e senza speranza a volte.

Le persone spesso notano questi problemi durante il trattamento di chemioterapia. Entro un anno dal trattamento, molte persone trovano queste difficoltà notevolmente migliorate o non esistono più. Tuttavia, per alcune persone, la chemio cerebrale può continuare per anni dopo il completamento del trattamento. Se hai chemio seguito da radioterapia, gli effetti possono essere più gravi. Sto ancora soffrendo molto per la perdita di memoria. Per esempio, penso di aver iniziato a guidare troppo presto – ci sono state volte in cui non sapevo dove mi trovavo in macchina (nonostante fossi in un posto locale che avrei dovuto riconoscere). E un'altra volta, sono andato a vedere un film fantastico e pochi giorni dopo non ho potuto ricordare nulla al riguardo. Non riuscivo a ricordare se avessi visto il film o visto il trailer! Questo ovviamente mi ha fatto sentire senza speranza, spaventato e in preda al panico – era insolito. È abbastanza difficile da capire per gli altri, perché se lo menzioni spesso dicono "Oh sì – ho quello – è la nostra età / la menopausa …", ma quello che non realizzano è che non stiamo parlando del stessa cosa. È completamente diverso e molto più severo.

Menopausa e vampate di calore

Sono andato a finire in menopausa poco dopo aver iniziato la chemio. Questo è successo a me perché sono stato trattato per il cancro al seno "estrogeno positivo". Quindi la mia chemio era un tipo di chemio che stava portando via tutti gli estrogeni nel mio corpo, molto improvvisamente e molto rapidamente. Non solo la chemio è stata progettata per liberare il mio corpo da tutti gli estrogeni, ma lo erano anche altri farmaci che assumo ancora, come il Tamoxifene. Il sintomo principale di questo era vampate di calore e le fluttuazioni della temperatura corporea (che ancora oggi ho raggiunto). Un minuto stavo bollendo e mi stavo asciugando i vestiti e il minuto dopo era gelido. Di notte era lo stesso – a volte mi svegliavo completamente fradicio. Anche la mia testa sarebbe umida e calda. Non è così piacevole, ma nel grande schema di tutto ciò che ti sta succedendo, è solo un altro effetto collaterale che impari ad accettare e ad affrontare. Indossare un sacco di strati, quindi è possibile perdere di conseguenza. Ovviamente, a differenza delle persone che non hanno il cancro, non puoi assumere alcun farmaco per alleviare il problema. No HRT! O rimedi erboristici! Ho ancora questi sintomi, ma mi sono appena abituato.

Bocca: gengive e denti doloranti

Una bocca asciutta è molto sgradevole ma abbastanza comune e può essere facilmente rimediata. Dillo alle tue infermiere chemioterapiche e ti forniranno alcune gocce o spray per la tua bocca. Non è raro avere un mughetto in bocca che è scomodo ma curabile. È abbastanza comune che i denti diventino dolorosi. Puoi ottenere del gel tipo mousse dal tuo dentista per aiutarti.

Anche le ulcere della bocca sono comuni. Ne ho sofferto. Ci sono un sacco di prodotti costosi e fantasiosi per alleviarli, ma ho preferito i bei gargarismi all'antica che fanno il lavoro perfettamente. Anche l'aiuto di pezzetti di ananas congelati aiuta.

Unghie

Questi possono diventare secchi e friabili. Per cercare di tenerli in ottime condizioni, limarli e massaggiarli con l'olio unghie il più spesso possibile. Avevo delle unghie molto buone, ma temo che il mio non si sia ancora ripreso. Se vuoi lucidarli, ora ci sono smalti che non sono tossici. Chiedi al tuo salone di bellezza – non è possibile trovarli in un comune farmacista.

Nausea e vomito

Ti verranno somministrati farmaci anti-malattia. Puoi anche aiutare mangiando in piccole porzioni o mangiando per tutto il giorno. Per alcune persone può essere molto debilitante. Per me, non era male.

Neuropatia (formicolio alle mani e ai piedi)

Se ciò accade, il tuo oncologo manterrà un occhio molto attento. È molto importante che tu lo faccia sapere. Un po 'di formicolio va bene, ma se diventa insopportabile potrebbe essere necessario cambiare la chemio. Ho sofferto leggermente di questo.

Cuoio capelluto

Massaggi leggeri alla testa ho trovato molto rilassante. Inoltre ho usato per mettere tutti i tipi di maschere e prodotti idratanti (naturalmente tutto naturale!) Sul mio cuoio capelluto per evitare che si secchi e pruriginosamente.

L'elenco dei possibili effetti collaterali della chemio è scoraggiante, quindi ho pensato di concludere questo capitolo con una nota più positiva! La mia esperienza di chemioterapia mi ha lasciato un'eredità importante, che riguarda vulnerabilità e fragilità.

Oltre ad essere innescato per le avversità, come sento di essere stato, sento anche che quando hai subito un trauma drammatico come questo, diventi molto più consapevole della sofferenza degli altri. Un'illustrazione di questo è quando sono andato nel mio centro città locale per fare alcune commissioni. Avevo ragione nel mezzo della mia chemioterapia radicale. Ero molto debole Ma naturalmente pensavo di stare bene e ho guidato. Quando sono arrivato e ho parcheggiato la macchina, ero completamente distrutto, con le vertigini e la vista offuscata e la sete eccessiva. Le mie gambe sembravano cedevoli ed era tutto ciò che potevo fare solo per sollevare la borsa dal seggiolino. Ma ero determinato a fare queste poche semplici commissioni da solo.

Di solito sono una terribile marciapiede di ghiandaia – di solito percorro le strade scendendo dal traffico e sono troppo impaziente per aspettare le traversate. Sì, lo so, estremamente pericoloso! L'ho sempre fatto ed è difficile cambiare l'abitudine di una vita. Tuttavia, questa volta non era assolutamente un'opzione. Sono andato al semaforo e ho aspettato con tutti gli altri di attraversare. La luce verde ha iniziato a lampeggiare, ma mi sono sentito spaventato e vulnerabile. Non potevo giudicare la velocità delle macchine – non sentivano di fermarsi alle luci. Mi sentivo come se fossi nel caos di Piccadilly Circus piuttosto che nella piccola e tranquilla cittadina di Haslemere.

Fu allora che mi resi conto di quanto le persone anziane veramente vulnerabili e spaventate dovessero sentirsi. Ora, ogni volta che vedo una persona anziana che attraversa la strada, o alle prese con i loro acquisti, cerco sempre di aiutare.

Solutions Collecting From Web of "Chemioterapia: come ottenerla"